Thailandia, si rifiuta di fare sesso: turista violentata e uccisa

Una turista tedesca si trovava in un'isola thailandese quando è stata adescata da un ragazzo, un 24enne del posto, che le ha chiesto di avere un rapporto sessuale. Al suo rifiuto lui l'ha stuprata e uccisa

Stava girando la Thailandia in solitaria Miriam Beelte. Si trovava sull'isola di Koh Sichang quando ha incontrato la morte. Un 24enne del posto l'ha avvicinata mentre si trovava in spiaggia proponendole di avere un rapporto sessuale con lui. Lei si è rifiutata mandandolo su tutte le furie. L'ha quindi afferrata e trascinata in mezzo alla vegetazione alta, stuprandola per qualche ora. Inutili le grida della ragazza, nessuno l'ha sentita. Dopo aver soddisfatto tutte le sue esigenze sessuali l'ha quindi uccisa e lasciata dietro alcuni scogli nella speranza che la vegetazione la coprisse.

Qualche ora dopo alcuni passanti hanno visto il corpo di Miriam e hanno allertato la polizia locale che si è messa subito alla ricerca del colpevole. A finire in manette è stato Ronnakorn Romruen, un 24enne del posto che ha immediatamente ammesso la propria colpevolezza non appena si è visto circondato dalle autorità come riferisce il Sun. Si attende il riscontro dell'autopsia sul corpo della ragazza per avere riscontro sulla versione del giovane. L'ambasciata tedesca ha già avvertito la famiglia della giovane vittima.