Tabaccaio uccise ladro, condannato. "Non si pentì mai di avere sparato"

Nelle motivazioni della sentenza il perché della decisione del giudice. "Non c'era pericolo per lui, né per i familiari"

Il negozio di tabacchi a Correzzola (Padova), dove Franco Birolo sparò

È finita con una condanna a due anni e otto mesi di reclusione la vicenda giudiziaria di Franco Birolo, tabaccaio di Civè di Correzzola a processo per avere sparato a un ladro che stava rapinando il suo esercizio, uccidendolo. Il tribunale di Padova ha deciso un risarcimento da 325mila euro per la famiglia di Igor Ursu, 23enne di origini moldave. E ora sono arrivate anche le motivazioni di quella sentenza.

Beatrice Bergamasco, il giudice che ha deciso sul caso, ha spiegato la sua decisione sostenendo che Birolo sparò "alle spalle, il ladro era in fuga, non c'era pericolo e non si è mai pentito". Una versione dei fatti non contestata neppure dalla difesa, che tuttavia aveva battuto sulle condizioni emotive del tabaccaio, con una rapina in corso.

La legittima difesa da parte del tabaccaio è stata pertanto esclusa dal giudice, perché non c'era aggressione, a causa della "fuga dei malviventi, uno dei quali è stato fermato e legato proprio dall'imputato per essere consegnato alle forze dell'ordine".

Di diversa opinione il vescovo di Chioggia, Adriano Tessarollo. Sul settimanale diocesano La Scintilla ha scritto: "Mi permetta un’ironia, signora giudice: quello che non era riuscito forse a rubare il ladro da vivo, glielo ha dato il giudice, completando il furto alla famiglia, un bel vitalizio ottenuto per i suoi familiari, con l’incidente accadutogli nel suo 'lavoro di ladro'".

Commenti

corto lirazza

Mer, 10/02/2016 - 11:38

Ci sono anche delle aggravanti, la serranda era stata abbassata e per di più chiusa a chiave. Inoltre il tabaccaio viveva in una casa dotata di inferriate. La giudi-cessa ha dovuto tenere conto di tutto questo

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 10/02/2016 - 11:39

Settimo: non rubare. Questo peccato è mortale, perché fa morire la vittima. Ora, uno deve pentirsi di non essere morto? Cos'è, ipocrisia obbligatoria? Mica tutti sono come Pulcinella, Mica tutti hanno la faccia di MD...

Rossana Rossi

Mer, 10/02/2016 - 11:40

Tipico dell'italietta pd.....gli pseudo-giudici baciano i delinquenti e condannano le vittime.......esempio di come funziona tutto al contrario e voi, italioti date loro ancora il 30% di preferenze...........

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 11:41

Beatrice Bergamasco, il giudice che ha deciso sul caso, ha spiegato la sua decisione sostenendo che Birolo sparò "alle spalle, il ladro era in fuga, non c'era pericolo e non si è mai pentito". Una versione dei fatti non contestata neppure dalla difesa, che tuttavia aveva battuto sulle condizioni emotive del tabaccaio, con una rapina in corso.............Non cè da aggiungere altro!

Ritratto di ohm

ohm

Mer, 10/02/2016 - 11:41

E di grazia! Vieni a casa mia a rompermi le palle e non c'è pericolo ? Si doveva aspettare che facesse del male a tutti ? Ma per favore ....sentenza stupida e la commento perchè solo in Italia succedono queste cose!

Ritratto di UnoNessunoCentomila

UnoNessunoCentomila

Mer, 10/02/2016 - 11:42

TOGHE INFANGATE DA SENTENZE ABERRANTI

Fjr

Mer, 10/02/2016 - 11:43

Non trovo il termine più' adatto per definire questo giudice

maurizio50

Mer, 10/02/2016 - 11:44

Altra sentenza infame, pronunciata CONTRO il Popolo Italiano!!!!!

Ritratto di panteranera

panteranera

Mer, 10/02/2016 - 11:49

Giudice sinistrato per cui evidentemente vale il principio anarchico secondo cui "la proprietà è un furto"... A lui e la sua famiglia auguro incontri ravvicinati con qualcuna di tali preziose "risorse" che tanto difendono, in quanto all'indecente rimborso alla famiglia del ladro piuttosto che darglielo brucerei ogni bene mobile e immobile...

elalca

Mer, 10/02/2016 - 11:49

grande il Vescovo di Chioggia e veramente piccola la magistrata. vedremo quando capiterà a lei

Ritratto di tulapadula

tulapadula

Mer, 10/02/2016 - 11:49

Che dire? "sparò alle spalle, il ladro era in fuga, non c'era pericolo e non si è mai pentito"... ovvio che sia condannato. E' oora di finirla con questa voglia di Far West, specie sui giornali. La gente pensa di poter farsi giustizia da sola e poi a volte (giustamente) si trova a dover pagare.

Ritratto di gabriellatrasmondi

gabriellatrasmondi

Mer, 10/02/2016 - 11:49

carissimi ladri, andate a casa delle toghe.....voglio vedere come si comporteranno. E tranquilli vi sosterremo noi, grati e disinteressati.

Paul Bearer

Mer, 10/02/2016 - 11:50

Non so se mi potrà capitare di dover uccidere qualcuno ma se lo farò vorrà dire che ci sarà stata qualche buona ragione. Non vedo perchè dovrei pentirmene.

vasopieno

Mer, 10/02/2016 - 11:50

Ma a casa di questi giudici non ci va mai nessuno? Vorrei vedere se succede a loro cosa fanno. Gli offrono anche i pasticcini ai ladri? Io credo che gli danno l'ergastolo. Giustizia di mxxxa.

Pippo3

Mer, 10/02/2016 - 11:52

siamo di fronte ad un evidente caso di follia interpretativa, da parte di una giudice totalmente inadatta al ruolo e fortemente nociva alla collettività, che andrebbe immediatamente rimossa. In un Paese minimamente serio avrebbe già cambiato mestiere, ricordo che il PM aveva chiesto l'assoluzione.

cgf

Mer, 10/02/2016 - 11:52

MAI sentito un magistrato che si sia scusato per PROVATA ingiusta condanna/detenzione, ANZI!!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mer, 10/02/2016 - 11:56

Quando molte risorse moldave, rumene, o di altre pregevoli etnie, riusciranno a far irruzione dell'abitazione di un giudice, ovviamente con propositi amichevoli, io stapperò finalmente quel Dom Perignon che attende da tempo.

Ritratto di mina2612

mina2612

Mer, 10/02/2016 - 11:56

Ma da chi sono nominati i giudici? Non è troppo sostituirsi a Dio e non dare l'assoluzione perchè manca il pentimento? E ancora, sono dotati forse del potere dell'ubiquità per sapere che il ladro non aveva minacciato nessuno, ma si era recato nella tabaccheria solamente per recitare il rosario?

pagu

Mer, 10/02/2016 - 11:57

visto che la giudicia in questione sta analizzando tutti i post pubblicati al riguardo, analizza anche questo, meriti di essere licenziata, hai contro TUTTA l'italia, ed il messaggio che hai passato è il seguente: LADRI, rubate, picchiate, che tanto in questo paese la farete sempre franca. Signora giudicia Lei ha tutti il mio disprezzo, ogni giorno grazie a personaggi come lei, mi viene da vomitare al solo pensiero di appartenere a questo paese.

Ritratto di pigielle

pigielle

Mer, 10/02/2016 - 11:58

GENTE ....non vi pare sia ora di dire " BASTA..!!" e passare a qualcosa di concreto?

Maura S.

Mer, 10/02/2016 - 11:59

Dovremo avere il sistema americano. Siccome questi giudici???? si presentano con la frase = in nome del popolo italiano= lasciamo che sia il popolo italiano a giudicare. Sarebbe tutta un altra storia.

guerrinofe

Mer, 10/02/2016 - 12:01

Con questa sentenza,aprire la porta ai ladri costera sempre meno che difendersi.

