Torino, giovani aggredite e derubate da stranieri

Dopo ore di ricerca le forze dell’ordine riescono ad intercettare uno dei due malviventi; continuano le ricerche del complice

TORINO. Aggressione ai danni di tre studentesse universitarie, che ieri sera stavano camminando lungo la via Garibaldi, ad opera di due malviventi extracomunitari.

I due giovani africani, armati di cocci di vetro tratti da bottiglie rotte, hanno intimato alle ragazze di consegnar loro borse e cellulari; dopo essersi impossessati di una prima parte di refurtiva (borsa e cellulare di una delle tre) avrebbero cercato successivamente di ampliare la portata del loro bottino, insistendo con le minacce.

A questo punto sarebbe intervenuta una donna, testimone dei fatti appena accaduti, nel tentativo di aiutare le studentesse in pericolo e fermare i ladri. Questa azione, tuttavia, le è costata cara, dato che uno dei due soggetti l’avrebbe colpita al volto con una bottiglia causandole delle lesioni; immediato per lei il trasporto all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino, dove si trova tuttora ricoverata per accertamenti.

La chiamata di altri testimoni presenti in zona ha permesso alle forze dell’ordine di intervenire, purtroppo però i due malviventi si erano ormai dati alla fuga. È stato pertanto attivato il piano antirapina su tutto il territorio cittadino, che ha portato, dopo ore di ricerca, alla cattura di uno dei due aggressori ed al recupero della refurtiva, poi restituita alle legittime proprietarie. L’arrestato con l’accusa di rapina aggravata è un ragazzo di 27 anni originario del Gambia, tra l’altro irregolare sul territorio nazionale; continuano invece le ricerche dell’altro africano coinvolto.

Commenti

maricap

Gio, 28/06/2018 - 19:22

Ma sono risorse, vxxo comunisti de mxxd. Nonostante tutto ciò che accade ai danni del popolo italiano, da parte dei trogloditi di importazione, la feccia rossa seguita ancora a dare del fassista, rassista xenofobo e nassista a chi dice che vanno bloccati gli sbarchi e vanno rimpatriati tutti gli irregolari. Traditori del popolo italiano al muro.

baronemanfredri...

Gio, 28/06/2018 - 19:35

E QUANDO LI PRENDONO? I MAGISTRATI CHE FANNO? LI LASCIANO DOPO POCHE ORE CON IL SORRISO DELLA SINISTRA E DEI BUONISTI CHE DICONO CHE CI ORDINA L'EUROPA DI TENERCI I BASTARDI CLANDESTINI E STRANIERI. PER QUESTO RIDONO I CLANDESTINI E STRANIERI E DICONO TANTO LA POLIZIA ITALIANA NON FA NULLA E NON FARA' MAI NULLA E RIDONO. HO RISPOSTO PER ORA CHE ANCORA C'E' LA PUZZA DELLA SINISTRA, ASPETTA CHE IL GOVERNO ENTRA IN FUNZIONE ORA SALVINI DEVE PROVVEDERE FUORI I CLANDESTINI E STRANIERI CHE RUBANO E I MAGISTRATI CHE SONO TROPPO LEGGERI BUTTARLI FUORI DALLA MAGISTRATURA

Ritratto di hernando45

hernando45

Gio, 28/06/2018 - 19:51

Fanno i "lavori" che gli Italiani NON vogliono piu fare eeee!!! In Gambia poi c'e una TERRIBILE GUERRA VEROOO!!! Dove siete SINISTRIII!!!!.

Anonimo (non verificato)

istituto

Gio, 28/06/2018 - 21:24

Perché scrivete " stranieri " nel titolo principale, quando poi nell'articolo scrivete che sono due AFRICANI ? Vi siete arresi anche voi al politicamente corretto?

seccatissimo

Gio, 28/06/2018 - 21:33

Il delinquente nxxxo del Gambia, di ben 27 anni, non è più un ragazzo ma un uomo adulto ! Voi giornalisti dovreste scrivere ed usare in modo più appropriato la lingua italiana ! In ogni caso, questi delinquenti li si dovrebbe lasciare, quando li si acciuffa, in mano alla folla per una oretta e subito dopo spedire i loro resti al loro Paese d'origine.

Reip

Gio, 28/06/2018 - 21:58

Oramai le citta italiane sono una giungla!!! Mi domando semplicemente come si fara’ a ripulirle... Non possono che peggiorare!

Ritratto di Lissa

Lissa

Gio, 28/06/2018 - 22:43

Sono le risorse della comunista boldrini & co. Mi auguro che presto venga presentato il conto.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Gio, 28/06/2018 - 23:01

Attenzione questo è un segnale pericoloso. Tra non molto lo faranno in molti e non basteranno le armi per fermarli.

Jon

Ven, 29/06/2018 - 07:55

In un Paese di IMPOUNITI dove la magistratura fa sconti ai clandestini, non ci si puo' aspettare di meglio. Anzi..il peggio deve arrivare..

dagoleo

Ven, 29/06/2018 - 10:04

Le risorse della Boldrina all'opera. Complimenti.

Ritratto di bandog

bandog

Ven, 29/06/2018 - 10:14

L’arrestato con l’accusa di rapina aggravata è un ragazzo di 27 anni originario del Gambia, tra l’altro irregolare sul territorio nazionale...premesso che a 27 anni non si è più ragazzi è ora di finirla di dire "irregolare" è un CLANDESTINO!!!!