Taranto, ricoverato dopo incidente si lancia da finestra dell’ospedale dove era ricoverato

Un ragazzo di 29 anni di Taranto si è suicidato lanciandosi dalla finestra dell’ospedale dove era ricoverato a seguito di un incidente stradale. Il giovane non ha lasciato messaggi per spiegare il suo gesto

Sono ancora poco chiare le ragioni che hanno spinto un ragazzo 29enne, residente a Taranto, a mettere fine alla sua giovane vita lanciandosi dalla finestra dell’ospedale nel quale era ricoverato dopo essere stato coinvolto in un incidente stradale che non aveva avuto gravi conseguenze.

Tutto ha avuto inizio nel pomeriggio di Pasqua quando il ragazzo era finito fuori strada dopo aver perso il controllo della sua automobile. Immediato l’intervento dei sanitari del 118 che lo avevano soccorso e trasportato all’ospedale Santissima Annunziata della città pugliese per sottoporlo ai controlli del caso.

I medici, dopo le prime visite, avevano riscontrato traumi lievi sul corpo del giovane che, però, non destavano particolari preoccupazioni. Il 29enne, tra l'altro, era sempre rimasto sempre vigile. Per monitorare la situazione, però, i sanitari avevano disposto per il paziente il ricovero in osservazione nel reparto di neurochirurgia situato al settimo piano.

Sembrava che tutto procedesse nel verso giusto ma nella notte tra domenica e lunedì, inaspettatamente, si è consumato il dramma. Dopo essere sceso di due piani ed aver raggiunto il reparto di neonatologia, il paziente ha aperto una finestra e si è lanciato nel vuoto. L’impatto devastante con il suolo non gli ha dato scampo.

Sulla terribile vicenda stanno indagando i carabinieri di Taranto. Il gesto estremo appare ancora inspiegabile: la vittima non avrebbe lasciato lettere o messaggi per spiegare la sua azione.