Ritratto di Uchianghier

Uchianghier

Mer, 10/02/2016 - 12:01

Rimettete la foto della Bergamasco Beatrice voglio farne un poster a cui rivolgere tutte le mie preghiere.

guerrinofe

Mer, 10/02/2016 - 12:02

.... e come diceva un tale SE NON SONO PAZZI NON LI VOGLIAMO.

smoker

Mer, 10/02/2016 - 12:03

Non ho altre parole che vergogna

buri

Mer, 10/02/2016 - 12:03

ed insistono, non c'è speranza di miglioramento con questa magistratura

ArturoRollo

Mer, 10/02/2016 - 12:05

Nella sentenza e' menzionato il "non pentimento", chiara allusione al dogma cattolico :"Porgi l'altra guancia". E' una Corte indottrinata dalla Religione ed in quanto tale: nemica dello Stato Laico , Risorgimentale e Repubblicano Il Sig. BIROLO, deve disconoscere il giudizio della Corte in quanto organo illegittimo di un Governo NON votato. Inoltre e' consigliabile rivolgersi all' Ambasciata USA , a Roma, e chiedere ASILO POLITICO. BIROLO rifiuti il cibo e verra' rilasciato. Neanche ai morti Italiani sul lavoro e' concesso un risarcimento come quello assegnato al ladro. Ribellione...

Ritratto di riccio.lino.porco.spino

riccio.lino.por...

Mer, 10/02/2016 - 12:06

gabriellatrasmondi, li sosterrai tu, al massimo, essendo ladra nell'anima.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mer, 10/02/2016 - 12:06

ora gli ultras si segnano questo nome e cognome, Beatrice Bergamasco.

Marco_MI

Mer, 10/02/2016 - 12:07

GIUDICE LE DICO SOLO UNA COSA: VERGOGNA. Grande il Vescovo!!!!!

soldellavvenire

Mer, 10/02/2016 - 12:08

complimenti al vescovo, capace di tanta ironia, evidentemente si aspettava che l'indennizzo fosse pagato a lui

caste1

Mer, 10/02/2016 - 12:08

Come sempre, i commenti dei sinistri sono a favore dei delinquenti. Forse perché sono come loro?

Ritratto di michageo

michageo

Mer, 10/02/2016 - 12:09

Ottimo il commento del Vescovo di Chioggia Tessarolo, che sintetizza perfettamente quanto pensa il normale cittadino , non dotato di scorte come i giudici. Il moralismo da baracconi riguardo al pentimento o meno, la dice lunga sulle arzigogolature che generano certe sentenze: il risarcimento da 325mila euro per la famiglia di Igor Ursu immagino sia stato calcolato sulla base dei mancati futuri introiti del fu delinquente.......Vergognoso

zucca100

Mer, 10/02/2016 - 12:09

E vai con i soliti commenti dei trinariciuti leghisti. Secondo voi, sparare alle spalle e' legittima difesa? Se ho ben capito bearer, tu potresti uccidere una persona, magari nelle stesse condizioni del tabaccaio e non avresti nessun rimorso? Non ci credo: non può' essere così' Stai soltanto giocando a fare il Rambo.

brglaw

Mer, 10/02/2016 - 12:09

Andrebbe candidato da qualche parte alle prossime elezioni amministrative. E poi la legge sulla legittima difesa va cambiata, previa raccolta di firme per iniziativa popolare.

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 10/02/2016 - 12:11

CHE SENTENZA!! Non si è mai pentito.....il ladro era scappato....non c'era pericolo....CHE SENTENZA......CHE SENTENZA......QUINDI I LADRI SONO AUTORIZZATI a venire......RUBARE......SCAPPARE......NON C'E' PERICOLO???......CHE SENTENZA!!!

Ritratto di caviste

caviste

Mer, 10/02/2016 - 12:13

Non aveva la tessera del PD

Tino

Mer, 10/02/2016 - 12:14

tanti bei messaggi, indignazione, collera e via andando, ma nessuno che proponga un aiuto concreto. Allora, il Giornale la vuol fare o no una sottoscrizione? E pazienza se non saranno tanti a partecipare, sarà pur sempre qualcosa. Le parole non bastano.

Ritratto di mario.leone

mario.leone

Mer, 10/02/2016 - 12:14

tulapadula, incommentabile!

billyserrano

Mer, 10/02/2016 - 12:14

Questa "signora" che probabilmente è iscritta a magistratura democratica, ha trovato il modo per punire la vittima derubata, per dare un sostegno al criminale di turno. Come del resto fanno anche altri suoi colleghi. Quando faranno la riforma della giustizia sarà sempre troppo tardi.

Renee59

Mer, 10/02/2016 - 12:15

Ma certamente, doveva immediatamente pentirsi. Esattamente come i vari Kabobo, che subito dopo aver assassinato la gente, chissa' perchè, si pentono immediatamente. Lo stesso per i stupratori che subito dopo dicono: non volevo etc.etc.

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 12:16

Hoooo imbecilli ma voi al ladro sparate alle spalle quando scappa o quando vi "attacca" Anche perché si legge che ne aveva già catturato uno!

minodipalma

Mer, 10/02/2016 - 12:18

A tutti gli "amici di Caino",auguro un'esperienza come la mia con una pistola premuta sulla guancia da un energumeno incappucciato:sono passati diversi anni,il "ricordo" rimane.Prima di parlare o scrivere,rendetevi conto di quello che si subisce!Altro che risposta "proporzionata" all'offesa.

edo1969

Mer, 10/02/2016 - 12:18

Ecco come lo Stato protegge i malviventi: un ladro vi entra in casa? Non reagite o vi ritroverete in galera e con un mega-debito da saldare. Io mi sa che emigro negli USA.

Ritratto di Legio_X_Gemina_Aquilifer

Legio_X_Gemina_...

Mer, 10/02/2016 - 12:21

E' incredibile che per questi idioti di magistrati uno debba pentirsi di aver ammazzato un delinquente, per di più straniero...

michele lascaro

Mer, 10/02/2016 - 12:23

Che spiegazioni di cavolo! Che stiamo in un confessionale di una Chiesa Cattolica? È vero che, oggi, vale più il pentimento annunciato coram populo (fa più spettacolo!), ma a tutto c'è un limite...

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 10/02/2016 - 12:23

non c'era pericolo.... e chi glielo ha detto il rapinatore???? il rapinatore gli ha assicurato che lui è una persona tranquilla e che non farebbe mai del male ad una mosca????325 mila euro??? non bisognas pagare un cxxxo che vada aff... giudice e il clandestino moldavo!!!!!!!!!!!!

Fjr

Mer, 10/02/2016 - 12:24

@pigielle,si ma non prima di aver saputo chi vince il festival di sanscemo, perché queste sono le cose importanti per noi italiani, poi quando la Troika busserà alla porta non stupiamoci

Ritratto di giangol

giangol

Mer, 10/02/2016 - 12:26

da come vanno le cose in sto paese di mxxxa adesso fare il rapinatore, stupratore,spacciatore, uccidere, sia diventata una professionale del tutto legale e pure tutelata da questo stato! cosa fate mettete queste nuove professioni nei documenti e nel paniere istat??BASTA SINISTRA!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di bandog

bandog

Mer, 10/02/2016 - 12:26

Continuo a ripetere: VIA TUTTE LE SCORTE A GIUDICI (ESCLUSI QUELLI ANTITERRORISMO),POLITICANTI E LORO PARENTI ET SIMILIA , VIA TUTTE LE VIGILANZE FATTE AI LORO IMMOBILI E PROPRIETA'...POI NE RIPARLIAMO..

Ciro81

Mer, 10/02/2016 - 12:26

Pienamente d'accordo col vescovo! Quanto al giudice, avrebbe solo bisogno di un paio di rapine fatte bene, povera demente!

External

Mer, 10/02/2016 - 12:27

La legge NON è uguale per tutti.

carlocarlo60

Mer, 10/02/2016 - 12:28

VISTO CHE ABBIAMO DEI GIUDICI DI M... CONSIGLIO AL TABACCAIO DI VENDERE TUTTO NASCONDERE TUTTO E COSI' DIVENTA NULLATENENTE E LI FOTTE !!!

Ritratto di Farusman

Farusman

Mer, 10/02/2016 - 12:28

E' giusto, anzi giustissimo: in un paese di checche è d'obbligo prenderlo nel c....

