Terremoto, paura nel Pescarese: crolla tetto di un supermercato

Crolli a Penne (Pescara): un supermercato collassa sotto il peso della neve

Foto da Facebook - Clara Giovanetti

Giorni di nevicate, poi il terremoto. Una combinazione fatale per alcuni edifici di Penne, nel Pescarese, che, pur costruiti in zona sismica, sono crollati dopo le scosse di oggi.

Due foto in particolare stanno circolando sui social (guarda). Sono state scattate da Clara Giovanetti, abitante del paesino a poche decine di chilometri dalla costa abruzzese.

Mostrano un supermercato che poco dopo le 16 di oggi si è accartocciato su se stesso sotto al peso della neve. Nell'edificio, chiuso al pubblico al momento del crollo, c'erano solo due persone che - dice il sindaco Mario Semproni - sarebbero fortunatamente illese.

Foto da Facebook - Clara Giovanetti

Una intera palazzina Ater di Via Caselli e tre abitazioni sono state inoltre evacuate a seguito delle scosse di terremoto di questa mattina. Questa sera sarà aperto il palatenda per consentire ai cittadini di alloggiare al caldo. Intanto, continuano le operazioni di sgombero della neve nelle contrade e sono state attivate le procedure per la richiesta di uomini dell'esercito: contattato il capo di gabinetto del ministro della difesa Roberta Pinotti.