Tifiamo Salvini ma stiamo perdendo

Matteo Salvini ha compiuto il miracolo di portare la sua Lega in alto, oggi più in alto di qualsiasi alto partito. Non può essere un caso, è stato bravo e gliene diamo merito. Ovunque vada è accolto con entusiasmo, la gente lo ferma e lo tocca manco fosse una star internazionale. Insieme a Cristiano Ronaldo, in Italia, è stato il fenomeno mediatico e sociale del 2018, tanto che se mettesse a reddito la sua popolarità sicuramente farebbe un mucchio di soldi. Detto questo c'è un problema. Salvini non è una star dello spettacolo o dello sport, né mi risulta abbia come obiettivo quello di diventare ricco. Lui è un politico, e in politica il successo si misura non sul numero dei contatti su Facebook come fa la Ferragni, non sul numero dei fans che vanno in delirio alla sua vista come capita a Fabrizio Corona e neppure sui risultati Auditel che fanno del Grande Fratello il programma leader della tv. Un politico lo si misura sui risultati che porta a casa, sull'utilità che produce alla comunità che rappresenta. In questo senso è più simile a Cristiano Ronaldo, che oltre a essere il calciatore più famoso al mondo ogni partita risulta decisivo nel fare vincere la propria squadra.

Bene, io sono della squadra in senso allargato di Matteo Salvini, ma vedo che stiamo perdendo tutte le partite, e quando va bene portiamo a casa uno striminzito pareggio. Sono felice che aumentino gli estimatori della persona Salvini, ma devo prendere atto che aumentano anche lo spread e le tasse, pure quelle sulla Coca Cola. Onore a Salvini che fa diminuire gli immigrati, ma calano anche gli occupati. Grande Salvini che incanta le folle al Salone del motociclo, ma l'industria italiana anche quella lombarda - da sei mesi a questa parte non incanta più come prima e addirittura perde fatturato. Bravo Salvini che fa record di ascolti in tv e radio, peccato che su condono, flat tax e inceneritori non riesca a farsi ascoltare dai suoi alleati, che anzi lo deridono e liquidano con lo sberleffo «non conti una ceppa».

Salvini spopola, ma tra un po', secondo Di Maio, la Guardia di finanza potrà spopolare in libertà nei nostri conti correnti senza bisogno dell'autorizzazione di un pm. Concludendo: Salvini può diventare anche Dio, ma se questo comporta che noi tutti liberali finiremo all'inferno, dove sta l'utilità?

Commenti

Cheyenne

Sab, 17/11/2018 - 18:06

BISOGNA BLOCCARE LA DERIVA PALEOCOMUNISTA

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Sab, 17/11/2018 - 18:10

esatto , sallusti sta dicendo le cose come le penso io! salvini è bravo, ma fa danni. da una parte riesce a essere convincente al pubblico di somari, ma è un perdente. come la ferrari: sulla carta sembra vincente, ma poi alla fine non vince mai un campionato! o come il napoli: sulla carta sembra vincente, invece non vince piu da quando non c'è piu maradona.... allora il problema sono gli italiani: non capiscono un c.... e si vede: il 32% ha osato votare per il M5S, e persino un 25 % ha ancora osato votare per la sinistra! questi risultati elettorali si riflettono sulle azioni del governo che ora sta scontando sulla pelle degli italiani: babbei comunisti e grulli!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di 02121940

02121940

Sab, 17/11/2018 - 18:26

Tutto giusto. Un'analisi senza infingimenti. Quindi, quale é la risposta da dare? Quella che a lui non piace, ma che non ha alternative. Rompa l'innaturale accordo con i "bambini" di M5S ed accetti di rientrare nella "parte" da cui proviene. Basta con i chiacchieroni ignoranti ed incapaci inventati da Grillo e si richieda all'elettorato un giudizio chiaro e definitivo: o noi o loro. Non ci sono altre soluzioni. Se poi é troppo attaccato alla poltrona, continui pure così, ma non andrà lontano.

