La tentazione dei vincitori e il nuovo bipolarismo

Lega e M5S potrebbero spartirsi l'Italia ma vogliono avvantaggiarsi sull'avversario

Quali sono le forze in campo nella politica italiana, quelle il cui destino è scontrarsi nei prossimi anni per l'egemonia? Per molto tempo il sistema politico italiano è stato bipolare. Da un lato la coalizione social comunista e dall'altro la Democrazia cristiana. Poi il Paese andò incontro ad una serie di movimenti collettivi di sinistra chiamati genericamente «Il Sessantotto» che rafforzarono la sinistra fino a metterla in condizione di annientare per via giudiziaria la Dc e i suoi alleati. Pero ricordiamo che ad ogni forza espansiva corrisponde sempre una reazione e questa volta sorsero due nuovi movimenti, la Lega e Forza Italia e crearono di nuovo un sistema bipolare: da un lato la sinistra, dall'altro la coalizione di Berlusconi. Poi ci fu la gravissima crisi economico-finanziaria internazionale che creò disordine tanto nel Pd quanto nel centrodestra. Nel vuoto emerse il Movimento cinque stelle: un movimento di sinistra populista, ideologico, autoritario e molto ben organizzato. Renzi guidò una risposta politica ma, anziché fare un suo nuovo movimento (come avevano fatto Berlusconi, Bossi e Grillo), cercò di impadronirsi del vecchio Pd e fu digerito dal suo immenso apparato.

Nelle ultime elezioni a resistere all'assalto dei Cinque stelle, è rimasta la Lega che, sotto la guida di Salvini, ha riacquistato l'energia del movimento e, da partito del solo Nord, è diventato un partito nazionale in espansione. Ci stiamo avviando a un nuovo bipolarismo? Io penso che la risposta verrà dopo le prossime elezioni amministrative. Se i Cinque stelle crescono ulteriormente e più della Lega di Salvini, allora nelle prossime elezioni politiche avranno in mano il Paese. Se invece dovesse crescere di più Salvini si formerebbe un nuovo centrodestra e andremmo verso un sistema bipolare, dove i protagonisti sono Lega e Cinque stelle.

Oggi di certo Salvini e Di Maio potrebbero accordarsi e spartirsi il governo e l'Italia. Qualcuno ne è certo. Ma io credo che il desiderio di prendersi un vantaggio sull'avversario in così importanti elezioni amministrative sia una tentazione troppo forte.

Commenti

salvatore40

Dom, 08/04/2018 - 17:25

I 5st sono come una MONGOLFIERA : si affloscerà ai primi ostacoli, interni e Ue ! Il Pd, buono a reggere er moccolo stasera !

dagdadedannan

Dom, 08/04/2018 - 18:09

Il Prof. Alberoni parla di bipolarismo con cognizione di causa, essendo di laureato in psichiatria.

dagdadedannan

Dom, 08/04/2018 - 18:10

Il Prof. Alberoni parla di bipolarismo con cognizione di causa, essendo laureato in psichiatria.

apostata

Dom, 08/04/2018 - 18:41

È analisi che colpisce. Sostiene che, la sinistra rafforzata dal 68, abbia annientato per via giudiziaria dc e suoi alleati. Il 68 fece altri guai, ma la morte di dc e alleati ci arrivò per via giudiziaria. Sostiene che la crisi economica abbia creato le condizioni per la nascita dei 5s. I 5s nacquero nel clima di odio di delegittimazione dell’intera politica, alla quale concorsero presidenti della repubblica, magistratura, postexcomunisti, massmedia. Non è vero che renzi cercò di impadronirsi del vecchio pd e fu digerito dal suo apparato. Renzi conquistò il pd alla leopolda con la rottamazione dei vecchi gerarchi pc e ha pagato tradimenti e errori (primo tra tutti l’accoglinza). Non è vero che salvini abbia dato alla lega respiro nazionale. La lega sarà sempre partito del nord. Il sud è feudo della promessa del salario di cittadinanza. I 5s nelle condizioni attuali giocano al massacro, aspirano alla maggioranza assoluta, non sono interessati a governare.

Nick2

Dom, 08/04/2018 - 20:07

Per ora, se la matematica non è un'opinione, il M5S ha esattamente il doppio dei consensi della Lega, che, tra l'altro nemmeno è il secondo partito. Forza Italia è destinata a sparire, ma non è detto che tutti gli ex elettori si sposteranno sulla Lega. In fondo, fino a ieri Salvini ha strizzato l'occhio ai fascisti, ai razzisti e a Putin. Ora, con una delle sue solite giravolte si sta trasformando in democristiano. Lei crede veramente che tutti gli elettori di destra siano imbecilli? Io spero di no... P.S. Il 68 ha rafforzato la sinistra fino a metterla in condizione di annientare per via giudiziaria la Dc e i suoi alleati? Ma lei è sicuro di star bene?

spigolatore

Lun, 09/04/2018 - 09:06

Ma a parte ogni altra considerazione è mai possibile che venga presa in esame la possibilità che a un ragazzetto trentenne,senza alcuna preparazione culturale degna di rilievo per il compito che gli si vorrebbe assegnare, senza alcuna esperienza tranne quella presso il calcio Napoli, venga dato il compito di dirigere la politica di un paese come il nostro? Mattarella che dice in merito?