"Terremoto durato più di 2 minuti". Ma è soltanto una leggenda

La terra ha tremato solo per venti secondi. Lo spiega il presidente dell'Ingv Doglioni

Amatrice, Accumoli e Arquata del Tronto. Tre comuni italiani, crollati sotto l'impeto del terremoto, in un sisma durato 142 secondi. Questo si raccontava all'indomani dell'evento che sconvolto il centro Italia. Ma in questa ricostruzione c'è un errore, neppure piccolo.

A spiegarlo è Carlo Doglioni, presidente dell’Ingv, che alla Stampa spiega come in realtà "il sisma del 24 agosto scorso è durato tra i 15 e i 20 secondi". Molto meno di quanto è stato scritto.

Un errore facile da commettere, perché due minuti di scosse in fondo chi li ha avvertiti non se li è sognati. Più semplicemente si è trattato della propagazione delle onde sismiche. Quei due minuti "sono dovuti al riverbero, anche perché un terremoto del genere di due minuti avrebbe provocato una devastazione totale", dice ancora Doglioni.

Un terremoto può durare due minuti? La risposta è sì: se avviene in zone altamente sismiche, come il Giappone o il Cile. Non ad Amatrice, non ad Accumoli o Arquata del Tronto.