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Mer, 10/02/2016 - 12:29

Se era un clandestino gli avrebbero data la cittadinanza ed alle prossime elezioni un seggio in parlamento.Da italiano c'è la galera perchè NON si è fatto ammazzare,da bravo italiota. nopecoroni.it

Ritratto di centocinque

centocinque

Mer, 10/02/2016 - 12:29

che schifo

Pinozzo

Mer, 10/02/2016 - 12:32

Bananas, in Italia la pena per un furto non e' la fucilazione alle spalle, se volete piu' severita' andate in Iran (anche se li si limitano a mozzare la mano, 'ste femminucce..). Qui sparare alle spalle ad una persona che scappa e' omicidio, e' stato pure clemente il giudice a dargli solo due anni e otto mesi. Piuttosto non capisco i 325KEu di risarcimento sulla base di cosa siano stati calcolati, suppongo sui potenziali introiti se il ladro avesse iniziato a lavorare onestamente per il resto della vita, che pero' mi sembra improbabile.

maricap

Mer, 10/02/2016 - 12:33

.Queste sono le sentenze che incrementano la delinquenza in Italia. La rapina o il furto, che non è riuscito a portare a compimenti il delinquente, la porta a termine il magistrato, rigorosamente di sinistra. Perfettamente inutile spiegare, che durante un tale evento, le condizioni emotive, alterano quelle cognitive, funzionali alla guida del comportamento. In quei casi ci possono essere tre tipi di reazione . 1) L'angoscia che produce danni fisici (Caso della moglie che ha avuto l'infarto e anche il marito ricoverato per stress) 2) Il blocco mentale, che paralizza, 3) La rabbia che esplode. Pertanto si addebiti completamente la colpa di ciò che accade, a chi ha procurato l'evento con la sua azione delinquenziale. Che poi una tale sentenza, faccia ribollire di rabbia gli onesti, e costringa la polizia a scortare chi l'ha emessa, cosa “equa e solidale” è.

BlackMen

Mer, 10/02/2016 - 12:33

Capisco benissimo l'alto numero di commenti, diciamo così, di pancia. Una persona onesta subisce un tentativo di furto, si difende, e si ritrova in carcere per averlo fatto. E' perfettamente comprensibile. E' però vero che, a rigor di legge, il giudice non poteva fare altro. La legittima difesa di configura solo se chi si difende si trova in una condizione di oggettivo rischio per la propria incolumità o per quella dei propri cari. Essendo stato accertato che la vittima è stata colpita a distanza e alle spalle, era impossibile per il giudice accettare la legittima difesa che, ovviamente, ha dovuto valutare come eccessiva. Eventualmente sono le leggi che regolano questi casi che vanno cambiate...i giudici qui possono far poco.

fedeverità

Mer, 10/02/2016 - 12:33

Giudice.......incompetente!

emigrante48

Mer, 10/02/2016 - 12:34

Io se becco un ladro in casa, non solo gli sparo ma, vivo o morto che sia, lo porto alla discarica piú vicina, locale dove si scaricano i rifiuti!

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mer, 10/02/2016 - 12:35

Comunque la pensate è bene che i ladri sappiano che se entrano in proprietà privata è facile che trovino qualcuno che gli girano le pa.lle e che spari ad altezza d'uomo. Uomo avvisato .....

Pippo3

Mer, 10/02/2016 - 12:38

motivazione che definire demenziale sarebbe un complimento, "non si è pentito" ahahah la giudichessa evidentemente pensava di essere in confessionale nel ruolo di confessore. Non ha assolto il peccatore perchè non si è pentito. Siamo alla follia, fuori questi magistrati!!!!!!!!!

marygio

Mer, 10/02/2016 - 12:39

300mln...dalla romania ce ne mandano a centinaia a farsi accoppare.....ahhhhhhhhhhhhhhhh

Tipperary

Mer, 10/02/2016 - 12:39

Secondo la mia opinione e pensiero, io non ho paura dei ladri e criminali, ma ho paura di chi dovrebbe , e non lo fa, tutelare la mia sicurezza e la sicurezza dei miei cari. Di questi ho paura!

gian paolo cardelli

Mer, 10/02/2016 - 12:39

xgerico, ora provi a pensare al "valore sociale della pena" ed alle conseguenze di una simile sentenza, prima di continuare a dimostrare che con persone come lei alle urne governare un Paese è facilissimo!

mastra.20

Mer, 10/02/2016 - 12:39

viviamo in uno stato di mxxxa, lo stato è come un usuraio,ti rapinano in casa in più ti condannano , poveri noi

Ritratto di Rames

Rames

Mer, 10/02/2016 - 12:40

Il problema è il rosso delle toghe.Il tabaccaio non ha fatto bene,ha fatto benissimo.Italia da cascina veramente.Giudici, fate venire la nausea anche alle cavallette.

gian paolo cardelli

Mer, 10/02/2016 - 12:41

Consiglio a tutti di rinfrescarsi la memoria su cosa avvenne dopo la lettura della prima sentenza verso Priebke, e come quelle reazioni influenzarono la seconda sentenza, emessa, guarda caso, a tempo di record... "quello che non sai difendere non hai il diritto di averlo", e non sto parlando del tabaccaio!

epc

Mer, 10/02/2016 - 12:42

Epperò, non si è mai pentito.... Il giudice crede di essere un prete, che commina assoluzioni e penitenze sulla base del pentimento e proponimenti... Sempre meglio dei suoi colleghi che credono di essere Dio!!!

Ritratto di Flex

Flex

Mer, 10/02/2016 - 12:44

Chi si deve "pentire" è proprio il magistrato per aver emesso una simile sentenza. E' ora che la legge stabilisca, in modo ineccepibile, che difendersi dai ladri, con qualsiasi mezzo, non è reato e rendere legittomo l'uso delle armi. Chi difende la propria esistenza anche economica, in casa propria dovrebbe avere tutti i diritti per "aprire il fuoco".

giovanni PERINCIOLO

Mer, 10/02/2016 - 12:44

Si puo' ancora parlare di "giudici"??? io li definirei altrimenti!

Ritratto di tiss59

tiss59

Mer, 10/02/2016 - 12:46

soltanto il 5% della magistratura possiede consapevolezza e impegno. il restante 95% discute di aria fritta, presenzia inutili conferenze e soprattutto è responsabile dell'inefficienza dei tribunali di ogni ordine e grado presenti sul suolo nazionale.

agosvac

Mer, 10/02/2016 - 12:48

Egregia signora giudice, la sua sentenza è sbagliata ed è , addirittura, un invito ai ladri ad entrare nelle case altrui a derubare, tanto poi sanno che non solo non andranno in galera ma saranno ampiamente ricompensati da un magistrato come lei. Forse tecnicamente lei avrà anche ragione, ma, in pratica, lei favorisce la delinquenza!!! Se lei non avesse punito chi ha sparato al ladro, in qualsiasi modo abbia sparato, i ladri saprebbero che non devono andare a rubare a scanso della propria vita.

Mr Blonde

Mer, 10/02/2016 - 12:50

giusto, legittima difesa in casa propria è una cosa, uccidere sparando alle spalle uno in fuga è un'altra. Due anni e mezzo è pochissimo. Rossana ti sbagli, se continua il vuoto al tuo amico daranno il 40%

edo1969

Mer, 10/02/2016 - 12:50

peccato ne abbia ammazzato solo uno. SOLIDARIETA PIENA AL TABACCAIO.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Mer, 10/02/2016 - 12:51

Ma dai che adesso arriva Rita dalla Chiesa... siamo a posto. Finalmente un sindaco-sceriffo alla Giuliani (tasto ironia on) Silvio, per favore, convinci Marina a prendere il tuo posto. Sei stanco, ci hai provato. Ma adesso devi passare la mano...

Trifus

Mer, 10/02/2016 - 12:54

Due anni e otto mesi, la condanna in questo paese di melma è ineccepibile, ma con la condizionale non va in carcere. La cosa brutta, di cui nell'articolo non si parla, è il risarcimento del danno. Mi piacerebbe sapere in base a quali dati il giudice ha calcolato il danno subito dai familiari del deceduto. Ha fatto una stima del mancato introito dovuto alle rapine, furti, scippi, truffe che avrebbe commesso l’idividuo in futuro? Questo paese assomiglia sempre di più a un manicomio.

Ora

Mer, 10/02/2016 - 12:54

Il giudice ha solo applicato la legge scritta e approvata da Berlusconi e la lega ma questo voi del giornale non lo dite perché la colpa è sempre della sinistra e delle toghe rosse.

Ritratto di San_Giorgio

San_Giorgio

Mer, 10/02/2016 - 12:55

Intestate casa alla moglie in separazione dei beni. Magari inscenate pure un divorzio finto. Siate nullatenenti. A quel punto (a parte il carcere... ma un condono si sfrutta sempre) potrete difendervi come vi pare e non risarcire un fico secco (massimo 1/5 dello stipendio), sempre che uno ce l'abbia.

