A Tolosa la chiesa gotica che ospita uno scenario apocalittico

L'artista Hans Op de Beeck, nella chiesa gotica dei Giacobini di Tolosa, ha creato "il giardino dei sussurri" dove l’unico segno di vita è un’alcova fatta con spazzatura e bidoni vuoti

Una chiesa trasformata in un mondo fatto di sabbia. L'artista Hans Op de Beeck, nell’affascinante chiesa gotica dei Giacobini di Tolosa, ha realizzato uno scenario apocalittico dove l’unico segno di vita è un’alcova fatta con materiali di recupero e spazzatura.

L’ha chiamato il Giardino dei sussurri, un luogo dove il visitatore può coinvolgere tutti i suoi sensi grazie anche a particolari e misteriosi stimoli sonori che sono stati opportunamente inseriti. “Voci primordiali e sussurranti che propongono una narrazione con toni pacati, evocativi e rituali”, vengono definite dal cronista de La Stampa che ha visitato la chiesa. Noemi Penna descrive questo scenario come “un percorso che invade completamente gli spazi interni del sontuoso edificio in mattoni del tredicesimo secolo: un convento giacobino famoso per la sua forma a palmo di mano”. Si tratta del convento che ospita le reliquie di San Tommaso d'Aquino e che è stato ristrutturato con vetrate colorate che diffondono luci diverse durante il giorno.