Ritratto di venividi

venividi

Sab, 17/11/2018 - 18:28

Mi torna in mente la mia prima impressione, quando ha sposato M5S, che era un pollo traditore, poi mi sono imposta di stare a guardare prima di giudicare. In conclusione, non è cambiato nulla, sempre pollo è ma pure nefasto, con le chiacchiere e senza ottennere nulla ci ha messi tutti contro. Non che non lo fossero prima, ma adesso vengono pericolosamente allo scoperto

skywalker

Sab, 17/11/2018 - 18:31

Salvini, purtroppo, e' l'ennesima meteora della politica italiana. Un vero statista non avrebbe mai sbeffeggiato un alleato leale come Berlusconi. Una persona intelligente non si sarebbe mai alleata con il nemico giurato i 5Stalle, causando dei danni IRREPARABILI al proprio paese. Non offenderebbe mai apertamente gli altri protagonisti della politica europea e mondiale. Inoltre non boicotterebbe mai un candidato scelto con gli alleati alla poltrona di sindaco della capitale d'Italia, come successo con lo straordinario Bertolaso. Vicenda vergognosa che ha condannato Roma al governo degli idioti.

Ritratto di elkid

elkid

Sab, 17/11/2018 - 18:47

-felpini non è un politico per vocazione-ma un politico per soldi-il suo desiderio è sempre stato quello dell'arricchimento personale-ma poichè abbastanza cernia di costituzione per prendersi una laurea ed aprirsi una partita iva da libero professionista di successo-chessò-un avvocato di grido alla bongiorno con fatturati stellari-ha deciso che la politica sarebbe stato il lasciapassare per conti correnti multicifra-il fatto di come pervicacemente e da assenteista provetto abbia maturato pensione parlamentare europea-proprio l'europa che vuole mandare a ramengo-la dice lunga sul personaggio-l'astio per saviano che ha il conto corrente più grande del suo è segno inequivocabile di invidia sociale-si è infilato nel governo con timing perfetto-cavalcando l'unico cavallo di battaglia che stava per perdere-perchè minniti aveva trovato la quadra ed il trend degli ingressi era già in forte calo-felpini non ha inventato nulla-si sta solo costruendo un bel piano pensionistico ad hoc-

Ritratto di MyriamZ.

MyriamZ.

Sab, 17/11/2018 - 18:47

Ma dove sono questi liberali? Salvini diventerà semplicemente premier, dato che i grillini sono alla frutta, Di Maio delira ...

stefi84

Sab, 17/11/2018 - 18:54

E' vero quanto scritto sopra, è ora per Salvini di staccare la spina al governo. La sua ascesa ha raggiunto il 32%, ma ora si è arrestata e anzi comincia lentamente ad erodersi. La situazione economica è peggiorata, la sua alleanza coi M5S poteva avere una valenza tattica prima, ma ora è una palla al piede sua e del paese.

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 17/11/2018 - 19:16

La grave mancanza dell'attuale situazione politica è che a nessuno è ancora venuto in mente di mettere mano alla legge elettorale. La cosa veramente urgente, prima ancora del superamento della Legge Fornero, del reddito di cittadinanza e di tutte le cose sottoscritte nel contratto Lega-M5S, è la modifica della legge elettorale che consenta finalmente di avere un governo stabile in parlamento, capace di portare avanti il suo programma senza tentennamenti e senza ricatti. Ciò che dovrebbe stare caro a tutti, per primo al pdr.

nopolcorrect

Sab, 17/11/2018 - 19:18

Credo che fino alle europee dell'anno prossimo il Governo reggerà sia perché il potere fa da collante sia perché non mi fido di quel che potrebbe fare Mattarella.