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 12:57

smettiamola con questi falsi problemi...e ululati alla luna...il codice penale e' questo !!!! a nessuno piace essere rubato..a nessuno piace essere svegliato nel corso della notte per tentativi di furto..a me e' capitato due volte..e so di cosa stiamo parlando...ma non si puo' sparare alle spalle di chi fugge...NON CI SONO ALTRI DISCORSI...o ppure cambiamo il codice ed usiamo il metro americano...solo mettervi d'accordo...per me va benissimo ..anche se riterrei una esagerazione ammazzare qualcuno per un tentativo di furto...io personalmente ho sempre sparato in aria...ma non mi sento un rambo e neppure ho certe idee distorte sull'inviolabilita' della proprieta'...tipo liti perenni per un diritto di passaggio..o altre cosuccie amene che a"llietano" a volte la vita tra vicini

Ritratto di Farusman

Farusman

Mer, 10/02/2016 - 12:59

Qui bananas a finocchios: Pinozzo ti contraddici. Se lo condanni deve pagare: il problema è che la condanna sarà anche giuridicamente corretta ma la si avverte come profondamente ingiusta a causa del clima di incertezza ed insicurezza creati dall'esaperato garantismo propinato dai tuoi verdurieri.

01Claude45

Mer, 10/02/2016 - 12:59

Auguro alla giudice di trovarseli in casa per rapinarla. Poi mi racconterà. L'INVIOLABILITÀ DELLA PROPRIETÀ dove la mettiamo?. In casa mia si entra suonando il campanello, chiedendo "con permesso" e disarmati, se io apro. Il pentimento alla giudice dopo la rapina, non lo auguro, ma forse col MORTO IN FAMIGLIA. Intellettualoide senza "buon senso".

silvano45

Mer, 10/02/2016 - 13:03

trovo la sentenza vergognosa tendenziosa politicizzata e inappropriata per usare un eufemismo,come questa magistratura che a mio avvisa è ormai lontana dalla nostra costituzione il tutto certificato dalle continue multe e richiami dell'europa se il popolo sovrano non fermerà questa deviazione il paese andrà a rotoli

Ritratto di mbferno

mbferno

Mer, 10/02/2016 - 13:04

Col senno di poi,stante che siamo in ITAGLIA, al tabaccaio conveniva (economicamente) farsi rapinare......mal che vada ci rimetteva qualche migliaia di euro non 325.000. Se non è FOLLIA questa.....

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 13:08

@gian paolo cardelli- Lei se la prende con me, perché ha subito tre tentativi di furto?! Che fa mi vuol sparare?!

Ritratto di Franco_I

Franco_I

Mer, 10/02/2016 - 13:10

@Tino Mer, 10/02/2016 - 12:14: sono DACCORDO con Lei. Facciamo un REFERENDUM? Facciamo una petizione ONLINE? Facciamo tutto quello che c'è da FARE. LA PROPRIETA' PRIVATA E' SACRA, NON SI TOCCA e così VALE per i COMPONENTI DEL NUCLEO FAMILIARE. E' ORA di FINIRLA!! Non sono commenti di pancia ma la realtà cui viviamo TUTTI gli ITALIANI. ORA BASTA!! IO non sparo a casaccio perchè SO che DOVRO' rispondere alla Legge. I LADRI, le BESTIE non DEVONO venire a VIOLARE la MIA PROPRIETA' perchè DEVONO SAPERE che li posso AMMAZZARE. Tutto qui!!!

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 13:14

sono d'accordo per la condanna penale ( tanto e' condizionale.) viste le norme attuali sulla legittima difesa...ma non posso essere d'accordo per lo sproposito indennizzo attribuito alla famiglia del ladro...nessun giudice ha mai dato tali cifre a famiglie di onesti lavoratori morti nel corso della loro attivita' !!!! se si puo' capire la tal giudice sotto ilpunto di vista penale...dal punto di vista civilistico e' stata una vera disgrazia!!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 10/02/2016 - 13:15

zucca100, d'accordo, non spariamo al sig. ladro che fugge ma gli mozziamo la mano destra e il piede sinistro, secondo la legge che fra poco adotteremo.

alox

Mer, 10/02/2016 - 13:15

Cosa pretendeva: siamo il Paese dei ladri!

Giuseppe Borroni

Mer, 10/02/2016 - 13:15

per sistemare le cose a dovere il vescovo Tessarollo dovrebbe fare il giudice mentre la giudicessa Bergamasca dovrebbe farsi suora.... cosi almeno fara' danni solo in convento...in buona pace col suo signore

aldopastore

Mer, 10/02/2016 - 13:16

ovviamente condivido, perchè il dato di fatto é che se il ladro non fosse andato per rubare, non sarebbe accaduto nulla.Ora si organizzeranno meglio questi, si lasceranno sparare mentre fanno finta di scappare, per chiedere , successivamente, il risarcimento del danno. Giustiza ogni giorno peggio.

ziobeppe1951

Mer, 10/02/2016 - 13:18

Ai sinistrati chiedo...come mai la feccia clandestina e zingara che stupra e ruba, tanti hanno più reati, vengono rilasciati in un batter d'occhio e liberi di delinquere con tante scuse, naturalmente senza alcun pentimento da parte loro,non vi pare che qualcosa non torna?

nisi

Mer, 10/02/2016 - 13:19

Sarebbe oramai opportuno che gli Organi della Magistratura stilassero un vademecum di comportamento da seguire scrupolosamente nel momento che nella propria proprietà ci sia una intrusione di ladri,scassinatori,furfanti ecc. al fine di evitare situazioni paradossali e conseguenti condanne. ( i delinquenti vengono sempre assolti mentre chi ha avuto una lesione del proprio diritto viene sempre condannato9

titina

Mer, 10/02/2016 - 13:20

ma non si può capire il panico di questo tabaccaio? Come faceva a sapere se il ladro non avesse voltato le spalle per non farsi vedere che prendeva una pistola? la paura fa brutti scherzi

gian paolo cardelli

Mer, 10/02/2016 - 13:23

xgerico, se puo' servire a dissuadere un'altra cinquantina di ladri, INCLUSI QUELLI CHE VORREBBERO RAPINARE CASA SUA, sì.

kondor

Mer, 10/02/2016 - 13:26

spero non sia l ultimo ladro a cui capita qualcosa e auguro ad ognuno di magistrati e politici di ricevere una bella visita

kondor

Mer, 10/02/2016 - 13:28

in qualche altro paese gli avrebbero dato almeno un encomio qui lo mettiamo in galera e lo condanniamo a risarcire andiam bene avanti orde di rapinatori e stupratori c'e ancora tanto da fare senza alcun rischio , al momento .

kondor

Mer, 10/02/2016 - 13:29

lorenzovan ma va a c...........e

Ritratto di gianky53

gianky53

Mer, 10/02/2016 - 13:30

Questa giudice si era già messa in luce con sentenze stravaganti, sempre emesse in nome del popolo italiano. Sarebbe istruttivo ora sottoporre al giudizio del popolo italiano il suo singolare stile nell'esercitare la giustizia, accertando anche da quali maestri ha imparato a lavorare...

elpaso21

Mer, 10/02/2016 - 13:31

La magistratura non deve essere indipendente perchè nessuno di noi lo è e perchè così per come è ora prenderà sempre decisioni "irresponsabili".

precisino54

Mer, 10/02/2016 - 13:31

Di formazione cattolica, negli ultimi decenni ho trovato fuori di luogo tante esternazioni di appartenenti al clero spesso traboccanti livore per non parlare di quelli sempre pronti a prendere le parti “sbagliate”; per carità di patria evito di sottolineare anche tutti quei casi recenti di prelati che sono venuti meno al voto di castità e di povertà. In questo caso il vescovo con poche argute parole stigmatizza la cervellotica sentenza, in un cui il giudice pare proprio di ribaltare le parti in oggetto: era il ladro e non il tabaccaio a violare il domicilio altrui; era di certo il tabaccaio il soggetto in forte stress per quanto stava avvenendo. Arrivare a stabilire un risarcimento, e di quella entità, è la goccia che fa traboccare il vaso come a voler premiare la famiglia di siffatto “gentiluomo” per il futuro mancato supporto morale quasi dimenticando che tutto ha origine da una condotta illecita e non da un normale e lecito agire.

kondor

Mer, 10/02/2016 - 13:31

quella magistrata del c....... alle prossime elezioni la candida il PD e vincerà

tuttoilmondo

Mer, 10/02/2016 - 13:34

In una situazione di alta tensione chi può capire immediatamente le intenzioni del nemico? Il nemico scappa o si ripara? I movimenti sono frenetici e non chiari per tutti gli attori. E se si ripara e poi spara? chi può dirlo? Chi può dire che il ladro non è armato? Chi vuole rischiare di scoprirlo dopo lo sparo? Quando senti lo sparo il proiettile è già arrivato e tutta una vita finisce: affetti cari, figli, nipoti, amici, lavoro, progetti, feste, ricorrenze, vacanze, una bella mangiata, un film, TUTTO! Chi può dire come andrà a finire? Nessuno. Tanto meno Beatrice Bergamasco. Che invece decide di rovinare una famiglia italiana, una famiglia d lavoratori, per ricompensare la famiglia di un delinquente per la grave perdita. Così è l'Italia. Per adesso. Peccato, però, non avere un delinquente in famiglia: un Cucchi, un moldavo. Avrei potuto diventare ricco.

