"Tentano di ricostruire il partito fascista": ​a processo 52 indagati

Chiesto il processo per 52 naziskin della provincia di Varese: nel 2017 vennero sequestrate armi e volantini di propaganda in una sede dell'organizzazione

Sono 52 le persone indagate nell'ambito dell'inchiesta per tentata ricostruzione del partito fascista, da parte degli appartenenti al gruppo "Comunità dei Dodici Raggi", di Busto Arsizio, in provincia di Varese.

A dicembre del 2017, la digos di Varese e gli agenti dell'Antiterrorismo avevano sequestrato armi e volantini propagandistici nella sede di Sumirago, secondo quanto aveva riportato anche il Giornale. Le indagini della procura di Busto Arsizio erano scattate a seguito della commemorazione, l'anno precedente, dei morti dell'esercito tedesco. Il gruppo, inoltre, aveva diffuso online una petizione per chiedere la "messa fuori legge dell'Anpi" e aveva festeggiato, il 20 aprile, il compleanno di Adolf Hitler.

Il sostituto procuratore ha diviso gli imputati in due filoni di indagine, con la stessa ipotesi di reato, uno composto da 12 indagati, l'altro da 40. L'accusa, per tutti, è di aver tentato di ricostruire il partito fascista. L'ipotesi, come ricorda Repubblica, è supportata anche dalle dichiarazione di Alessandro Limido, membro dei Do.ra., che aveva confermato le idee nazionalsocialiste del gruppo, sostenendo di voler ricostruire il partito: "Il problema è che non abbiamo i numeri per farlo". Dichiarazioni di cui si terrà conto in sede di giudizio.

Commenti

tonipier

Gio, 07/03/2019 - 12:03

" SE DOVESSE NASCERE IL PARTITO FASCISTA?.. NON SARANNO CERTO QUESTI POCHI A FAR NASCERE IL PARTITO... Sarà il popolo a volerlo far nascere, cosa non difficile...visto la continuità di tanti buffoni imbonitori inseritosi in casa nostra.