Aquilee1077

Sab, 17/11/2018 - 19:20

Se Salvini si alleasse con Berlusconi, perderebbe sicuro un 5-10% di elettori. Gli conviene stare coi 5* che ogni giorno fanno una figuraccia dietro l'altra, veramente incredibili. Così loro fanno figure di palta e lui fa la parte di quello che è costretto a far da paciere coi matti affinché non facciano danni peggiori. Salvini alla fine avrà eroso un altro buon 10% ai 5Stelle e avrà i numeri per governare da solo!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 17/11/2018 - 19:21

@Cheyenne - quanta ragione hai. Io combatto quotidianamente contro quella deriva pericolosissima.

nopolcorrect

Sab, 17/11/2018 - 19:21

@stefi84: giustissimo , ma noi abbiamo un convitato di pietra, il Presidente della Repubblica, che farebbe di tutto per evitare nuove elezioni che dovessero dare la vittoria al Centro-Destra.

daniloilo

Sab, 17/11/2018 - 20:07

elkid...mai un giorno da sobrio?

Ritratto di combirio

combirio

Sab, 17/11/2018 - 20:12

In questo momento i detrattori di Salvini se potessero cambiare i numeri della matematica farebbero anche quello ma almeno quello è inoppugnabile e che abbia successo è palese perché tanti fatti lo dimostrano come il calo di immigrati clandestini.Molto altro resta da fare ma con le nostre leggi faragginose tutto rimane rallentato e incancrenito di anni di malgoverno. La ricostruzione del ponte di Genova ha avuto il primo impulso grazie alla caparbietà del Governo elegendo il commisario dandogli un mandato speciale a differenza di Amatrice che è rimasta con un cumulo di macerie a distanza di più di 2 anni. Alcuni abitanti vicini al Ponte sono andati a porgere dei fiori alle vittime dell’ evento e qualcuno di essi aveva la bandiera dei Partigiani. Quanti di costoro hanno votato coloro che il ponte lo hanno fatto cadere? Per le manutenzioni che non sono state fatte e per i soldi che hanno rubato? L’ Italia sta cambiando prendetene atto!

JoBanana

Sab, 17/11/2018 - 20:13

Beh adesso che incominciamo a svegliarci, una piccola spalmata di spread Sgr ministrello?

Libero 38

Sab, 17/11/2018 - 20:13

Egr. Direttore devo essere sincero nell'ammettere di avermi sbagliato di grosso per aver creduto sulle promesse del chiaccherone salvini. Mi ricorda tanto i "vu cumpra" che cercano di venderti un anello di oro ma poi scopri ch'e' di ottone.Ora salvini e il quaquaraqua di pomigliano hanno tutti contro.

CALISESI MAURO

Sab, 17/11/2018 - 21:33

elkid ha fatto un commento da vero cogl... come e', mi domando dove sia saltato fuori, va beh, comunque a parte elkid, sono dell'idea che la Lega voglia arrivare alle elezioni europee primaverili in caso di risposta positiva da parte dei partiti sovranisti stacchera' la spina al governo. A quel tempo se non fa schiocchezze potrebbe anche arrivare al 38 % di voti, dimentichi FI ormai in stato comatoso e tutto riverso agli interessi del Silvio. Lega + FdL potrebbero essere il futuro. Il rischio, una rinascita parziale del Pd al 22% + un 24% dei 5 Stelle potrebbe essere l'ultima porcata del sistema.

kytra1936

Sab, 17/11/2018 - 22:00

Direttore, è ozioso girarci attorno: se Berlusconi avesse preso un po' di voti in più non saremmo in questa situazione. Ha già perso tre occasioni nel 94, nel 2001 e nel 2008. Perché c'erano i nemici certo, ma in politica chi non ne ha ? Quelli bravi si vedono proprio perché sanno prevalere senza lamentarsi del destino cinico e baro. E, ancora una volta, nel marzo 2018 non ha preso i voti che avrebbe dovuto. Adesso non serve menarlo a Salvini.

Trefebbraio

Sab, 17/11/2018 - 22:36

Purtroppo Salvini è solo. Solo la in mezzo ad un apparente mare di melma. Dobbiamo trovare altri come lui, rovistare nelle fabbriche, negli ospedali, buttare all'aria gli studi televisivi, le botteghe. Ci sono molti Salvini in Italia, tutti presi a lavorare per il proprio e l'altrui benessere, a sudare sette camicie per mandare i propri figli nella migliore scuola possibile. Basta trovarli.

