Torino, sequestrato 1 milione di euro a tre sinti che si fingevano broker

I carabinieri di Chiasso (Torino) hanno sequestrato 1 milione di euro in immobili a tre sinti abitanti a Piossasco. Si fingevano imprenditori, broker finanziari o ricchi sceicchi; proponevano cambi valuta o mediazioni immobiliari vantaggiose ma, una volta
intascato il denaro, sparivano nel nulla, lasciando gli incauti clienti a mani vuote

Un campo rom in una foto d'archivio

I carabinieri di Chiasso (Torino) hanno sequestrato 1 milione di euro in immobili a tre sinti abitanti a Piossasco. Si fingevano imprenditori, broker finanziari o ricchi sceicchi; proponevano cambi valuta o mediazioni immobiliari vantaggiose ma, una volta
intascato il denaro, sparivano nel nulla, lasciando gli incauti clienti a mani vuote. I carabinieri di Chivasso hanno notificato un decreto di perquisizione e un decreto di sequestro, emesso dal Tribunale di Torino, nei confronti dei tre sinti abitanti a Piossasco.

I militari hanno sequestrato a Piossasco: un terreno agricolo con una superficie di 25 are; un'abitazione di 5,5 vani, abusiva; magazzino di 12 metri quadri, abusivo; una struttura prefabbricata abusiva adibita ad abitazione; un terreno agricolo di 24 are, un'abitazione di 6 vani, abusiva; un'Audi A6 2.7 v6 e Fiat 500 Abarth; un' Audi RS4, con targa provvisoria tedesca e una Ford Transit. Inoltre i carabinieri hanno sequestrato 2 mazzette di banconote del taglio di euro 500 false, 1.000 banconote false di franchi svizzeri in taglio da mille, di cui circa 500 suddivise in 10 mazzette da 50, 3 mobiletti in legno con cassetti utilizzati per la commissione delle truffe, decine di atti di compravendita immobiliare relativi a terreni e abitazioni.

Commenti
Ritratto di centocinque

centocinque

Mar, 07/04/2015 - 11:53

I Carabinieri di Chiasso? correggete l'occhiello....