Tarocca il curriculum vitae e viene condannata a dieci anni per frode

Una donna greca, per essere assunta come addetta alle pulizie, aveva dichiarato di aver finito le scuole elementari

Ha mentito sul proprio curriculum vitae ed è stata condannata a dieci anni di reclusione per aver fornito un dato falso. Una storia incredibile che arriva dalla Grecia dove una donna per essere assunta da un asilo pubblico come addetta alle pulizie, aveva dichiarato di aver regolarmente terminato il ciclo di studio alle scuole elementari. In verità, aveva abbandonato gli studi al quinti dei sei anni previsti dall'ordinamento scolastico ellenico.

Una bugia "a fin di bene", proprio per avere quel posto di lavoro, poi ottenuto. La signora, infatti, è riuscita a lavorare per ben 15 anni all’interno di quell'istituto scolastico presso il quale aveva fatto domanda di assunzione, prima di essere incredibilmente scoperta e accusata addirittura di frode, per aver appunto ingannato un ente pubblico con il suo cv fasullo.

Come riporta Il Tempo, gli avvocati della donna hanno già annunciato ricorso e per lei, dunque, potrebbe arrivare un po' di clemenza.

Commenti

claudioarmc

Lun, 03/12/2018 - 17:04

La Fedeli è spacciata

fifaus

Lun, 03/12/2018 - 17:21

Beh, spiace per la signora che ha lavorato seriamente per quindici anni. Certo che in Italia sarebbe potuta diventare ministro dell'Istruzione-

fifaus

Lun, 03/12/2018 - 17:22

p.s. e nessuno l'avrebbe mai condannata...

Kamen

Lun, 03/12/2018 - 17:23

Fatte le necessarie proporzioni qui in Italia diversi personaggi dovrebbero essere condannati all'ergastolo.

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 03/12/2018 - 18:54

claudioarmc Lun, 03/12/2018 - 17:04,SE FOSSE IN GRECIA,MA QUI..:-(

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 03/12/2018 - 19:36

@claudioarmc - hai ragione. Pensa fosse stata greca, 10 anni al gabbio.

vince50

Lun, 03/12/2018 - 20:11

Se merita dieci anni per questo,da noi(e molto più in alto)carcere a vita e senza sconti.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 03/12/2018 - 20:16

Non dire falsa testimonianza, Parola di Dio. Infatti si può morire di menzogna. Come per le obbligazioni subordinate. Il peccato mortale uccide. Chi protegge certi assassini, come Mattarella, non é degno della Pubblica amministrazione.

pilandi

Mar, 04/12/2018 - 00:48

@Gianfranco Robe... i comandamenti recitano anche "ama il prossimo tuo come te stesso" e "non uccidere" ma qui quei due non sono un granché popolari...

Ritratto di giovinap

giovinap

Mar, 04/12/2018 - 08:40

con le stesse regole in italia la fedele sarebbe scappata all'estero, per evitare l'ergastolo!