Terlizzi, pensionato coltivava trecento piante di marijuana

L'uomo ora è agli arresti domiciliari

Un pensionato di 70 anni è stato arrestato ieri dai carabinieri a Terlizzi (un Comune in provincia di Bari) con l'accusa di coltivazione illecita di marijuana. I militari, nel corso dei controlli, lo hanno scoperto in contrada 'Chiancara', nei pressi del paese, in un suo appezzamento di terreno dove, ben mimetizzate tra gli alberi da frutto, irrigava ben trecento piante di 'cannabis', alte sino ad 1,5 metri, disposte su più filari oppure raccolte in varie aiuole di diversa dimensione. L'uomo, un incensurato, su disposizione della Procura di Trani, è finito agli arresti domiciliari.

Due episodi simili sono accaduti meno di un mese fa a Vittoria, in provincia di Ragusa. In quei casi, le piante di marijuana erano nascoste dai peperoni e dai pomodori dell'orto e sono scattate le manette per i due agricoltori di 53 e 55 anni. Nel secondo caso sono finiti in carcere anche due braccianti di origine cingalese.