Torino, lancia candeggina contro il vicino di casa

L'uomo non sopportava la musica che ascoltavano i due ragazzi del piano di sotto

Ha lanciato contro il suo vicino di casa una bottiglia di plastica piena di candeggina perché non sopportava la musica che ogni giorno veniva dal piano di sotto. E’ successo in pieno centro a Torino dove per questo un uomo di 61 anni di nazionalità italiana è stato arrestato dalla Polizia per atti persecutori.

Come riportato da Torino Today, ieri mattina l’uomo ha aspettato il suo vicino fuori dal palazzo vicino a un’auto in sosta. Quando lo ha visto uscire, si è diretto velocemente verso di lui, lo ha aggredito alle spalle e gli ha lanciato contro la bottiglia piena di candeggina. Il giovane è riuscito a coprirsi il volto e fortunatamente ha subito solo qualche lieve lesione al braccio sinistro. La vittima è riuscita a chiamare la polizia, che una volt giunta sul posto ha fermato l’uomo e lo ha arrestato per atti persecutori.

Secondo le prime ricostruzioni, già da due anni il 61enne tormentava i due ragazzi del piano di sotto, arrivando anche a minacciarli di morte e a urinare davanti alla porta del loro appartamento, come raccontato dalla vittima. La sera prima l’uomo aveva avvisato il giovane che gli sarebbe successo qualcosa di brutto.

Commenti
Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Sab, 03/08/2019 - 17:13

Aspettiamo a saperne qualcosa di più prima di condannare. E se i due avevano l'abitudine di ascoltare ad alto volume Gigi D'Alessio???