Targa falsa? Non a Sassari:"Siamo cittadini del Regno Sovrano di Gaia"

A Sassari la municipale ha trovato una macchina targata Rsg, cioè Regno Sovrano di Gaia

Si sono trovati spiazzati i vigili di Sassari quando, volendo accertare la provenienza di una Peugeot targata Rsg che sostava abusivamente in via Zanfarino, l'hanno scoperta proveniente dal "Regno di Gaia". Provenienza riportata anche sul contrassegno dell'assicurazione, regolarmente esposto sul parabrezza della vettura. Nonostante le ricerche, l'auto non risultava negli archivi della motorizzazione né nelle pratiche dell'azienda che la aveva assicurata. Libretto, assicurazione, tagliando, certificato di proprietà: tutto rilasciato dal Regno di Gaia.

Decidendo di volere andare più a fondo nella faccenda, le forze dell'ordine ne hanno richiesto la rimozione. Ma quando il proprietario li ha raggiunti per dare delucidazioni, è sembrato cadere dalle nuvole: "I documenti non sono falsi, li ha rilasciati il Regno Sovrano di Gaia". Da qui l'incredulità dei vigili che, richiedendo le generalità dell'uomo, alla domanda di dove risiedess si sono sentiti rispondere: "Nel pianeta Terra...".

I due che accompagnavano il proprietario dell'auto hanno spiegato che non solo non si sentono cittadini italiani, ma non si ritengono nemmeno soggetti alle leggi del Belpaese. Questo perché si sentono stanchi di "continuare a essere schiavi del sistema e delle banche illegittime, pignorate, che hanno ingannato l’umanità per secoli". La filosofia adottata da queste persone si basa su scelte che non hanno bisogno di autorizzazioni, sul libero scambio o su una moneta complementare. Secondo gli inquirenti, quanto basta per inviare il tutto alla procura di Sassari. L'imprenditore è adesso accusato di falsificazione di targa, contraffazione dell’assicurazione e generalità false. Accuse a cui dovrà rispondere davanti a un tribunale italiano.

Commenti
Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 17/03/2014 - 13:54

mettetelo in un manicomio dopo averlo multato logicamente.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 17/03/2014 - 13:54

mettetelo in un manicomio dopo averlo multato logicamente.

Leo Vadala

Lun, 17/03/2014 - 14:21

Nome e cognome, please. Altrimenti debbo concludere che si tratta di una notizia falsa.

Ritratto di marforio

marforio

Lun, 17/03/2014 - 14:42

Gaia per gay ?

odifrep

Lun, 17/03/2014 - 14:55

RSG, in rosso, corrisponde a Regno Sovrano Gaia e, le rimanenti lettere e numeri, in azzurro, dovrebbero riferirsi al codice fiscale del proprietario?

mar75

Lun, 17/03/2014 - 15:14

La notizia è vera: http://lanuovasardegna.gelocal.it/sassari/cronaca/2014/03/17/news/la-targa-del-regno-sovrano-di-gaia-e-una-cosa-seria-1.8868986

mar75

Lun, 17/03/2014 - 15:15

@marforio: Gaia - il pianeta Terra, dal nome della divinità greca che lo impersonifica.

mar75

Lun, 17/03/2014 - 15:18

http://movimentosovrano.blogspot.it/

Luigi Farinelli

Lun, 17/03/2014 - 15:57

Cos'è? Forse un regno a religione new-age panteista dove si è obbligati ad affermare che il riscaldamento è "antropico" per colpa dell'uomo, il quale quindi deve essere sterminato con l'aborto libero e garantito per non fare la bua a Gaia appunto (il pianeta terra vivente e soffrente per la sovrappopolaione)? "Gaia" come quell'ideologia ispirata dai dettami dell'ONU, dai soldi Rockefeller e dalle menti (e multinazionali) "illuminate" e leggermente "interessate" che speculano sull'effetto serra, sui buchi nell'ozono e sulla credulità popolare a suon di truffe per assicurarsi oceani di denaro? Quell'ideologia sull' "ipotesi Gaia" di Algore a cui hanno dedicato nientemeno che un premio Nobel? E occorre, per entrare in questo Regno di Gaia, un patentino per attestare che si è radical-femministi, anti-maschili, animalisti, (pseudo)-ambientalisti e adepti del culto della Grande Madre dai quali la mente dell'uomo (maschio) è esclusa perché troppo "razionale" (e non gradita a Gaia) per poter partecipare ai "sacri misteri new-age"?

flashpaul

Lun, 17/03/2014 - 16:00

Franco a Tier è sempre tanto lapidario quanto ignorante: il concetto di sovranità è riconosciuto dalla giurisdizione. Il soggetto in questione è ben lungi dell'essere matto e probabilmente riuscirà a dimostrare la fondatezza giuridica delle sue dichiarazioni. Nessuno lo sa, ma ognuno può essere sovrano a se stesso con tanto di dichiarazione effettuata davanti a un pubblico ufficiale e in presenza di testimoni. Da lì discende una disciplina giuridica che regola il rapporto tra il "sovrano individuale" e lo stato. Esistono numeroso siti in merito alla voce "sovranità individuale".

lorenzovan

Lun, 17/03/2014 - 16:33

caro flash paul..le discussioni teoriche sono sempe molto interessanti..ne sanno qualcosa i bizantini occupati a discutere sul sesso dgli angeli con i turchi alle porte...lololol.. di discipline giuridche "sic..." strane e strambe ce ne sono piene le fose ai lati delle statali...in quanto ai numerosi siti ..ne ho trovati ancora di piu' sul triangolo delle bermude e sugli UFO....lololololol ma sarebbe una buona idea per molti industrialotti...immagina tu farti il tuo stato e pagarti le tasse a te stesso...lolololol

Ritratto di Blent

Blent

Lun, 17/03/2014 - 17:02

ottimo !!!!!!! , imitiamolo tutti , solo così riusciremo a cambiare le cose in questo paese allo sfascio.

