Orrore a Terracina: attira i bimbi dietro i cespugli e tenta di violentarli

A Terracina è stato arrestato un quarantasettenne con l'accusa di violenza sessuale. L'uomo era nascosto con due bambini dietro ad un cespuglio

Un uomo di quarantasette anni di Terracina è stato arrestato con l'accusa di violenza sessuale con l'ulteriore aggravante di aver messo in pratica i suoi comportamenti nei confronti di minori di dieci anni.

L'adulto, dopo essere entrato nel residence interessato dall'episodio, avrebbe prima attirato due bambini, uno di tre e uno di nove anni, e poi avebbe provato ad abusare almeno di uno di loro.

La famiglia, mentre si apprestava al pranzo di Pasquetta, si è accorta della sparizione dei due. Il timore iniziale era che i piccoli si fossero allontanati dalla zona con le rispettive biciclette. I genitori e gli amici del nucleo familiare in questione avrebbero però rinvenuto i due piccoli dietro ad un cespuglio in compagnia di un uomo che non avevano mai visto prima. Secondo la ricostruzione riportata da Ciociaria Oggi, il quarantesettenne avrebbe in qualche modo avvicinato a sè i bambini e, una volta raggiunto il groviglio, avrebbe provato a compiere alcuni abusi ai loro danni. Nello specifico, l'uomo di Terracina si sarebbe denudato e, dopo averlo afferrato, avrebbe tentato di violentare il più grande tra i due minorenni. Il quarantasettenne, che si sarebbe introdotto furtivamente in un residence che risulta essere delimitato e chiuso, avrebbe provato a scappare, ma sarebbe stato fermato per tempo.

Sul posto, in seguito alla telefonata al 113 ricevuta per via della momentanea scomparsa dei piccoli, sono arrivate anche due vetture del Commissariato della città del litorale laziale, della Polizia scientifica e della Squadra anticrimine. E sarebbero state proprio le insistenti ricerche ad evitare che il quarantasettenne avesse a disposizione il tempo necessario per compiere un abuso sessuale completo. Il presunto autore della violenza sessuale, come si legge su Omniroma, si trova adesso nella casa circondariale di Latina come disposto dal sostituto procuratore Marco Giancristofaro. I reati previsti dalle fattispecie per cui è accusato, infatti, sono stati sufficienti per procedere con un arresto.

Commenti

Vairone

Mer, 04/04/2018 - 14:06

un po' di ortiche gli farebbero bene cura settimanale

autorotisserie@...

Mer, 04/04/2018 - 18:53

SAGOLA X SQUALI E TIRARE FINO A CHE SI SPEZZA.....E VIAAAAAAAAAAAAAAAA