Tavecchio ancora nella bufera: insulti a ebrei e omosessuali

Nel mirino alcune frasi contro gli ebrei e gli omosessuali: "La sede dilettanti è di un ebreaccio", "I gay lontani da me"

Carlo Tavecchio ci ricasca. Dopo le polemiche per le battute razziali a pochi giorni dalla sua elezione alla presidenza della Figc, adesso scivola su un'altra gaffe. "La sede della Lega Nazionale Dilettanti? Comprata da quell’ebreaccio di Anticoli". "Non ho niente contro gli ebrei, ma meglio tenerli a bada". E ancora: "Tenete lontano da me gli omosessuali". Sono queste le parole pronunciate dal presidente della Federcalcio Carlo Tavecchio durante un colloquio con il quotidiano online Soccerlife lo scorso giugno, riportate dal Corriere della Sera. Lui si difende: "Sono evidentemente vittima di un ricatto, non ricordo le parole usate in quella conversazione, che potrebbe essere manipolata".

Il presidente della Figc non è nuovo a gaffe e insulti. Basta ricordare quella delle "donne handicappate nel calcio" e quella razzista su "Optì Pobà e i neri mangiatori di banane". Ora scoppia un altro caso.

Uno dei bersagli è Cesare Anticoli. Parlando con il giornalista Massimiliano Giacomini, direttore di Soccerlife, Tavecchio usa parole forti ("ebreaccio"), si giustifica ("non ho niente contro gli ebrei"). Alla domanda sul perché il file sia venuto fuori solo ora, il giornalista ha spiegato di essersi accorto tardi degli insulti riportati qui sopra, contenuti in numerose ore di registrazione. Poco dopo, durante lo stesso colloquio, il successore di Giancarlo Abete sulla poltrona più importante della Figc, parlando di un ex dirigente della Federazione, si lascia andare così: "Ma è vero che è omosessuale? Io non ho nulla contro, però teneteli lontani da me. Io sono normalissimo".

Tavecchio però si è difeso così: "Sono vittima di un ricatto. Ho incontrato una persona che conosco da tempo, alla quale non ho concesso, come invece chiedeva, finanziamenti per la sua attività editoriale e la possibilità di utilizzare la Federazione come veicolo per ottenere contributi europei. Ho ottimi rapporti con la Comunità ebraica, non solo di natura sportiva, e ho sostenuto la posizione di Israele nell’ultimo Congresso della Fifa. Ogni tentativo di screditarmi e calunniarmi attraverso metodi illeciti, che rispondono a metodologie oggi purtroppo assai diffuse, sarà perseguito nelle sedi opportune".

Commenti

Totonno58

Dom, 01/11/2015 - 09:07

Che personaggio...

giovanni PERINCIOLO

Dom, 01/11/2015 - 09:20

Stiamo cadendo veramente nel ridicolo. Qualcuno mi spiega perché uno non é autorizzato a manifestare pubblicamente la sua "distanza" dai gay??? Tuti possono dare dell'omofobo al prossimo, i gay possono pubblicare si internet la lista di prescrizione degli omofobi e nessuno stigmatizza ma guai a fare il contrario. Quanto alle definizione di "ebreaccio"data al proprietario della sede dilettanti lo scandalizarsi é semplicemente ridicolo. Quando Prodi, parlando di debenedetti lo defini "carletto col taglietto", non ricordo reazionoi scandalizzate e urla contro il razzismo. Una battuta resta una battuta, punto. Per finire chiedo, perché quando si parla dei massacri africani si parla di "conflitti etnici" e quando si parla di europa siamo subito tutti quanti razzisti????

little hawks

Dom, 01/11/2015 - 09:34

Poveraccio! Ha la colpa di parlare alla buona come facciamo tutti e dire quello che tutti pensano.

antipifferaio

Dom, 01/11/2015 - 09:36

Avrà solo detto ciò che pensa, punto. Se i comunisti nel loro stile dittatoriale vogliono abolire la libertà di pensiero lo dicano pure, anzi lo facciano per legge così almeno sappiamo a cosa stiamo andando incontro. Ma poi nessuno si meravigli se a un certo punto le cose dovessere precipitare..........

aurius

Dom, 01/11/2015 - 09:46

Solidarietà a Tavecchio.La dittatura pro-gay sta diventando pericolosa. Le persone intelligenti devono iniziare a rendersene conto e a NON tacere di fronte a questo pericolo.

