Quel talento che va oltre la classe

L'Italia di Antonio Conte ha dentro qualcosa che agli altri manca

Quest'Italia ha qualcosa dentro, dice Antonio Conte. Vuol dire grinta, voglia, forza, testa. Quest'Italia ha anche qualcosa fuori: intelligenza, organizzazione, corsa, tecnica, tattica. Una squadra che ieri ha giocato a calcio, ha vinto contro la Spagna che quattro anni fa ci aveva battuti in finale all'Europeo di Ucraina e Polonia, che ci aveva buttato fuori ai rigori otto anni fa all'Europeo di Svizzera e Austria. La Spagna considerata per anni la squadra più forte del mondo.

Siamo nelle prime otto d'Europa che per come ci era stato presentato questo Europeo da una grossa parte della critica era un risultato inimmaginabile. Ci siamo, avendo dominato ieri. Giaccherini, Parolo, Pellè, Eder, De Sciglio, tutti considerati mediocri alla vigilia che stanno giocando da giocatori veri, forti, tosti. Giusti. Come De Rossi che ieri s'è portato a spasso uno dei centrocampi più forti di sempre (quello spagnolo). Dove sono i critici adesso? Stiamo dentro, abbiamo chiuso le valigie per andare a Bordeaux, per citare la frase portafortuna di Sky al Mondiale 2006 e ripetuta ieri alla fine della telecronaca con la Spagna. Lì sabato troveremo la Germania campione del mondo, che è altra cosa rispetto a quella che umiliammo a Dortmund dieci anni fa. Siamo diversi anche noi. Per qualcuno abbiamo meno talento. Forse è più giusto dire che abbiamo un talento diverso. È l'organizzazione, è mettersi al servizio di un'idea di gioco, è la classe della giocata giusta, non della giocata bella. È il talento di chi sta in panchina, a guidare tutti. L'avevamo detto all'inizio di questo Europeo: Antonio Conte è un allenatore diverso. Speciale. Uno che insegna calcio, come dice spesso. Ha ragione e l'ha dimostrato una volta di più ieri con un capolavoro tattico, un mosaico di intelligenze sovrapposte e affiancate. È il trionfo del calcio contemporaneo. Chi vede in questa squadra solo l'arte di difendersi ieri deve aver visto una partita diversa. E deve avere qualche pregiudizio. Che già essere forti in difesa sarebbe un talento. Ma qui, in questa squadra, non è l'unico. Essere una squadra è uno di questi e chi ha avuto la fortuna di essere a Coverciano il giorno del raduno l'ha capito subito. Essere tra le 8 più forti d'Europa avendo preso la parte più sfortunata del tabellone, significa che il nostro calcio è più vivo di quello che abbiamo sentito dire in giro in questi ultimi tre anni. Arriveremo dove arriveremo, adesso. Dove meriteremo e può essere ovunque. Semplicemente: godiamocela.

Commenti
Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 28/06/2016 - 09:24

Rega' non iniziamo a montarci la testa... ora c'è la Germania da mandare a casa (e sono i campioni del Mondo). Il mio consiglio è usare l'imprevedibilità (e la creatività) che è stata l'arma letale della Nazionale Italiana da sempre.

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 28/06/2016 - 09:25

Faccio ammenda, lo confesso, ero tra i pessimisti e prevedevo una disfatta storica. Che c'è stata, ma per la Spagna. Complimenti a tutta la squadra che ha giocato, nessuno l'ha detto, anche contro l'arbitro, secondo me, scarsissimo. Buffon strepitoso. Conte fantastico nella scelta e nella strategia. Ora vale la pena giocarsela e non vorrei che i troppi complimenti ci fiaccassero prima del tempo...

marygio

Mar, 28/06/2016 - 09:37

l'atletico madrid insegna che sognare è possibile. se de rossi si rimette in sesto spediamo a casa i krukki

aredo

Mar, 28/06/2016 - 11:35

Italia-Camerun 1982:" La più clamorosa partita truccata del calcio italiano Oliviero Beha: “L’affare Camerun mi è costato la carriera. Sono stato mandato via da la Repubblica, dov’ero inviato speciale e anche dopo non ho avuto spazi per svolgere il mio lavoro".........08 giugno 2012:"Calcioscommesse L'ombra delle partite truccate incombe sull'Euro 2012"........14.06.2016: "Blatter: "Una squadra italiana ha truccato i sorteggi europei" "Sono stato testimone di un sorteggio, a livello europeo, nel quale è stato usato il trucco delle palline fredde/calde per alterare gli accoppiamenti."".......giugno 23, 2016:" Italia-Irlanda, i tifosi turchi attaccano: “Partita truccata”"

onurb

Mar, 28/06/2016 - 12:25

Ho visto solo il secondo tempo della partita. Se non ci fosse stato San Gigi Buffon, gli articoli dei giornali avrebbero dovuto essere di tenore un tantinello differente.

Libero1

Mar, 28/06/2016 - 13:25

Secondo certa stampa sportva e non l'italietta dei piedi piatti ha gia' vinto l'europeo.Tutto dipendera' dal cul...che avra'il montone buffon.

gedeone@libero.it

Mar, 28/06/2016 - 16:44

Ho capito che per essere convocati da Conte, prima di essere bravi calciatori bisogna essere Uomini. Questo indemoniato (in senso buono) allenatore è riuscito a creare un gruppo compatto, coeso e ad infondergli uno spirito indomito. A prescindere dal risultato di sabato prossimo con la Germania, l'Italia di Conte è e rimane un capolavoro. I Krukki devono comunque essere in pensiero...

Ritratto di LordPBA

LordPBA

Mer, 29/06/2016 - 17:24

Non esageriamo. Il primo tempo e' stato esaltante e' vero (anche se il gol un po' rocambolesco). Nel secondo tempo ci ha salvato Buffon piu' volte. Una bella partita si, ma tutto questo elogio lo vedo un po' esagerato. Mi e' piaciuto comunque lo spirito di squadra, poche polemiche e voglia di giocare.