Terrorismo, tre libici in manette a Genova

A pochi giorni dal fermo dei due belgi che puntavano a farsi passare per siriani, un altro blitz della Digos: anche stavolta i fermati avevano nei telefonini immagini di armi e scene di guerra

Genova torna al centro della scena per quanto riguarda l'allarme terrorismo.

Tre giorni fa la polizia del capoluogo ligure aveva arrestato un uomo e una donna del Belgio che puntavano a farsi passare per siriani, con immagini di armi e scene guerra raccolte nella memoria del telefonino. Questa notte la Digos genovese è tornata in azione arrestando tre uomini: A. A., cinquant’anni, origini libiche ma passaporto svedese; M. S., 43 anni, libico, e M. A., 39 anni, libico. I tre sono sbarcati domenica sera da una nave proveniente da Tunisi.

I tre viaggiavano a bordo di un'auto con targa libica e portavano con sè, ancora una volta, telefonini contenenti immagini di armamenti e scene di guerra. Inoltre sono state rinvenute foto di bambini soldati e altre riconducibili all'Isis.

La polizia, riferisce il Secolo XIX, indaga da tempo sui rapporti - che sarebbero assai stretti - di A.A. con un fondamentalista straniero che vive in Liguria. I tre sono accusati formalmente di riciclaggio ma dal verbale del fermo emergerebbe l'aggravante delle finalità terroristiche. I tre, detenuti nel carcere di Marassi, saranno sottoposti giovedì all'interrogatorio di garanzia.

Per il momento non sono trapelate ulteriori informazioni. Il livello di attenzione contro tutte le attività sospette resta altissimo in tutta la regione.

Annunci

Commenti
Ritratto di computerinside

computerinside

Mar, 05/01/2016 - 13:36

Prima tanta galera e poi rimandati al loro paese capito signori magistrati?

Mapagolio

Mar, 05/01/2016 - 14:20

Non preoccupiamoci li lasceranno liberi i soliti magistrati .degli italiani non gliene frega niente,mangia stipendi immeritatamente.

Ritratto di dlux

dlux

Mar, 05/01/2016 - 14:24

Per favore, arrestate Alfano! Anche lui è vicino agli islamisti!

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Mar, 05/01/2016 - 15:06

Non so mai se faccio prima io a scrivere il commento o il signor GIP a firmare l'atto di scarcerazione immediata. E' una guerra contro il tempo.

Ritratto di illuso

illuso

Mar, 05/01/2016 - 15:22

Abbiano ipso facto la massima pena prevista... Un paio di sonori Sculaccioni.