Libertà75

Mer, 10/02/2016 - 13:35

la solita sentenza cerchiobottista? 2 anni per un omicidio? se è tale, 2 anni sono pochi... Vero che forse non si è pentito, ma sarebbe anche ora di applicare la legittima difesa putativa ossia l'incapacità psichica di operare correttamente in una situazione anormale... più che questo il caso di legittima difesa putataiva, lo era quel del povero ferrovecchi rapinato dai nomadi e ai quali sono stati trasferiti i suoi beni... Per quanto riguarda il vescovo, non si può che dire che cammini sul sentiero della santità.

handy13

Mer, 10/02/2016 - 13:35

...cosa scatta nella mente di uno assalito, NON è quantificabile,..NON è uguale x tutti, NON siamo tutti uguali,...c'è una rabbia, una paura che credo i giudici NON possono giudicare se troppa sopra la giusta reazione,..quindi la LEGGE VA CAMBIATA...partendo dal principio che se un delinquente sta a casa sua NON gli succede niente,..."se entra in altre case, HA SEMPRE TORTO..sia che sia di spalle o che stia scappando"...semplice no.?...si protegge brava gente, si colpisce brutta gente..

Ritratto di gattofilippo

gattofilippo

Mer, 10/02/2016 - 13:48

Queste sentenze hanno un nesso logico. L'attuale governo non è capace di garantire la sicurezza ai cittadini e sanno che moltissimi italiani si vorrebbero difendere con le armi. La magistratura segue questo governo e ne condanna uno per educarne cento. Tipico della dittatura komunista.

freddip

Mer, 10/02/2016 - 13:51

da Pinocchio di Collodi: ....... Allora il giudice, accennando Pinocchio ai gendarmi, disse loro: – Quel povero diavolo è stato derubato di quattro monete d’oro: pigliatelo dunque e mettetelo subito in prigione. ...... Ai tempi di Collodi, autore di Pinocchio, un comportamento del genere da parte di un giudice era considerato assurdo ed è stato messo nel libro per far sorridere. Mai il lettore avrebbe pensato che poco più di cent'anni dopo sarebbe diventata una realtà: il colpevole risarcito per il danno e il derubato consegnato alla prigione.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 10/02/2016 - 14:04

Era giusto dargli 2 anni di carcere..ma il risarcimento di una somma cosi' spropositata non ha senso alcuno ed e' una vera e propria ingiustizia...Possibile "invece" che la vita di cittadini italiani ammazzati sulle strade da parte di extracomunitari valga proprio cosi' poco A CONFRONTO? Un serio esame di coscienza sarebbe necessario da parte dei giudici.

billyserrano

Mer, 10/02/2016 - 14:06

Comunque, la colpa maggiore di tutti questi crimini (rapine, stupri e altre cose), è dei giudici italiani che sono sempre dalla parte dei criminali, e dei nostri politici che non fanno nulla per cambiare le leggi in difesa dei cittadini per bene. Bisogna mettere i giudici di non poter interpretare le leggi secondo la loro ideologia, e poi dare la certezza della pena (se sei condannato sconti per intero la pena senza sconti o permessi vari), poi una volta scontata la pena, se è straniero, lo si rimanda nel paese di origine e gli si vieta di tornare in un paese dove ha commesso dei crimini. Solo così si limiteranno furti e violenze e i cittadini si sentiranno più sicuri. In mancanza di queste semplici e basilari regole, tutti noi rimaniamo in balia di criminali e giudici compiacenti.

giosafat

Mer, 10/02/2016 - 14:12

L'unico con la testa sulle spalle si è rivelato il vescovo di chioggia. Testa che, ovviamente, difetta sul collo dei sigg magistrati che, finchè non toccheranno con mano il terrore dell'aggressione non sapranno mai su cosa stiano deliberando.

Dordolio

Mer, 10/02/2016 - 14:18

Una cosa è cercare la vendetta, la punizione del colpevole sparandogli. Un'altra la gestione di una "situazione compressa" che i giudici non conoscono e non conosceranno mai. Per loro assoluta e colpevole ignoranza. Svegliato in piena notte nella tua abitazione da dei malviventi spari subito se sei armato. E fai bene. Ma "il bandito era voltato".... Quello che mi lascia peplesso è che in fondo ci vuole pochissimo per immedesimarsi in certi frangenti. Ma il giudice NON LO FA. E l'unica cosa che gli interessa è semmai il foro di entrata di un proiettile. E se il bandito si fosse voltato per arraffare una spranga (o anche una semplice sedia) per massacrare la vittima? Ma non ci arriva il togato....

Dordolio

Mer, 10/02/2016 - 14:26

Ripropongo un ricordo personale, per quel che serve. Porta di casa forzata. Non riusciamo ad entrare. Chiamo i carabinieri (è piena notte) che mi dicono (giuro) "Mandiamo i pompieri".... E se i banditi sono ancora dentro? Ho un ricordo orrendo di solitudine e insicurezza in mezzo alla strada in pieno inverno, aspettando. Solo i pompieri arrivarono. E aperta la porta dopo un lungo lavoro dovetti pregarli di accompagnarmi a visitare la casa per vedere se i banditi erano ancora lì. Questo sarebbe quanto lo stato (minuscolo) fa per noi.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mer, 10/02/2016 - 14:28

Dunque, facciamo un po' di conti: 300 e passa mila euro. Il calcolo si fa considerando anche le entrate che la vittima avrebbe potuto incamerare con il suo lavoro. Mica rubare. Si intende lavoro legale, regolare, retribuito. Non lavorava, quanti nessuna entrata legale. Il calcolo lo avrá fatto sui proventi dei furti? Di danni collaterali, diciamo morali ed affettivi , quali potevano essere??? Un ladrone professionista che si introduce nottetempo nelle abitazioni non gode di alcuna reputazione civile. Presso la sua famiglia? Si certamente. Alla societá non é certo mancata questa lodevole risorsa. Quindi, il danno morale riguarda solo la sua diseredata e miserabile famiglia. Ma come caxxxo ha fatto i conti per quantificare quella cifra. Siamo fuori di testa.

Ritratto di JSBSW67

JSBSW67

Mer, 10/02/2016 - 14:33

La magistratura va licenziata e sostituita con cariche elettive.

Druwid

Mer, 10/02/2016 - 14:40

Ma quando parificheremo un ladro o un delinquente ad un onesto imprenditore? Chi fa impresa ha un'incognita e si chiama "RISCHIO D'IMPRESA", nel caso di un malvivente il suo "RISCHIO D'IMPRESA" è quello di lasciarci la pelle. Mi sembra così ovvio.

Ritratto di elkid

elkid

Mer, 10/02/2016 - 14:41

...eppure io credo che la nostra sia la migliore legge sulla legittima difesa del mondo---quando è in ballo la mia vita o la vita di un mio familiare--questo vince sulla vita del delinquente--posso sparare liberamente--quando il confronto è tra la vita del delinquente e la merce rubata --vince la vita del delinquente--in questo caso specifico il ladro stava fuggendo ed aveva rubato qualche decina di stecche di sigarette--il tabaccaio ha deciso che le sigarette valevano di + della vita di un ragazzo--sigarette il cui valore non avrebbe manco pagato il tabaccaio di tasca sua essendo assicurato--viva il giudice--

maricap

Mer, 10/02/2016 - 14:46

@xgerico, Ma no Cardelli non ti vuole sparare, vuole solo che tu vada a fare in cu..... portandoti dietro i tuoi compagni sinistrunz. Deficienti si nasce, poi inevitabilmente si vira a sinistra . Amen

precisino54

Mer, 10/02/2016 - 14:49

E’ incredibile come chi si mette al volante in stato di ubriachezza ha delle aggravanti, qualora il suo agire comporti dei danni alle persone, in quanto ha posto in essere un comportamento tale da assumersi i rischi di questo fare; per chi entra in casa altrui, magari con la violenza fisica sulle persone o sulle cose, non vale pari argomentazione per cui di colpo il suo agire illecito viene spazzato via in presenza di reazione. Non si tratta di atteggiamento da far west ma di risposta nei confronti di chi vìola il domicilio altrui con atteggiamenti di certo non amichevoli. Aggiungo pure che simili sentenze metteranno a rischio la vita di tanti che per evitare problemi dovranno attentamente valutare il tipo di risposta. Ci si dimentica che il privato cittadino di certo non è soggetto aduso alla valutazione della reazione e nella gran parte agisce in stato di estremo stress.

umberto nordio

Mer, 10/02/2016 - 14:55

Il tabaccaio dovrebbe dire ai candidi magistrati di essere profondamente pentito.Se poi dovesse ricapitargli l'occasione......

scimmietta

Mer, 10/02/2016 - 14:55

Adesso finalmente ho capito: condannano soltanto i mafiosi che "non si pentono" di aver sparato a chicchesia ... per qusto ce ne sono pochi in galera ...

