Taranto, accoltella il fidanzato della figlia nel centro storico

In rianimazione l’uomo colpito dai fendenti del padre della donna reo confesso

Un uomo di 38 anni è stato accoltellato ieri nel centro storico a Taranto. Poco dopo il fatto gli agenti della squadra mobile della questura hanno arrestato un uomo di 49 anni accusandolo di tentato omicidio

. Il ferimento è avvenuto nella prima mattinata, intorno alle 8.30. La vittima è stata trasportata all'ospedale "Moscati" di Taranto, in codice rosso e in pericolo di vita. Il 38enne infatti è stato ferito al torace. Successivamente è stato trasferito all'ospedale civile Santissima Annunziata per un intervento chirurgico urgente. Ora è ricoverato nel reparto di rianimazione.

Gli agenti sono risaliti all'autore dell'aggressione grazie anche alla testimonianza di un amico della vittima. I poliziotti hanno individuato e arrestato l'aggressore nella sua abitazione. Questi ha ammesso di essere il responsabile dell'accoltellamento. Ha pure indicato il luogo in cui, poco prima, si era disfatto di due coltelli a serramanico, di cui uno utilizzato per il ferimento. Infatti le due armi sono state recuperate su una terrazzina nei pressi della chiesa di San Domenico, avvolte in uno straccio, in particolare una di queste aveva un manico di colore blu e rosso.

Dai primi accertamenti è emerso che nei giorni passati l'aggressore era venuto a conoscenza di una relazione sentimentale tra su figlia e l’uomo accoltellato. Contrario a questo legame, la sera prima dell'aggressione, il padre della giovane donna aveva contattato la vittima, sia tramite telefonate sia tramite messaggi whatsapp, chiedendo un incontro con l'intenzione di dissuaderlo dal continuare la relazione. Di fronte ai ripetuti rifiuti del giovane, ieri l'aggressore, notandolo per le vie del borgo antico, gli si è avvicinato e, dopo un diverbio, gli ha sferrato alcune coltellate ferendolo gravemente.

Commenti
Ritratto di giovinap

giovinap

Mer, 02/01/2019 - 09:09

i patani non commentano le porcherie della loro patria!