Adolph

Dom, 01/11/2015 - 09:57

Quanta ipocrisia : crocefisso solamente perchè fa battute che tutti pensano ma pochi fanno .

bosco43

Dom, 01/11/2015 - 10:01

Perché non può dire come la pensa???...o solo dall'altra sponda,esiste la libertà di pensarla diversamente?

MassimoR

Dom, 01/11/2015 - 10:11

Tavecchio è in uomo libero e dice quello che pensa

Ritratto di ...MissPiggy

...MissPiggy

Dom, 01/11/2015 - 10:23

e da quando affermare di non avere piacere a frequentare i diversamente eterosessuali è un insulto?

vince50

Dom, 01/11/2015 - 10:31

Ha semplicemente il torto(o le palle)per dire ciò che pensa,per'altro condiviso da milioni di persone anche se non viene detto.Però siccome bisogna allinearsi "al coro"oppure alle mode,desta scandalo manifestare le proprie idee.In ogni caso la penso allo stesso modo,e lo manifesto apertamente senza alcun timore di chi difende l'indifendibile.

Ritratto di viperainseno

viperainseno

Dom, 01/11/2015 - 10:32

per decenni abbiamo assistito a menzogne di ogni tipo dai dirigenti sportivi, in classico stile politichese. Appena uno parla chiaro, senza dar alito ad interpretazioni, normale che succeda il putiferio!!! SIAMO ASSUEFATTI ALLA MENZOGNA!!!!

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 01/11/2015 - 10:33

Purtroppo parla e pensa come la maggior parte della gente di strada. E' da un po che lo vogliono far fuori, probabilmente non obbedisce a ben famigereate societa' di calcio, che hanno comandato da 50 anni.

steacanessa

Dom, 01/11/2015 - 11:02

Dove è il razzismo? La vogliamo smettere con il linguaggio dei belinoni? Adesso non si può neanche dire che si prova fastidio e ribrezzo nel vedere due dello stesso sesso che si slinguano. Viva Tavecchio che esprime liberamente il suo pensiero. Aggiungo che non ho nulla contro gli omosessuali. Un mio collega e caro amico tale era ed è morto di aids. Persona intelligente e gentile scherzava argutamente ed era da tutti rispettato.

Ritratto di Giovanni da Udine

Anonimo (non verificato)

malgamax

Dom, 01/11/2015 - 11:07

Purtroppo in questa povera ITALIA comandata "dittatorialmente" da poche potenti lobbyes se non ti esprimi "politicamente corretto" diventi un delinquente . Per quanto riguarda i primi citati non a caso in tutte le grosse città esiste un ghetto ebreo , se da sempre questo popolo è ghettizzato un motivo ci sarà , invece per i secondi stiano tranquilli ne TAVECCHIO ne qualsiasi altro uomo normotrombante gli volterà mai le spalle .

edo1969

Dom, 01/11/2015 - 11:32

"inssulti a omosessuali e gay" ah ah ah titolo degno del Giornale

edo1969

Dom, 01/11/2015 - 11:34

Tavecchio nuovo idolo dei bananas, si capisce dai commenti, perchè è uno che dice quello che pensa... appunto. FI lo candidi come prossimo premier già che ci siete ah ah ah uscite dal medioevo bananas

elalca

Dom, 01/11/2015 - 12:00

ma dove è il problema? ha espresso la sua opinione. sui ricchioni e sugli ebrei e allora? i