Pinozzo

Mer, 10/02/2016 - 14:55

Farusman, cerco di risponderle come a una persona civile (ignorando il suo incipit "finocchios" che la qualifica come un bifolco): evidentemente lei non sa leggere, non ho scritto che non capisco il perche' di un risarcimento, ma su cosa siano stati calcolati i 325KEu che mi sembrano molti. Calcolando che una cassiera moldava prende 50 euro al mese (1/20esimo di un'italiana) mi aspetterei meno di un ventesimo del caso Garlasco (li si parlava di una studentessa bocconiana con prospettive di guadagno superiori a un disoccupato moldavo), e visto che li il risarcimento e' stato di 1M di euro mi aspetterei una cifra sensibilmente inferiore ai 50K Eu.

scimmietta

Mer, 10/02/2016 - 14:56

X panteranera: scusa, "anarchico"? ... o volevi dire bolscevico ...

scimmietta

Mer, 10/02/2016 - 14:58

X xgerico: tutto chiaro, basta sparare di fronte e poi .... pentirsi! Forza, diamoci da fare ....

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 10/02/2016 - 14:59

Per fortuna "allora" non cerano i giudici di oggi altrimenti mio nonno anzi i MIEI NONNI sarebbero finiti in galera visto che ammazzavano chi voleva entrare "nelle nostre proprietà"

scimmietta

Mer, 10/02/2016 - 15:01

X xgerico: ladri accomodatevi, il vosto fan gerico vi attende copiosi ....

precisino54

Mer, 10/02/2016 - 15:02

X gian paolo cardelli - 12:41, ricordo bene la vicenda dell’assoluzione ribaltata prontamente per il can can popolare scatenato dai soliti noti e spalleggiati dall’allora ministro Flick.

scimmietta

Mer, 10/02/2016 - 15:05

X Pinozzo: no, non su un presunto e totalmente ipotetico (viste le abitudini del soggetto) lavoro legittimo, ma l'indennizzo è stato calcolato sulla media degli introiti derivati dai furti portati a segno dalla banda negli ultimi cinque anni ...

antipifferaio

Mer, 10/02/2016 - 15:05

Ma uno psico-test per accedere alla magistrtura no...eh!... Una cosa è certa..il PD si tirerà a fondo persino la magistratura che mese dopo mese sta perdendo credibilità come un gatto perde i peli...

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 15:09

@gian paolo cardelli- Da me che "vengano" è un po difficile! Io non mostro, con fotografie la mia "argenteria" di casa, compreso cane, gatto e tartaruga!

precisino54

Mer, 10/02/2016 - 15:15

Tra gli effetti di una sentenza ci sta pure quella di deterrenza per chi volesse porre in atto gli stessi comportamenti oggetto di giudizio, ne consegue che d’ora in avanti entrare in casa altrui con la forza non verrà censurato ma piuttosto la conseguenza diretta della sentenza sarà la “legalizzazione” del furto! A chi parla stupidamente di far west faccio notare che non si tratta di sparacchiare sulla pubblica via ma in casa propria nei confronti di chi per entrare non ha bussato né chiesto permesso!

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 15:16

se ci puo' consolare ...e' che e' una entenza di primo grado...sono certo che in appello..la sentenza penale ..senza una modiica dei codici rimarra' eguale...mail risarcimento sara' ricalcolato al 10% della cifra ora sulla carta..e per me ..sara'sempre troppo.. kondor..se sei caduto da piccino dalla culla...mica e' colpa mia...lolololol

Ritratto di umbertoermolli

umbertoermolli

Mer, 10/02/2016 - 15:17

mi piacerebbe sapere dove siè laurata la dott.ssa,presumo dalle parti di Aleppo,sicuramente,in ogni caso,anche qui presumo,per corrispondenza. probabilmente le poste non le hanno consegnato parecchie lezioni! sappia che in ogni caso la mano d'opera per la raccolta dei pomodori è molto richiesta....

luigi.muzzi

Mer, 10/02/2016 - 15:19

in italia conviene farsi derubare, un giudice potrebbe fare danni maggiori !

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 10/02/2016 - 15:25

Un ladrone professionista che si introduce nottetempo nelle abitazioni non gode di alcuna reputazione civile. E qui ti sbagli, caro ottimoabbondante. Ma lo sai quanto indotto produce un diversamente onesto fra pretazzi rieducatori, centri di assistenza alla famiglia, assisenti sociali, cooperative pasti, ecc, ecc? Freddata la materia prima come possono lavorare quelli del sociale? In pratica lo stato ha messo in carico i famigliari affranti al tabaccaio, da qui alla tomba. Ricordo che la madre e la moglie di un tal Maniero ( in arte faccia d'angelo ) protestarono perchè non avevano più lo stesso TENORE DI VITA dopo che lo catturarono.

precisino54

Mer, 10/02/2016 - 15:25

E’ incredibile come chi si mette al volante in stato di ubriachezza ha delle aggravanti, qualora il suo agire comporti dei danni alle persone, in quanto ha posto in essere un comportamento tale da assumersi i rischi di questo fare; per chi entra in casa altrui, magari con la violenza fisica sulle persone o sulle cose, non vale pari argomentazione per cui di colpo il suo agire illecito viene spazzato via in presenza di reazione. Non si tratta di atteggiamento da far west ma di risposta nei confronti di chi vìola il domicilio altrui con atteggiamenti di certo non amichevoli. Aggiungo pure che simili sentenze metteranno a rischio la vita di tanti che per evitare problemi dovranno attentamente valutare il tipo di risposta. Ci si dimentica che il privato cittadino di certo non è soggetto aduso alla valutazione della reazione e nella gran parte agisce in stato di estremo stress. 2° invio

Agus

Mer, 10/02/2016 - 15:28

Spero di non trovarmi mai nella necessita`di dover sparare a un criminale che mi entra in casa, ma se mai dovesse succedere....caricarlo in macchina e depositarlo a 200Km di distanza

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 15:30

"ammazzavano chi voleva entrare nelle nostre proprieta'" di che periodo stai stai parlando del giurassico o del neanderthaliano ??? benvenuto nelmondo occidentale del XXI secolo..all'inizio ti troverai male senza poter usare la clava..ma poi..vedrai..che ti piacera'

ban88

Mer, 10/02/2016 - 15:30

L'ergastolo gli dovevano dare!! E' grazie a questi magistrati che gli italiani dormono sonni tranquilli.

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 15:32

@@gian paolo cardelli- Da me che "vengano" è un po difficile! Io non mostro, con fotografie la mia "argenteria" di casa, compreso cane, gatto e tartaruga! Per me è sufficiente sparare in aria prima di affrontarli, tanto più che ne aveva legato uno di ladro! Letto l'articolo???

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 15:35

tu scimmietta e il tuo partito...di mafia ne sapete moltissimo vero????

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 15:38

xgerico...scusa gerico...ma la tua risposta al cardellino...e' direttamente proporzionale alle c...te che lui scrive...vero il proverbio che andando collo zoppo si impara a zoppicare...he he he evitiamo di abbananarci pure noi...che ancora riusciamo a distinguere tra fede al partito e verita'

Dordolio

Mer, 10/02/2016 - 15:41

No, no. Si continua ad argomentare su "questa è la legge che i giudici applicano". Non è vero per niente. I giudici LA INTERPRETANO sempre. Qui da me venne ASSOLTA per legittima difesa una donna che aveva ucciso il marito violento. Lo aveva fatto MENTRE LUI DORMIVA e mi pare a colpi d'ascia. Interpretazione più estensiva di questa... Ti trovi in casa più sconosciuti e sei da solo, non spalleggiato da una squadra di rugby. Che fai se hai un'arma? E se non ce l'hai cosa POTREBBE presumibilmente accadere alla tua famiglia? Le cronache parlano. Ma i giudici fingono di non conoscerle. E' di questi giorni la notizia che arrivavano a CAVARE i denti per torturare le loro vittime.

