Torino, cade accusa di omicidio per i magrebini di piazza San Carlo

Il gip conferma il fermo dei magrebini accusati per i fatti di piazza San Carlo a Torino. Ma cade l'accusa di omicidio preterintenzionale

Cade subito l'accusa di omocidio preterintenzionale per il gruppo di magrebini che il 3 giugno del 2017 provocò la fuga di massa da piazza San Carlo a Torino, lì dove i tifosi della Juventus stavano guardando la finale di Champions League con il Real Madrid.

Dopo l'udienza di convalida degli arresti realizzati nei giorni scorsi, il Gip ha sì confermato il fermo, ma ha modificato il capo di accusa. Non più "omicidio preterintenzionale", dunque, ma "morte come conseguenza di altro delitto". In sostanza, spiegano i legali di Sohaib Bouimadaghen, Basilio Foti e Emanuela Cullari, "l'evento morte" è da considerarsi "non voluto e non previsto".

L'accusa di omicidio si riferiva al decesso di Erika Pioletti, la donna rimasta schiacciata dal panico scatenato proprio dal gruppo di magrebini. I quattro ragazzi, anche se gli investigatori cercano un quinto uomo, sono accusati di aver tentato di mettere a segno delle rapine in piazza San Carlo utilizzando spray urticante. Sono Sohaib Bouimadaghen, che oggi si è detto "triste, dispiaciuto e preoccupato", Mohammed Machmachi e Aymene Es Sabihi.

"A nostro avviso - spiegano i legali - c'era una contraddizione. Se le lesioni agli oltre trecento feriti erano state valutate come conseguenze colpose, quindi non volute, anche l'evento morte, in quanto conseguenza di un altro delitto, avrebbe dovuto essere considerato non voluto e non previsto". Il Gip ha dato loro ragione. Tuttavia nell'ordinanza di convalida del fermo, come riporta Repubblica, i quattro magrebini dovranno rispondere della "gravissima colpa" di aver "causato le prime condizioni perché si realizzassero le gigantesche e plurime ondate di panico (certo in quelle dimensioni e portate non volute), che hanno causato così tanti feriti fra gli spettatori presenti in piazza quella sera e anche la morte di una di questi". Per il Gip "non vi è alcun dubbio che gli indagati hanno cercato, come per prassi, manifestazioni affollate 'per lavorare' e utilizzato, secondo un sistema rodato ed efficacissimo, lo spray al fine di distrarre le vittime degli strappi e al fine di creare confusione tra la gente intorno".

Commenti

cgf

Dom, 15/04/2018 - 21:08

il giudice sarà anche antijuventino..

venco

Dom, 15/04/2018 - 21:23

E certo, sono immigrati clandestini e allora vanno trattati bene, meglio dei cittadini.

FAUX

Dom, 15/04/2018 - 21:37

Inutile commentare......

GrifoXV

Dom, 15/04/2018 - 21:39

Maledetti, loro, chi li ha difesi e chi li ha giudicati. Spero facciano la stessa fine di chi non è tornato a casa

steacanessa

Dom, 15/04/2018 - 21:40

Che sia maledetto.

GrifoXV

Dom, 15/04/2018 - 21:40

Maledetti, loro, chi li ha difesi e chi li ha giudicati. Spero facciano la stessa fine di coloro che non sono tornati a casa

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 15/04/2018 - 21:46

Non avevamo dubbi.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Dom, 15/04/2018 - 22:19

queti avvocati e giudici sono come i geometri delle imprese edili, che ti fanno un preventivo senza descrizione dettagliata dei costi e poi c'è sempre una giustificazione pertrovarti un costoaggiorato. Ecco sempre una giustificazione.

Ritratto di Nahum

Nahum

Dom, 15/04/2018 - 22:27

Decisione giuridicamente ineccepibile anche se qui c’è chi li vorrebbe già ghigliottinati a piazza San Carlo ....

killkoms

Dom, 15/04/2018 - 22:48

se erano italiani purosangue,l'accusa rimaneva!

Ritratto di Rudolph65

Rudolph65

Dom, 15/04/2018 - 23:51

Avevate dei dubbi sulla sentenza?

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Dom, 15/04/2018 - 23:59

Ho scritto proprio ieri: una pacca sulle spalle ed a casa (per modo di dire chissá sotto quale ponte albergano). E avanti a fare altre cxxxxxe. Ci sono stati morti e feriti: ekkisenefrega. Interpretando e non applicando si arriverá al punto che daranno fuoco a al librone del leguleio (per loro) Rocco e imporranno: fate quel Ç4770 che vi pare. Ahi serva Italia di dolore ostello........ Che giustizia di k......biiiiip.