Ritratto di cebalive

cebalive

Dom, 18/11/2018 - 02:23

Grande giornalista! Analisi e sintesi! Peccato che i lettori siano sempre meno e non aumentino come la propensione al voto in favore della lega ma in alleanza con il movimento e non nel centrodestra

CALISESI MAURO

Dom, 18/11/2018 - 08:16

Non e' detto... la storia ha ripreso a correre, forse fra un anno la situazione sara' molto cambiata e favorevole per iniziare il grande cambiamento, la base c'e' e la mentalita' sta cambiando. E' il motivo per cui i demoni di Bruxelles e i loro camerieri sono cosi' scatenati, sanno che saranno spazzati via ( V. Soloviev i tre dialoghi ed il racconto dell'anticristo ) . E' determinante cambiare i personaggi dei media attualmente in onda, bisogna dare spazio a giornalisti come Blondet per esempio e le altre decine di giornalisti, professori, economisti , la vera resistenza alla distruzione della Nazione ed ad un ritorno al pensiero in questa Italia di ormai analfabeti.

INGVDI

Dom, 18/11/2018 - 08:33

Come dice DLUX necessita subito una nuova legge elettorale maggioritaria che crei una competizione tra insiemi di forze che abbiano delle basi comuni (M5s+PD+LEU contro Lega+FI+FDI). L'attuale alleanza degli opposti non può che generare leggi e provvedimenti che si annullano o addirittura creano disastri. Ed è quello che stiamo vedendo e subendo.

Lucmar

Dom, 18/11/2018 - 08:33

Sallusti, i rapporti di forza sono diciassette a trentatré, non ci si può aspettate tanto di più. La ragione dell’aumento dei consensi credo sia dovuto al motivo principale per cui è stato votato Salvini; e non sono motivi economici. Che me ne faccio di un’economia che va bene, se aprendo le finestre la mattina, vedo nel panorama più diversamente bianchi che bianchi? Vedo un paese che non è più il mio paese, non è più quello che mi hanno lasciato i miei avi più antichi fino ai miei parenti più prossimi, non è più il futuro che mi ero immaginato? L’attuale vero problema è la firma, il 10 dicembre, del GCM. Se Salvini lo firma, con me ha chiuso, garantito al limone.

FlorianGayer

Dom, 18/11/2018 - 09:31

Salvini è prigioniero dei 5stelle. Se dovesse far cadere il governo, lo farebbe da perdente, lo farebbe in base alla constatazione che, il governo è nato male. Finirebbe per restituire agli alleati di centrodestra un bel po' di consensi, di voti non ancora monetizzati. Per questa ragione, continua ad obbedire a Di Maio, limitandosi a giocare allo sceriffo, ed aspetta un momento opportuno, che non arriva mai. Questo governo rischia di andare avanti fino alla scadenza naturale, creando danni enormi.

Ritratto di CONTRO68

CONTRO68

Dom, 18/11/2018 - 09:35

L'UTILITA STA PROPRIO NEL FATTO CHE DOVRESTE FINIRE ALL'INFERNO MA PURTROPPO NON SARA' COSI IN QUESTA MEDIOCRE NAZIONE I MEDIOCRI SONO I VERI VINCITORI, MA IO O FEDE E SO CHE COMUNQUE ALL'INFERNO FINIRETE .

Ritratto di scimmietta

scimmietta

Dom, 18/11/2018 - 09:35

X elkid: stai guardando nella casa della nomenclatura post-comunista?

Bingo1

Dom, 18/11/2018 - 09:43

Significativo il messaggio qui sopra del salviniano Trefebbraio. Sembra il manifesto di un movimento guevarista, evoca gli slogan cubani dei castristi, ma noi vorremmo pagare meno tasse, vorremmo che le imprese avessero una impennata e sicuramente che la scuola funzionasse meglio. Ma vi pare che il Miur affidato a un prof.di ginnastica (dopo la sua predecessora senza alcuna laurea) possa far sperare? È un movimento di scriteriati non un governo all'occidentale.

rokko

Dom, 18/11/2018 - 10:31

Lucmar, il suo discorso può valere anche al contrario: cosa me ne faccio di zero sbarchi se faccio la fame?

