Torino, richiedente asilo accusato dello stupro di una 17enne rom

Il 42enne nigeriano è stato intercettato a bordo di un pullman. La ragazza ha trovato rifugio in un negozio

Violenza sessuale nei confronti di una 17enne rom. Con questa accusa un nigeriano di 42 anni, richiedente asilo politico, è stato arrestato a Rivalta, comune nei pressi di Torino.

Come riporta Repubblica.it, lo stupro sarebbe avvenuto il primo agosto in pieno giorno. A denunciare il fatto è stata la ragazza stessa che, dopo aver subito la violenza, è riuscita a scappare e trovare rifugio in un negozio nelle vicinanze. Secondo il racconto della giovane, il 42enne l'avrebbe costretta a seguirlo in una zona appartata dove sarebbe poi avvenuta la violenza sessuale. La 17enne è poi fuggita, lanciando l'allarme.

Il richiedente asilo è stato rintracciato e fermato poco dopo a bordo di un pullman di linea diretto a Torino. Su quanto successo sono ancora in corso accertamenti. In queste ore la giovane, che dopo la visita in ospedale è stata condotta in una struttura protetta, è stata sentita dal pm titolare dell'inchiesta. "Un episodio inqualificabile. Uno dei crimini più terribili e umilianti che feriscono il corpo e l'anima delle persone - ha commentato il sindaco di Rivalta, Nicola de Ruggiero - La nostra comunità si stringe accanto alla povera vittima e chiede che la giustizia faccia il suo corso in maniera rapida e severa".