Ritratto di pigielle

pigielle

Mer, 10/02/2016 - 15:42

@lorenzovan-@xgerico ....ma vi rendete conto che state portando ragioni in difesa di delinquenti? ..di gente che non ci pensa due volte a entrare un una casa e impossessarsi di qualcosa per la quale uno ha lavorando una vita per averla e per pagare tasse con le quali stanno mantenendo anche voi ---FALSI...DEMENTI ...IPOCRITI .,.,.quanto vorrei venissero a farvi una visitina ..poi ne riparliamo. Lorenzovan dici che sono venuti a trovarti tre volte? O erano tuoi compari o, più precisamente, sei uno spudorato bugiardo, qualità molto diffusa fra i sinistr...onzi.

patrenius

Mer, 10/02/2016 - 15:42

Quello che i sommi giuristi magistrati fanno finta di non capire che delinquere è un reato non un diritto.Quindi non si possono invocare gli stessi diritti di chi esercita an'azione legittima.Rapinare è un reato grave? Si! Quindi il rapinatore non doveva proprio essere li e sparargli è come sparare in aria.

maricap

Mer, 10/02/2016 - 15:48

Questi bas.tardi vogliono la nostra completa sottomissione. Prima hanno disarmato le forze dell'ordine, che ormai fanno fatica a difendere anche se stesse, ora tentano di impaurire con le condanne ad hoc, anche chi è costretto a difendersi da solo Si indica una manifestazione in tutte le piazze d'Italia; scommetto che se ci va tutti armati, sti fighetti si cagh.eranno sotto

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 15:52

http://www.ilgazzettino.it/nordest/padova/spar_uccise_ladro_condannato_dovr_risarcire_la_famiglia_bandito_birolo_correzzola-1513132.html.........Li ci sono le foto del "morto ammazzato" e l'articolo del posto!

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 10/02/2016 - 15:52

L'Italia: a Prato i carabinieri scappano di fronte agli spacciatori (iene), i giudici si dimenticano le fotocopie e diversi camorristi escono dalla galera, si da ragione al primo camorrista piuttosto che ad un tutore dell'ordine, si condanna chi difende la proprietà, si condanna con pene risarcitorie chi malauguratamente spara, come se gli Italiani invece di andare alla partita andassero al poligono .... è ora di finirla con questi buffoni. Insegnano ai nostri figli che delinquere alla fine paga e se trovi il giudice bonista ... alla grande!! becchi il risarcimento.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 10/02/2016 - 15:57

Finalmente SVELATO il metodo che usano i GIUDICI ITALIANI per dettare le loro sentenze. Se TI PENTI non sarai condannato!!! Ecco perche i DELINQUENTI, non vengono mai condannati, loro sono sempre PENTITI di quello che fanno!!!. Mica per niente viene chiamata, magistratura CATTO/COMUNISTA!!!!lol lol Pax vobiscum.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mer, 10/02/2016 - 16:10

La mia e' una provocazione, e' vero...pero' se il tabaccaio si fosse dichiarato GAY (oggi non c'e' niente di scandaloso)e avesse dimostrato pentimento, sarebbe stato assolto?..A questo punto penso di si...La sentenza MACIGNO del magistrato infatti avrebbe in tal caso avuto sentore di Sessismo e Discriminazione sessuale nei confronti di un imputato.Ci scommetto...

MelalavoDomenica

Mer, 10/02/2016 - 16:11

Un augurio sincero alla giudicante. Che vadano a casa sua e se la sciullazzino per 2 o 3 ore. Almeno si diverte : lei

gian paolo cardelli

Mer, 10/02/2016 - 16:13

xgerico, se pensa che basta nascondersi per non farsi derubare allora si conferma che con persone come lei alle urne governare un Paese è facilissimo! Mi raccomando: dia sempre per scontato che "basta sparare in aria", specie quando i ladri sono albanesi...

gian paolo cardelli

Mer, 10/02/2016 - 16:16

lorenzovan, la sua imb...erbità è dimostrata dalla sua "sorpresa" sull'importo del risarcimento: chi non ha la mentalità da "utile idiota" non se n'è affatto sorpreso.

Pinozzo

Mer, 10/02/2016 - 16:18

falso96, becchi il risarcimento solo se becchi due pallottole in schiena, e' questo che vuole augurare a suo figlio?

vince50_19

Mer, 10/02/2016 - 16:19

Comunque sia, quello che ha ironicamente detto il vescovo trova una collocazione reale: se non reagisci ti portano via quello che vogliono, ti pestano se non ti ammazzano e ritrovare la refurtiva sarà difficile e complicato. Chiedere i danni ai ladri fa solo ridere a crepapelle, ancorché in galera ci stanno poco e quando escono riprendono la loro precedente attività. Sanno bene che la legge è a loro favorevole. Se reagisci, ferisci o ammazzi chi ruba, ti mandano in galera e ti portano via tutto con una condanna. Ecco .. ladro e derubando potrebbero addivenire ad un accordo preventivo, magari scritto .. ahahahaha .. In ogni caso chi ce l'ha nel culo è sempre il derubato. Amen!

biricc

Mer, 10/02/2016 - 16:20

Dovrebbero fare subito una legge perchè rubare diventi un diritto e le proprietà privata diventi un reato, almeno così ci mettiamo il cuore in pace.

biricc

Mer, 10/02/2016 - 16:28

Pinozzo, mai provato a subire una rapina? Ti assicuro che quando è capitato a me se fossi stato armato avrei scaricato tutto il caricatore contro quei bastardi. In quella situazione sei accecato dalla paura e dal panico per cui ogni reazione è possibile e credo che nessun giudice possa decidere di condannare una persona per aver reagito in modo anche violento in una situazione di stress fuori da ogni controllo. Auguro a questa giudicessa del menga di provare questa esperienza e poi ne riparliamo.

terminverpier

Mer, 10/02/2016 - 16:29

325.00 euro di risarcimento per un rapinatore ucciso ? ma stiamo scherzando signor giudice ? Le auguriamo di tutto cuore che una banda di moldavi la venga a trovare a casa sua e le faccia una bella festa : si vergogni ! ! ! povera famiglia Birolo : doveva completare il lavoro e bruciarlo su una pira ... povera Italia !

Giorgio Rubiu

Mer, 10/02/2016 - 16:29

L'errore è stato quello di sparare al ladro.Franco Birolo avrebbe dovuto sparare al Giudice Beatrice Bergamasco;ma c'è ancora tempo per farlo.Poi,per compensare la famiglia della Bergamasco,saremo lieti di fare una colletta.Dieci centesimi a testa da parte di tutti quelli che la pensano come me,dovrebbero bastare ed anche avanzarne abbastanza per fare bisboccia e festeggiare la morte del Giudice!.E se Franco Birolo non pagherà i 325.000 € alla famiglia di Igor Ursu,cosa gli faranno? Su cosa si basa la valutazione dei danni? Sui presunti soldi che Igor avrebbe potuto "guadagnare" rubando fino all'età della pensione? E' ora di fare un po' di pulizia,sia tra i ladri che tra i giudici!

Massimo Bocci

Mer, 10/02/2016 - 16:30

Se non fossimo in uno pseudo paese di mer......, come questo, dove ci sono impiegati dello stesso che si credono??? ( o sono Dio!!!) il conati di vomito di certe preposopee giuridiche??? Vere menate, vere arrampicate sugli specchi per spiegare, ideologicamente e che cavolo una verità assoluta??? ( Che Dio è morto dal sonno) cos'è che di giuridico e civile hanno solo la boria ideologica settaria (forse odiano chi miserabile e tapino Italiano non accetta la mxxxa di regime e di essere scannato come carne da macello) e cavolo questo paria!!! Se non voleva fare il miserabile Italiano (cioè il suo rango) si poteva impegnare per accattarsi una toga di regime, e allora nessuno lo avrebbe rapinato l'eccelso??? Avendo per cado' chi (pagato dalle sue tasse) sparava per lui .

lorenzovan

Mer, 10/02/2016 - 16:31

pigielli...tira la foto di einstein dal tuo profilo...il poverino si sta rivoltando nella tomba...dal tuo post e' evidente che sei uno dei tanti..la madre dei quali e'0 sempre incinta...tanti fratelli tanto onore..probabilmente sai leggere ma non sai capire quello che gli altri scrivono...si chiama analfabetismo funzionale

giovanni235

Mer, 10/02/2016 - 16:35

Troppi giudici dal cervello bacato in questo Paese con una magistatura impazzita e fuori controllo da quell'inutile CSM!!!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 10/02/2016 - 16:42

, al neanderthaliano piacerà essere derubato? Che strana evoluzione. Nella raffigurazione evolutiva dell'homo sapiens che gira in rete manca lo stadio del secondo millennio, uno messo a novanta gradi.

blackbird

Mer, 10/02/2016 - 16:43

Concordo in pieno con il Vescovo di Chioggia! Chi subisce un danno mentre commette un'azione delittuosa non dovrebbe ricevere risarcimenti.

