"Cancellare le fermate del bus". Così la Appendino pensa di risolvere il traffico a Torino

Il piano dell'Agenzia per la Mobilità di Torino: eliminare le fermate di bus e tram che distano meno di 300 metri l'una dall'altra

Ridurre il traffico e volocizzare la circolazione dei mezzi pubblici. Come? Diminuendo il numero delle fermate dei mezzi pubblici.

È questo il nuovo piano dell'assessorato alla Viabilità del Comune di Torino, guidato dall’ingegnera Maria Lapietra che dichiara alla Stampa: "Abbiamo intenzione di rendere più efficienti e veloci le linee di tram e bus, rivedremo i percorsi abolendo delle fermate, per rendere più rapido il trasporto pubblico".

Il nuovo piano di viabilità riguarderà quelle fermate che distano l'una dall'altra meno di 300 metri che non verranno cancellate ma "momentanemente transennate", in modo da capire se il servizio ne guadgna in efficienza e in velocità oppure no.

Secondo i piani dell'Agenzia alla mobilità la sperimentazione sarà fatta partire entro fine anno, iniziando con la linea 4, di cui si servono ogni giorno circa 100mila passeggeri. L'obiettivo sarà quello di una razionalizzazione del servizio, risparmiando così, secondo Lapietra, "un turno per gli autisti e un mezzo pubblico in meno".

Commenti

swiller

Mar, 04/10/2016 - 17:05

Saggia decisione.

Grix

Mar, 04/10/2016 - 17:05

... mah !

Ritratto di llull

llull

Mar, 04/10/2016 - 17:31

Per risolvere il problema del traffico torinese (peraltro molto più scorrevole di quelli romano e milanese) i torinesi dovranno camminare un pochino di più per raggiungere la fermata che diventa un pochino più distante. Ma allora, per risolvere definitivamente il traffico, perché non abolire totalmente sia il trasporto pubblico che quello privato? Tutti a piedi!!! Ne guadagnerebbe sia la salute che l'ambiente. PS: è proprio vero che la stupidità umana non ha limiti

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 04/10/2016 - 17:44

comincia a sbarellare pure a torino.....

Ritratto di settimiosevero

settimiosevero

Mar, 04/10/2016 - 17:46

idiozia al cubo anzi no alla quinta stella, movimento di cialtroni ignoranti.

sergio_mig

Mar, 04/10/2016 - 17:52

E se andassimo a piedi il traffico non avrebbe più problemi di percorrenza; ma non diciamo fesserie, in Francia non si creano problemi, l'autista fa anche il bigliettaio e tutti pagano il biglietto e poi riparte, noi facciamo viaggiare gratis tutti gli extracomunitari e non, e se reclami ti menano pure accumulando deficit di bilancio spaventoso però ci preoccupiamo dei tempi di percorrenza e di tagliare un bus è un autista, il sindaco pensi a mettere un bigliettaio a bordo che tutti paghino il giusto creando lavoro e risorse X il servizio poi dopo pensi a velocizzare i servizi aumentando percorsi dedicati solo ai mezzi pubblici e residenti. Capisco che i 5 stelle sono contrari ad aumentare il percorso della metropolitana però se facessero il troncone rebaudengo vanchigla porta collegando il tutto sarebbe risolutivo X il traffico X i cittadini per una città moderna nel tempo che fa onore a Torino. Basta onesta e trasparenza nel fare le cose.

leo_polemico

Mar, 04/10/2016 - 18:11

Con un piccolo ragionamento, in teoria, diminuendo il numero delle fermate, a parità di passeggeri caricati e di condizioni di traffico, i tempi di percorrenza si abbreviano poichè diminuiscono i tempi morti di acccelerazione e decelerazione ad ogni fermata e, forse, la velocità tra le fermate può aumentare, soprattutto nelle corsie riservate. E' anche vero che il numero di passeggeri per fermata aumenta e, di conseguenza, i tempi di salita e discesa. A questo punto concludo in piemontese: "pruvuma sa funsiuna!!" (proviamo se funziona!)

Zizzigo

Mar, 04/10/2016 - 18:27

Qui, le tante stelle sembrano prodotte da un brutto colpo, in testa.

Cheyenne

Mar, 04/10/2016 - 18:42

questa fantasia al potere sta portando guai irreparabili. Ma perchè non togliere gli autobus?

aredo

Mar, 04/10/2016 - 18:43

Mi raccomando continuate a votare i comunisti noglobal/notav estrema sinistra Movimento 5 Stelle di Grillo/Casaleggio , eh! Non basta la feccia cattocomunista del PD..noo.. dobbiamo non farci mancare nulla ed andare ancora di più a sinistra chiaramente..ehh!

roberto zanella

Mar, 04/10/2016 - 23:42

e dovrebbero pure diminuire i passaggi pedonali e quelli che ci sono siano solo a chiamata

Michele Calò

Mar, 04/10/2016 - 23:55

Genialità delle cinquezecche!! Ovviamente le persone anziane, gli invalidi, le mamme con bambini piccoli saranno ultra felici di fare una bella passeggiata per prendere l'autobus. Specialmente d'inverno per il ben noto clima mediterraneo di Torino. Maaaa...un bel vaffa?!?

Ritratto di acroby

acroby

Mer, 05/10/2016 - 07:49

Qual è il problema? Anche qui a Genova hanno fatto lo stesso anni fa.

Dordolio

Mer, 05/10/2016 - 08:37

Permettetemi di essere perplesso, senza comunque presupposti ideologici. Qui dove abito mi capita spesso di trovarmi in coda a mezzi pubblici e ho "scoperto" una banalità che dovrebbe essere nota a tutti. Non è tanto LA SOSTA del mezzo a creare problemi, quanto IL TEMPO della stessa, vale a dire quanto impiegano i passeggeri a salire o scendere. Se si tratta di tre persone è un niente, ma se sono una quindicina, magari, la cosa è MOLTO diversa. Facile quindi che due soste per cinque viaggiatori ciascuna non equivalgano (in peggio) a una di dieci. E non è poi un semplice calcolo matematico. Più gente c'è e più ci si ostacola a vicenda. Ripeto, mi sembra un concetto ovvio, e vissuto e conosciuto praticamente da tutti direi.....