RINO75

Dom, 01/11/2015 - 12:06

A sentire certi commenti, mi sono ormai convinto di quanto da tempo sospettavo: la storia della diversità culturale dei musulani e l'impossibilità della loro integrazione è una delle più grandi balle che io abbia mai sentito. I post sono pieni di gente che esprimono i medsimi convincimenti dei musulmani su tanti temi, dimostrando un'affinità culturale che mai avrei sospettato di un paese c.d. "occidentale". Aveva ragione la compianta Fallaci ci stiamo progressivamente islamizzando, vedendo negli USA e in Israele dei nemici. Io continuo ad essere orgoglioso di essere laico ed occidentale.

paolonardi

Dom, 01/11/2015 - 15:04

La suconda affermazione potrebbe essere quasi condivisibile; mi candido ad apparire sulla lista di prescrizione di stampo stalinista proposta da il portavoce degli omosessuali.

cicero08

Dom, 01/11/2015 - 15:24

d anche stavolta toccherà a Lotito difenderlo... peccato, però, che sia davvero indifendibile

Antonio43

Dom, 01/11/2015 - 15:32

Questo Giacomini ha saputo tenere ben in serbo questa registrazione ed adesso per farsi benvolere da qualcuno ne ha pubblicato il contenuto. Ognuno si guadagna il pane come può. Per quanto riguarda il contenuto cosa ci sia di tanto offensivo non lo vedo. Se avesse detto un italianaccio nessuno avrebbe fiatato e che non abbia tanta simpatia per "loro" non è un delitto. Edo1969 si sente offeso, reagisce a banane, è della partita? RINO75 ci prende tutti per seguaci di maometto, che fa? Teme la loro venuta? E' tardi, sono già qui!

Ritratto di go2me

go2me

Dom, 01/11/2015 - 15:41

Se Erri de Luca può esprimere il suo pensiero con il consenso dei giudici, non vedo lo scandalo di Tavecchio che esprime il suo pensiero! Oppure esistono sempre due pesi e due misure secondo il proprio credo morale e politico........?

GianniGianni

Dom, 01/11/2015 - 17:01

Non capisco come possa temere che un qualunque gay gli si possa avvicinare: é un cesso tremendo

Ritratto di r.peddis

r.peddis

Dom, 01/11/2015 - 17:25

ma essere sinceri e coerenti con se stesso è reato ??

Ritratto di Danno

Danno

Dom, 01/11/2015 - 17:26

Rino 75, noi siamo un paese europeo non occidentale. Non capisco, prima della guerra eravamo europei e dopo la guerra siamo diventati un paese occidentali?

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 01/11/2015 - 17:31

Tanto per regolarci, anche dire "toscanaccio" o "romanaccio" è un insulto razzista? E dire "polpaccio" è un insulto ai polpi? Ah, saperlo.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 01/11/2015 - 17:50

Antipifferaio - Fatti un clistere vala`. Cosa c’entrano i comunisti? Malato Mentale.

Beaufou

Dom, 01/11/2015 - 18:00

Uno come Tavecchio non dovrebbe occupare il posto che occupa: è troppo stupido, se non ha ancora capito che certi argomenti è meglio non toccarli neanche. Attaccare (in qualsiasi modo) ebrei e omosessuali, Tavecchio, vuol dire immancabilmente cercarsi rogne. Farebbe meglio a tacere, e se non l'ha capito finora, non so quando lo capirà...Ahahah.

Ritratto di caster

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Giovanni da Udine

Anonimo (non verificato)

Happy1937

Dom, 01/11/2015 - 19:28

Vecchio ixxxxxxxe, inadatto alla sua posizione.

Giorgio5819

Dom, 01/11/2015 - 22:59

antipifferaio, condivido, aggiungo che se non avesse pronunciato il termine "omosessuali", nulla sarebbe stato. Toccare il mondo gay oggi è peggio della rogna.