tuttoilmondo

Dom, 18/11/2018 - 10:32

Purtroppo la democrazia. In Italia non va bene. Il regime perfetto per l'Italia è il fascismo. Siamo stati e saremo sempre divisi e facili prede di tutti. Con il fascismo, un p' per patriottismo, un po' per legnate si stava allineati e coperti. Un Paese rispettato, ordinato, temuto. Poi, purtroppo, l'invidia di Benito per Adolfo che conquistava e... tutto a rotoli.

andy15

Dom, 18/11/2018 - 10:34

Io sono d'accordo con @Aquilee1077. Per di piu', Berlusconi ormai e' tossico: chi tocca muore. Lasciate che si allei con Renzi, e vediamo quanti voti prendono. Eppoi: Sallusti afferma che "noi tifiamo Salvini". Non si direbbe.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 18/11/2018 - 11:08

Direttore, Lei vede il bicchiere mezzo vuoto, io guarderei piuttosto la bottiglia che lo riempie. Il successo più grande di Salvini è l'aspetto rivoluzionario di questo governo, basato non come dagli albori della Republica su accordi pre elettorali intrisi di ideologia ma su un agenda precisa delle cose da fare e cioè il contratto di governo. Una innovazione nella politica che permette a chi ha i voti di mettere insieme le forze e realizzare il volere dei cittadini cioè le promesse elettorali. Una cosa mai vista. Se poi considera che l'alternativa al presente governo era un governo PD-LEU-M5s, il bicchiere non è mezzo vuto ma sta tracimando.

Ritratto di Maximilien1791

Maximilien1791

Dom, 18/11/2018 - 11:12

@ elkid, smetti di fumare quella robaccia e cambia spacciatore , perchè stai davvero delirando sempre di più. Assenteista Salvini al parlamento europeto, è una delle prime fake news , complimenti per averla resuscitata. Sei davvero a corto di argomenti , anche Crozza ha preso pe ri fondelli Minniti . Dovresti cambiare nick in elBiro !

Ritratto di Pettir45

Pettir45

Dom, 18/11/2018 - 11:37

Salvini, se leggi questo (saggio) articolo meditaci un po su, il tempo é propizio e, se non sei, o non ti senti un "Dio", ascolta l'invocazione: "Tu scendi dalle stelle..."

INGVDI

Dom, 18/11/2018 - 11:51

Caro Sallusti, è proprio il tifo verso Salvini che ci ha portato nella melma che stiamo subendo. Il tifo che ci rende ciechi e ci induce a seguire il condottiero di moda, anche ci portasse all'inferno. E' proprio il tifo che dobbiamo sconfiggere per ritrovare la sana critica e autocritica abbandonata. Spero in un movimento di votanti Lega che parta dal Veneto e induca Salvini a ritornare il Salvini ante elezioni.

Zizzigo

Dom, 18/11/2018 - 12:18

Carissimo Direttore, forse lei non si è accorto che Salvini sta sudando mille camicie per evitarci di cadere nella brace... e fatica per mantenerci in padella. I 5s non gli permetteranno mai di fare nulla, ma, se cade il governo, Mattarella ci spaccherà anche i denti.

mzee3

Dom, 18/11/2018 - 12:47

L'analisi fatta da Sallusti è indubbiamente corretta… Felpini è in auge perché l'italiano medio guarda alla politica esattamente come guarda un grande fratello o la squadra del cuore. La società non si AMMINISTRA così. La Nazione non è la nazionale di calcio e fintanto che il popolino non sarà sufficientemente acculturato l'italietta sarà sempre più un paese emarginato e povero. Spetta anche ai giornalisti acculturare gli ignoranti che guardano Felpini come la Ferragni. Da far leggere. GRAZIE

CALISESI MAURO

Dom, 18/11/2018 - 14:00

mzee3: tu ti ritieni molto intelligente? Cosi per curiosita' per sapere da quale base di partenza giudichi! Il ministro Salvini rischia anche e lo si e' visto.. tu non sei nemmeno capace di mettere il tuo nome in un blog su un giornale... mahhh ci sarebbe da vergognarsi!