Terremoto, è possibile acquistare il Parmigiano "solidale"

A partire dai prossimi giorni in alcune catene di supermercati sarà in vendita il formaggio a 13,90 euro il chilo: un euro sarà destinato ai caseifici danneggiati

Anche se la terra trema ancora, gli emiliani non rimangono con le mani in mano. Ci sono attività produttive che non possono permettersi tempi morti, pena perdite ingenti di prodotti e di quote di mercato. Tra questi, inevitabilmente, la produzione del Parmigiano Reggiano, marchio principe del made in Italy. In queste ore si moltiplicano le iniziative a sostegno dei caseifici del Consorzio colpiti dal sisma.

Molte latterie dell'area del Parmigiano-Reggiano stanno attivando vendite di formaggio, destinando un euro ai colleghi che hanno subito gravi danni legati al terremoto. In accordo con il Consorzio di tutela, al più tardi da lunedì, scatterà anche in tutti i supermercati Realco-Sigma dell'Emilia-Romagna (così come dall'11 giugno avverrà in tutti i supermercati di Coop Italia) la vendita straordinaria di Parmigiano-Reggiano a 13,90 euro al chilo, con un euro destinato ai caseifici terremotati. Parte del prodotto in vendita sarà acquisito direttamente presso i caseifici danneggiati dal sisma, a favore dei quali il Consorzio di tutela ha attivato uno specifico conto corrente (IT 07 A 07058 12803 000000057000) sul quale è possibile far confluire tutte le offerte.

«Così come avevamo preannunciato dopo i primi immediati e proficui incontri con il mondo della distribuzione -sottolinea il presidente del Consorzio del Parmigiano-Reggiano, Giuseppe Alai- scattano dunque queste operazioni solidali, che certamente andranno ad arricchirsi ulteriormente: ai tantissimi consumatori che hanno espresso solidarietà e manifestato tanta generosità, ripetiamo dunque che questa modalità di acquisto è il mezzo più semplice per assicurare un aiuto immediato, evitare di cadere in speculazioni o di intralciare, involontariamente, le operazioni di svuotamento dei magazzini, selezione del prodotto e ricollocazione in strutture idonee».

«Quanti fossero intenzionati ad acquistare il prodotto direttamente dai caseifici danneggiati possono acquisire informazioni sia sul sito www.parmigiano-reggiano.it, sia sulla pagina Facebook del Consorzio, oppure contattando l'ente (0522-307741; e-mail dedicata: terremoto@parmigiano-reggiano.it) dove da giorni è attivo uno specifico desk».

È poi di oggi l'avvio di una straordinaria iniziativa che vede scendere in campo, proprio a favore dei caseifici, la Protezione civile di Trento, che mette a disposizione fino a 6.000 volontari per aiutare i caseifici nello svuotamento dei magazzini.