"La tecnologia pervasiva" il tema di maturità più scelto dagli studenti agli esami

Il 28,5% degli studenti che oggi ha affrontato il tema di maturità ha scelto il saggio breve sulla "Tecnologia pervasiva". Penultimo quello su Quasimodo 

Il 28,5% degli studenti che oggi ha affrontato il tema di maturità ha scelto il saggio breve sulla "Tecnologia pervasiva". È quanto emerge dalle rilevazioni condotte dal ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca su un campione di 400 istituti al termine della prima prova. Al secondo posto, con il 17,7% delle preferenze, c’è il tema di ordine generale "Il rammendo delle periferie", che prende spunto da un articolo dell’architetto e senatore a vita Renzo Piano. Terzo, a pochissima distanza, il saggio breve di ambito artistico-letterario "Il dono", scelto dal 17% dei maturandi.

L’analisi della poesia di Salvatore Quasimodo, "Ride la gazza, nera sugli aranci", ha totalizzato il 4,2% delle preferenze, mentre il meno scelto risulta essere (3,8% delle preferenze) il tema storico "L’Europa del 1914 e l’Europa del 2014: quali le differenze?". La traccia sulla tecnologia ha raccolto decisamente l’interesse dei candidati: è la più scelta in quasi tutti i percorsi di studio con un picco di preferenze (34%) negli Istituti tecnici. Solo nell’Istruzione Artistica la traccia sulla tecnologia è superata di poco da quella sul dono.