Raoul Pontalti

Lun, 17/03/2014 - 17:14

Lascia perdere la sovranità individuale o flashpaul anche perché il signore ha rivendicato l'appartenenza ad altra sovranità (arbitrariamente da lui scelta ma diversa da lui). Inoltre lui non si trovava in una sua proprietà privata proclamata (come altri ha fatto) territorio dello Stato sovrano da lui stesso costituito, ma sulla pubblica via, ciò che implica: importazione di vettura immatricolata "all'estero" (che sua volta implica nel caso di Stati non aderenti alle apposite convenzioni in materia l'espletamento di apposte pratiche di importazione ancorché temporanea e la stipulazione di assicurazioni del veicolo valide per l'Italia già dalla frontiera); ingresso del "cittadino" della Stato di Gaia in Italia con valida documentazione e non appartenendo lo Stato in questione alla UE anche munito di visto d'ingresso (di più: risultando il soggetto in parola già cittadino italiano, ossia dello Stato da cui si è dimesso, dovrebbe dimostrare di essere stato in possesso a suo tempo di documenti validi per l'espatrio...); ma soprattutto il rispetto delle leggi italiane dal momento che valgono anche per gli stranieri le leggi italiane sul suolo italiano. Facile la Tua difesa d'ufficio: lo Stato di Gaia coincide con la Terra stessa e quindi include quella suddivisione amministrativa denominata Italia. Benissimo: allora siamo in presenza di una secessione dell'Italia rispetto a Gaia e tale secessione è sostenuta da apparati pubblici che dispongono delle armi e quindi del potere di fatto di imporre la volontà dei secessionisti. In attesa che i secessionisti siano sopraffatti o ridotti alla ragione dal potere coercitivo dello Stato di Gaia o che intervenga l'Organizzazione interplanetaria unita previa deliberazione del suo consiglio di sicurezza (di cui Gaia è membro permanente ...) non rimane altro a quei deliranti che dichiararsi prigionieri di guerra, invocare le convenzioni internazionali e attendere fiduciosi il ripristino della piena sovranità di Gaia sull'Italia e in particolare sulla Sardegna.

biricc

Lun, 17/03/2014 - 17:16

Questa è la conseguenza logica della reazione dei cittadini nei confronti di uno stato ladro e usurpatore. Governi messi in piedi senza il consenso del popolo secondo voi sono legittimi? franco a trier, quelli che secondo te dovrebbero multare il soggetto in questione sono i veri personaggi da internare in un manicomio criminale.

flashpaul

Lun, 17/03/2014 - 17:40

Lorenzovan : Per maggiori informazioni: https://www.youtube.com/watch?v=mCVco0QsZ2k ; credo che questo video e gli altri connessi per argomento la dovrebbero convincere che non stiamo parlando di Ufo e né di triangoli delle Bermude, ma di materia civilista e costituzionale affrontando il tema del rapporto tra identità e responsabilità nei confronti dello stato. Lo ammetto : è una materia sconosciuta ai più e tenuta nascosta, ancora oggetto di approfondimenti, ma che può creare qualche terremoto istituzionale.

diego_piego

Lun, 17/03/2014 - 18:10

potrebbe candidarsi alle Europee!

diego_piego

Lun, 17/03/2014 - 18:12

a quando la raccolta firme per candidarlo alle europee?

lorenzovan

Lun, 17/03/2014 - 18:28

certo anhe definire il sesso degli angeli costituirebbe un terremoto istituzionale in vaticano e in paradiso.. bando agli scherzi...non dubito che sia un problma interessante il rapporto istituzionale tra il cittadno che si rifiuta di delegar il suo potere e diritto privato allo stato.. problema gia' affrontato all'epoca dell'illuminidmo e della creazione degli stati moderni mA SICCOME VIGE LA REGOLA DELLA DEMOCRAZIA E DELLA PRIORITA' DELLE ISTUTUZIONI PREESISTENTI SU UN DETERMINATO TERRITORIO.. l'unica soluzione a chi no vuole delegare la sua sovranita'e' cercarsi un fazzoletto di terra non rivendicato da nessuno e la costituire il proprio stato e con questo termino una discussione teorica e piuttosto sterile

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Lun, 17/03/2014 - 18:37

flashpaul,allora i comunali di Sassari cosa sono? Hai letto come ha risposto lui? Faremo cosi anche noi quando le forze dell'ordine ci chiederanno i documenti diremo che veniamo dalla terra.Mi sembra che tu vieni da un altro pianeta flash paul.

angelomaria

Lun, 17/03/2014 - 23:49

"GAIARDO" PROPRIO! Be almeno ci si fa'due risate

michaelsanthers

Mar, 18/03/2014 - 01:04

tutti i torti non li ha,specie sulle banche

buri

Mar, 18/03/2014 - 09:37

L'italica fantasia non conosce limiti! roba da manicomio!