Divoll

Lun, 16/04/2018 - 01:41

A vedere quelle facce nella foto, altro che grazia gli darei...

Divoll

Lun, 16/04/2018 - 01:44

@ GrifoXV - maledetto in primo luogo chi li ha fatti entrare in Italia (in Marocco non ci sono guerre!) e chi non li ha espulsi.

apostrofo

Lun, 16/04/2018 - 01:53

E la notizia ?

Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Lun, 16/04/2018 - 06:22

E` la solita storia, ormai non fa piu` neppure notizia. la vecchia notizia che si ripete, e` che l'amministrazione della giustizia, fondandosi su interpretazioni, cavilli, garantismo a rovescio, di fatto RIBALTA LA LETTERA STESSA DELLA GIUSTIZIA, che dovrebbe partire da semplici considerazioni, la prima delle quali "ubi maior, minor cessat" e cioe` una punizione esemplare quando viene colpito un bene pubblico. E quale bene piu` pubblico della liberta` di girare per strada, specie durante una festivita`?

Happy1937

Lun, 16/04/2018 - 07:06

Povera Italia con una magistratura figlia di Togliatti.

Ritratto di Nahum

Nahum

Lun, 16/04/2018 - 07:38

Come volevasi dimostrare ...

rossini

Lun, 16/04/2018 - 08:07

Questi sono i giudici italiani. Pronti ad accusare di omicidio volontario chi si difende da chi lo vuol rapinare in casa sua e comprensivi e teneri con questi scarafaggi neri. I giudici devono essere eletti dal Popolo, altro che concorso superato sol perché si porta la minigonna inguinale secondo il dress code di Bellomo.

Ritratto di luigin54

luigin54

Lun, 16/04/2018 - 08:16

Solita storia Giudici DEMENTI.

piazzapulita52

Lun, 16/04/2018 - 08:19

E BRAVI GIUDICI!!! LA PAURA FA 90 VERO???

Massimom

Lun, 16/04/2018 - 08:52

Come mai non c'è associazione a delinquere? Ah già, non hanno picchiato un giornalista rai, hanno solo causato la morte di una persona ed il ferimento di decine di altre. Ai compagni che come al solito li difendono e sono sempre solidali con le risorse criminali, speriamo accada un giorno la stessa cosa. Grazie al giudice ed alla sua squisita e sinistra sensibilità.

rasna

Lun, 16/04/2018 - 09:05

Incredibile. Ma omicidio colposo perlomeno, no? Adesso sono dispiaciuti? Ci credo..lo sarei anch'io dispiaciuto se m'avessero beccato. Fra l'altro quello è il consiglio che viene dato di default dagli avvocati: dichiararsi dispiaciuti e sofferenti per le vittime e dichiarare una situazione di sfruttamento e Guerra in patria. Due concetti vincenti sempre, specialmente l'ultimo che ti da un'aria di santità anche se hai appena rubato, fatto del male e forse ucciso (ancorchè non avendone intenzione.......). Ce ne sarebbe anche un altro che va di moda ma solo per gli animisti: l'essere sottoposti a riti di magia near che ti obbligano a fare quello che fai anche se tu in realtà saresti anche più buono di un santo. Sono questi, I 3 pilastri della primaria difesa di ogni arrestato. Gli avvocati sanno bene che funzionano quasi sempre. Funziona così, non ci si può fare niente. O perlomeno.....magari qualcosina con un governo in funzione si potrebbe cambiare (anche se dubito)

01Claude45

Lun, 16/04/2018 - 09:08

Nessun problema se i "magrebini" vengono condannati a "pagare" spese e danni, anche morali, a TUTTI GLI INFORTUNATI. Ma "pagare " seriamente in contanti, anche con lavoro legati con 2 palle da 10 Kg al piede fino a fine pena, cioè, FINE PAGAMENTO.

paci.augusto

Lun, 16/04/2018 - 09:10

Questi infami delinquenti sia espulsi subito con diffida e mandati in carcere in Marocco, dove li trattano come meritano. E poi, anche se non voluto, l'omicidio della signora è CERTAMENTE CAUSATO da questi criminali e, pertanto, sono responsabili di omicidio, anche se non premeditato!!!Purtroppo, siamo strapieni di toghe rosse, disoneste e compiacenti con i crimini degli immigrati!!!

Giorgio Colomba

Lun, 16/04/2018 - 09:29

Impunibilità delle risorse certificata a norma di legge dall'ennesima toga rossa antitaliana.

tosco1

Lun, 16/04/2018 - 10:02

Giustizia italiana .?No.Per me e' solo un grandissimo "minestrame" .