Sy tentò la strage due giorni prima: "Bloccato da un professore"

Lo hanno rivelato alcuni alunni: "Ha cercato di deviare percorso, ma un professore è intervenuto e gli ha detto di prendere la strada giusta"

Ouesseynou Sy ha provato a mettere in atto il suo folle piano due giorni prima della tentata tragedia. Lo hanno rivelato alcuni alunni della scolaresca che stava trasportando in palestra. "A un certo punto ha cercato di deviare percorso, ma un professore è intervenuto e gli ha detto: Che cosa sta facendo? Prendi la strada giusta. E lui l'ha fatto", hanno raccontato i giovani, come riporta il Messaggero.

Il piano del senegalese è andato storto, ma l'uomo non si è affatto dato per vinto. Così, due giorni dopo, ha provato a dirottare il bus. Sy era nervoso. Aveva già preparato tutto: le fascette da elettricista per immobilizzare gli ostaggi, l'accendigas per far saltare in aria il pullman, la bomboletta di vernice spry per oscurare i vetri.

"Già lunedì abbiamo notato che ci trattava male - hanno riferito tre alunni -. Uno della classe gli ha detto arrivederci e lui gli ha risposto vaffa...lo. Ci spingeva per salire e ci strattonava quando scendevamo. Aveva molta fretta". Un comportamento insolito che avrebbe dovuto far nascere qualche sospetto.

Commenti
Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Ven, 22/03/2019 - 23:30

C'era stato un altro tentativo in precedenza e non hanno fatto nulla. Tranquillamente gli hanno riaffidato autobus e scolaresca come se nulla fosse accaduto. E' da criminali. Facciamo che sindaco, giunta e ditta appaltata ''NON POTEVANO NON SAPERE''. Avranno gli attributi per dimettersi? Non credo, sono solo capaci di cantare bellaciao.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Ven, 22/03/2019 - 23:58

L'unica carta che resta a questo delinquente/terrorista è solo quella di premere sull'infermità mentale, anche parziale. Ma dubito che convincerà i magistrati. L'Italia è sempre stata una porta girevole per la gran parte dei migranti diretti verso il nord Europa. Poi, a un certo punto, queste aspirazioni hanno iniziato a cozzare contro quegli stati che fanno da argine (Francia, Svizzera, Austria, Germania) con qualche ministro degli interni che nei governi precedenti ha lasciato andar via questi poveracci. Adesso siamo imbottigliati per cui frenare gli sbarchi è un obbligo imprescindibile. Punto.

Ritratto di pinox

pinox

Sab, 23/03/2019 - 07:07

complimenti ai dirigenti d'azienda che non hanno mai indagato sui precedenti penali e sopratutto sul suo carattere, anche viste le persone intervistate che vivevano nel suo quartiere lo descrivono come personaggio schivo che non salutava nemmeno i dirimpettai....in azienda era tutto il contrario ovviamente , ma qualche controllino in piu' verso i seguaci di una religione che professa l'odio verso gli infedeli dovrebbe essere una normale routine prima di affidare l'incarico di condurre un autobus pieno di ragazzini.

Luthien

Sab, 23/03/2019 - 08:12

Quindi era premeditato, con buona pac di chi sostiene che “sentiva le voci”...

Ritratto di anticalcio

anticalcio

Sab, 23/03/2019 - 08:23

avete sentito qualche benpensante delle sx prendere delle posizioni?? scagliarsi controi chi voleva fare delle stragi di bambini? dire che certi personaggi non si integreranno mai? seeeee per loro basta la carta d'identita' per dire:integrato perfettamente!! gia'..tralasciando il loro dna...