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 10/02/2016 - 16:44

Scusa è Luigi 15e52, cosa significa questo tuo postato se NON che abbiamo ragione NOI che sosteniamo che in Italia la inGiustizia favorisce i DELINQUENTI. Tu ci mandi un LINK per confermare quello che tutti noi BANANAS diciamo da anni???? UELAAA TI SEI SVEGLIATOOO!!!! Pax vobiscum.

Ritratto di genviello

genviello

Mer, 10/02/2016 - 16:50

LA SETE DI SANGUE DI ALCUNI LETTORI, PORTA LORO FACILMENTE A CONFONDERE LA LEGITTIMA DIFESA CON LA LEGITTIMA VENDETTA. L'UNICA CRITICA CHE DAVVERO SI PUO' MUOVERE ALLA SENTENZA (CON IL RITO ABBREVIATO, SCELTO DALLO STESSO IMPUTATO) E' QUELLA DELLA PENA ECCESSIVAMENTE BASSA...

Juniovalerio

Mer, 10/02/2016 - 16:51

beatrice bergamasco dovrebbe subire una bella rapina. Augura alla giudicessa di M..D. di essere anche violentata

Procivile

Mer, 10/02/2016 - 16:58

Sveglia, la Lega e tutto il Centrodestra dormono. Indire subito un referendum propositivo (anche se non si può fare) in cui tutti i cittadini si pronuncino sulla LEGITTIMA DIFESA. Ne abbiamo piene le scatole.

Ritratto di panteranera

panteranera

Mer, 10/02/2016 - 17:01

@ Scimmietta 14,56 Nella fattispecie mi riferivo alla nota teoria proudhoniana ben accolta ovviamente da comunisti e contrari alla libera impresa, ai servi di partito (rosso) per intenderci... ;)

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 17:05

@scimmietta- 14.58 come al solito non hai capito una mazza, ma ti capisco, lo scimmiottare spesso porta a questi traguardi!

Ritratto di giulio_mantovani

giulio_mantovani

Mer, 10/02/2016 - 17:05

"Non si pentì mai di avere sparato". Se questa è la motivazione della condanna, allora sappiamo come bisogna comportarci in casi simili: subito dopo aver sparato andremo da un prete e gli confesseremo di essere pentiti. Avuta l'assoluzione lo accompagneremo dal giudice come testimone e il gioco è fatto!!!

unz

Mer, 10/02/2016 - 17:10

non capisco la fondatezza della condanna in relazione al pentimento. cosa ha a che fare il pentimento rispetto al reato?

xgerico

Mer, 10/02/2016 - 17:12

@terminverpier- Il risarcimento viene calcolato in base all'età della vittima, se fosse stata persona avanti con gli anni la cifra sarebbe stata notevolmente minore. Questo parametro lo usano anche le assicurazioni auto, in caso di morte!

MOSTARDELLIS

Mer, 10/02/2016 - 17:13

Infatti il Vescovo ha proprio ragione. Ma perché in Italia abbiamo questa magistratura?

cameo44

Mer, 10/02/2016 - 17:15

Questo è un modo di incentivare la criminalità i giudici con il loro giudizio non fanno altro che dire ai criminale continuate pure e se qualcuno si difende lo mandiamo in galera a posto vostro e vi faremo risarcire spero che qualche giudice subisca ciò che hanno subito tanti inermi cittadini oltre a essere derubati in casa propria malmenati ed avvolte uccisi forse solo così capiranno il dramma subito da chi vie ne rapinato e violentato

Ritratto di falso96

falso96

Mer, 10/02/2016 - 17:26

Pinozzo: ho scritto che insegnano "loro , I BONISTI" non IO!!! prima leggiamo e poi rispondiamo... non facciamo come quelli di sinistra che commentano variando il significato, a loro piacimento. E POI HO SCRITTO "NOSTRI " generalizzato , e le garantisco che ci sono famiglie che se ne fregano dei figli ma non dei risarcimenti! A quelli miravo con "NOSTRI".

audace

Mer, 10/02/2016 - 17:31

Quindi, per la magistratura italiana, e il governo italiano, i ladri che entrano in un appartamento, negozio, o ufficio per rubare e/o delinquere in genere, hanno in automatico una assicurazione sulla vita, pur non pagando nessuna polizza di rischio alle agenzie di assicurazione. Pertanto, se riescono a rubare, vanno via felici e contenti con il malloppo se va male, e schiattano, vengono risarciti da chi ha subito violazione e violenza. Comunque vada hanno un ottimo tornaconto.

milope.47

Mer, 10/02/2016 - 17:34

......ma poi il pentimento non è una prerogativa esclusiva dei mafiosi?

Pinozzo

Mer, 10/02/2016 - 17:43

biricc, immagino, infatti l'uomo e' stato condannato solo a 2 anni e 8 mesi, che per aver ucciso una persona e' poco. evidentemente il giudice ha preso in considerazione lo stato emotivo da lei descritto. un'unico appunto: se una persona cade cosi' facilmente in preda al panico non dovrebbe tenere una pistola in casa, per averla dovrebbe essere una persona con una certa resistenza agli stress emotivi.

PatriaNuova

Mer, 10/02/2016 - 17:47

Per Xgerico e la democratica giudice (sarebbe interessante sapere se è iscritta a magistratura democratica) da buoni compagni avete ragione........la proprietà privata per voi è un furto............negli USA un DIRITTO da difendere senza se e senza ma..............io sono con gli USA .

arcierenero

Mer, 10/02/2016 - 17:50

ma queste toghe ci fanno o ci sono? e il bello che le dobbiamo pure pagare!!!!!!!! cosi non si puo più andare avanti! bisogna mandare a casa questi giudici!!!!!!!!!

Massimo Bocci

Mer, 10/02/2016 - 17:52

La prova provata!!! L'indipendenza della magistratura?? Ma secondo voi in quale altro CLAN (IDIOTI!!), si potrebbero subire simili SOPRUSI, se non ci fosse l'IMMUNITÀ' VERA ASSOLUTA DI CHI LI COMMETTE, (e non a proprio NOME!!! Ma a nome altrui il NOSTRO!!!) ed è per questo è anche PROFUMATAMENTE e LAUTAMENTE.... PAGATO.... (con i nostri SOLDI)!!! Come dire agli IDIOTI!!! Siete becchi e bastonati.....la triste epopea (nefasta storia!!!) Degli ITALIOTI dal 47.

nonnoaldo

Mer, 10/02/2016 - 18:14

Il risarcimento dovuto ai familiari della vittima viene normamlmente calcolato in base al reddito dichiarato dalla vittima stessa. Come ha appurato la giudice i proventi che il ladro si procurava? Compilava il 730? Con quale voce di reddito? Forse libera professione... aveva la partita IVA?

Massimo Bocci

Mer, 10/02/2016 - 18:17

Gentile MOSTARDELLIS, perché solo questo e QUESTI!!! Può,POSSONO!!! ,garantire la SOPRAVVIVENZA DI UN SIMILE REGIME di INNOMINABILI...LADRI e CORROTTI TRADITORI ANTI ITALIANI!!! Questo è l'arcano delle loro funzioni, sono funzionali a tutto questo!!!! CU...LO e CAMICIA!!!! Saluti.

Ritratto di pigielle

pigielle

Mer, 10/02/2016 - 19:06

Io mi ritrovo con 650.000 euri fra le mani ( ovvero 325.000 x 2 ): Alla luce dei fatti e della sentenza , non è che ne posso ammazzare due ??? ..A quanto pare se si tratta di una questione di soldi -----

Ritratto di vraie55

vraie55

Gio, 11/02/2016 - 01:59

per me avrebbe dovuto pentirsi di aver sparato al ladro ..