Torino, folla contro i carabinieri durante un controllo agli abusivi

La folla di giovani è insorta contro i carabinieri che stavano controllando due venditori abusivi di alcol bengalesi

Carabinieri circondati a Torino, durante un controllo ai venditori abusivi di alcol. È accaduto nella notte ai Murazzi. Dopo l'ordinanza del Comune, tre carabinieri in borghese della compagnia San Carlo, impegnati in un controllo mirato sono stati circondati da una cinquantina di persone, intervenute in difesa di due giovani bengalesi che stavano vendendo bottiglie di birra, utilizzando un carrello della spesa.

Appena fermati, i due hanno iniziato a urlare e a piangere, per attirare l’attenzione della folla. I ragazzi presenti, attirati dalle urla dei due venditori, dai quali peraltro poco prima avevano acquistato delle birre, hanno afferrato i carabinieri per allontanarli, mentre cercavano di identificare gli stranieri.

Strattonati e insultati, i due militari hanno chiesto rinforzi. Con l'arrivo sul posto dei colleghi, sono stati sedati gli animi, e i due venditori sono stati condotti in caserma, identificati e denunciati. I carabinieri hanno sequestrate nel corso della serata 60 bottiglie di birra e fatto contestazioni amministrative per circa 14 mila euro, per vendita abusiva di alcolici.

Commenti

corto lirazza

Lun, 19/06/2017 - 14:50

spero che i carabinieri abbiano prima di tutto fermato ed identificato i "ggiovani fannulloni buonisti" che li hanno aggrediti senza alcun giustificato motivo, giusto per odio verso le autorità. Poi in un secondo tempo si siano interessati anche ai "migranti" abusivi venditori di birre, che almeno avevano la giustificazione di voler guadagnare qualche soldo.

ziobeppe1951

Lun, 19/06/2017 - 14:51

MrBlonde...ecco come è ridotta la civiltà occidentale che ABBIAMO ottenuto nei millenni e che VOI zecche rosse avete distrutto

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 19/06/2017 - 14:51

Questi,fanno parte di quel 17%,favorevole all'"accoglienza",che "difendono" i "diritti" dei loro beniamini.Se fosse così,il rimanente 83%,o è composto da ipocriti,o da ipocriti cacasotto!!

Ritratto di ErmeteTrismegisto

ErmeteTrismegisto

Lun, 19/06/2017 - 15:01

Rieccoci.....con gli id....i con la filosofia de na' biretta e tutto va bene Peraltro comprando da sti bengalisi al soldo della Camorra, bengalesi che, in quanto islamici, li hanno pure in odio.... Se poi succede qualcosa in piazza tutti a dare addosso al sindaco.....sono molti gli Italiani bacati ed i politici ne sono spesso solo un riflesso....

Ritratto di bandog

bandog

Lun, 19/06/2017 - 15:03

di sicuro c'era qualcuno dei csa a cominciare dall'skatasuna

evuggio

Lun, 19/06/2017 - 15:13

A furia di sentenze "sparate" da giudici sempre pronti alla clemenza verso i delinquenti, siamo arrivati ad aver instillato in un largo strato di popolazione (il cui profilo intellettivo lascio comunque immaginare) il concetto che il rispetto delle regole è "cosa dell'altro mondo"!

Ritratto di giordano

giordano

Lun, 19/06/2017 - 15:31

Perchè vogliono venire tutti da noi? Forse perchè impera l'anarchia?

manfredog

Lun, 19/06/2017 - 15:31

..La meglio gioventù..che sta distruggendo l'Italia come meglio non potrebbe fare.. mg.

Ritratto di stufo

stufo

Lun, 19/06/2017 - 15:32

Bastava che chiedessero alla sindachessa una licenza nel nome delle liberalizzazioni di bersanov e nulla sarebbe accaduto. Ormai i bangla (definizione abituale nel monfalconese) vendono di tutto, non vedo perché questi poveri disgraziati debbano essere perseguitati. E ci pagherebbero pure le pensioni, non costringendoci a morire sul lavoro.

Blueray

Lun, 19/06/2017 - 15:48

Quanto lo pagano l'alcol dei bengalesi? Il problema è lì, solo che è di contrabbando e magari anche taroccato

Ritratto di Giano

Giano

Lun, 19/06/2017 - 16:13

Sempre più spesso questi abusivi e immigrati si scagliano contro carabinieri e poliziotti. Sempre più arroganti, violenti e prepotenti. E sono ancora pochi. Aspettate che crescano ancora un po' e poi gli italiani non potranno uscire di casa; e neppure i carabinieri. Bisogna essere proprio idioti per non rendersi conto di cosa sta succedendo. Oppure essere in malafede e favorire l'invasione con la speranza di arrivare ad uno scontro, una guerra civile, quella rivoluzione che sognano da sempre e, grazie alla quale sperano di ricavare benefici. Due volte idioti. Ma ancora più idioti sono coloro che glielo consentono.

leopard73

Lun, 19/06/2017 - 16:15

be li lasciano fare sempre tutto senza mai applicare la legge con fermezza poi pretendono la legalità lo hanno sempre fatto!! ho glie lo anno sempre permesso di fare per loro diventa un diritto. la legge si applica in modo esemplare e per tutti e chi sbaglia va in galera.il lassismo che abbiamo in Italia e voluto dalla politica perché loro sarebbero in primis ad andare in galera.

giovinap

Lun, 19/06/2017 - 16:35

in patania ?

