Teramo, a 9 anni muore mentre gioca a calcio

Il bimbo si è accasciato durante l'allenamento davanti agli occhi della madre

Stava giocando a calcio sul campo sportivo di Pineto (Teramo), quando si è accesciato a terra senza respiro. È quello che è successo a Marco Calbretta, morto ad appena 9 anni per una partita di pallone.

Il bimbo si stava allenando con i compagni di squadra, quando ha avuto il malore. A bordo campo c'era la madre, appena arrivata per riportarlo a casa. Sul posto è intervenuto subito il personale del 118 con l’ambulanza medicalizzata e Marco è stato trasferito al vicino ospedale San liberatore di Atri dove però il suo cuore ha cessato di battere poco meno di un’ora dopo il soccorso. Al momento non si conoscono le cause del decesso e non si esclude l’ipotesi di una malformazione cardiaca congenita. Oggi pomeriggio l'autopsia chiarirà il motivo della morte.