Tenta il suicidio, militare indagato: ​"È distruzione di proiettile"

Un militare dopo aver tentato di togliersi la vita è stato indagato per violata consegna e tentata distruzione di oggetti d'armamento militare

Aveva tentato il suicidio puntandosi una pistola alla tempia ma poi aveva desistito. Un gesto estremo terminato nel migliore di modi. Ma ora iper l militare, protagonista della vicenda, si apre un nuovo capitolo buio. Invece di aiutarlo e comprendere i motivi che l'hanno spinto ad tentare il suicidio viene indagato.

Indagato dopo il tentato suicidio

Voleva spararsi alla testa, poi ha desistito. Ora dopo essere stato riformato, è indagato "per violata consegna e per tentata distruzione di oggetti d'armamento militare", in parole povero il proiettile che aveva nella pistola. E questo è solo uno dei casi citati dall'avvocatoì Giorgio Carta, specializzato in Diritto militare e per le Forze di Polizia, ex ufficiale dell'Arma dei Carabinieri in congedo che, in un intervento pubblicato su GrNet.it, sito specializzato sui temi della Sicurezza e della Difesa, denuncia le "follie giuridiche" del codice militare.

Tra gli altri episodi ricordati dal legale, quello di un militare sottoposto a procedimento disciplinare "per essersi prodotto una frattura durante l'espletamento del servizio. L'accusa? quella di non aver prestato la dovuta attenzione, procurandosi così colposamente un'infermità fisica".

Commenti
Ritratto di nando49

nando49

Mar, 10/01/2017 - 09:48

Ho appena letto alcuni articoli dove profughi clandestini fanno quello che vogliono in violazione delle leggi senza che sia preso alcun provvedimento. I militari che rischiano la vita e dovrebbero essere tutelati dallo Stato sono ostaggi di leggi assurde che la politica ignora perché concentrata sui propri privilegi e affari.

buri

Mar, 10/01/2017 - 11:00

assurdo semplicemente assurdo dovrebbero tentare di scoprire il motivo del gesto

geronimo1

Mar, 10/01/2017 - 11:06

Non e' cambiato proprio niente dal militare che ricordano i piu' vecchi....!!!! Che tristezza.......

Keplero17

Mar, 10/01/2017 - 11:15

Bisogna mettere mano ad un codice pensato forse in epoche superate, altrimenti si rischia il ridicolo. Questi reati devono sparire al più presto.

QuebecAlfa

Mar, 10/01/2017 - 13:13

La conseguenza di questa vicenda è convincere ulteriormente militari a portare a compimento il suicidio. Visto che in caso di desistenza vengono puniti.

fisis

Mar, 10/01/2017 - 15:30

Io indagherei gli indagatori per istigazione al suicidio nei confronti del militare che, avendo già tentato il suicidio, si trova oggettivamente in una situazione di difficoltà psicologica a cui, evidentemente, le "autorità" che pretendono di indagarlo non prestano, colpevolmente, nessuna attenzione.