Tergestinus.

Lun, 19/06/2017 - 16:38

In un paese serio gli aggressori a quest'ora sarebbero già stati fucilati e le loro famiglie avrebbero già ricevuto il bollettino postale per pagare le spese dell'esecuzione.

VittorioMar

Lun, 19/06/2017 - 16:39

..MENO MALE CHE CI SONO LE FORZE DELL'ORDINE CHE CORAGGIOSAMENTE FANNO IL LORO DOVERE,MALGRADO TUTTE LE AVVERSITA' CHE DEVONO AFFRONTARE QUOTIDIANAMENTE!! ....A UN CITTADINO "ONESTO"FA PIACERE INCONTRARLI : SONO SICUREZZA E AFFIDABILITA'!!!...SEMPRE : SUPPORTO E ONORE !!

Ritratto di hernando45

hernando45

Lun, 19/06/2017 - 16:48

Se tutto va bene quelli che si sono messi contro i carabinieri sono loro stessi RISORSE che consumano la birra dei bengalesi per ubriacarsi!!! Quindi sicuramente NON PATANI!!! AMEN

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 19/06/2017 - 17:01

@Tergestinus....già!

Angelo664

Lun, 19/06/2017 - 17:18

Ecco un esempio della civiltà dei giorni nostri in Italia ed uno spaccato della attuale gioventù. Io vedrei molto bene un nuovo servizio militare di leva con periodi anche all'estero in missione nelle zone calde del mondo. A cominciare da gruppetti di volontari come questi giovani che hanno cercato di bloccare i Carabinieri.

giusto1910

Mar, 20/06/2017 - 00:15

Torino paga e pagherà per molto tempo il clima di lassismo e permissività voluti dalle giunte precedenti. La Movida fu definita "cultura della notte". Da oltre cinque anni sulle collinette del Valentino all'angolo tra corse Vittorio Emanuele e Corso Massimo d'Azeglio imperversano numerosissimi spacciatori africani. Se per caso si volesse fare una foto ti staccano il braccio. L'ex villaggio olimpico é un cesso caotico con utenze pagate dal Comune. Perché le forze dell'ordine, il Prefetto e il Questore non intervengono? Chi sono i "padrini" protettori di questo sfascio?

claudioarmc

Mar, 20/06/2017 - 05:30

Dopo i fatti della finale di champions tollerare e difendere gli abusivi è criminale e compilce

riccardosi

Mar, 20/06/2017 - 08:07

Buongiorno, 48 anni, quasi la metà vissuti all'estero; quando torno in Italia lo faccio sempre con piacere ed emozione ma poi mi rendo conto che la mia Italia non esiste più. Perché continuare ad insegnare il rispetto e l'educazione a mio figlio quindicenne quando poi la realtà é questa ? Pieno sostegno alle forze dell'ordine. Riccardo

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 20/06/2017 - 08:15

Un vero esempio di integrazione.

ciruzzu

Mar, 20/06/2017 - 08:50

Mandare allo sbaraglio in modo avventato tre carabinieri.Mi domando se chi ha dato questo ordine lo rifarebbe.Nelle operazioni di questo tipo ,le forze dell' ordine dovrebbero sapere che ci sono poi delle reazioni da parte di persone che si sentono forti del loro numero cosi preponderante.Per me ,dovevano essere in numero maggiore. Una cosa voglio aggiungere perchè non la comprendo:Siamo subissati dall' informativa, anchequando andiamo in bagno, e non si è ancora riusciti(o non si vuole) a dotare la polizia con una piccola telecamera da inserire sopra una spalla che mandi le immagini dell' andamento di questi avvenimenti in tempo reale alla sezione operativa.Darebbero la possibilita di eventuali denunce a chi con il loro comportamento hanno aiutato che ha commesso reati

rossini

Mar, 20/06/2017 - 11:02

Va bene 60 bottiglie di birra sequestrate e 14.000 euro di sanzione amministrativa che non verranno mai pagati. Ma l'unica misura da adottare era l'espulsione immediata. Caricati sul primo aereo e rispediti nel paese di provenienza. Ma da questo orecchio Minniti, il presunto ministro di ferro, non ci sente.

Publio Sestio Baculo

Mar, 20/06/2017 - 12:08

Sarebbe ora di utilizzare l'esercito per far rispettare la legge.