Torino, uomo 64enne ucciso sotto casa: forse un'esecuzione

Domenico Galea, alcuni precedenti per droga, è stato freddato a pochi metri dalla sua abitazione. Gli inquirenti non escludono l'esecuzione

Intervento dei carabinieri

Raggiunto per strada da alcuni colpi di arma da fuoco, diretti alla testa e ad altre parti del corpo, il 64enne Domenico Galea è morto a Torino nella serata di sabato. Alcuni precedenti per droga alle spalle, gli inquirenti non escludono che la morte dell'uomo sia una vera e propria esecuzione.

L'uccisione di Galea è avvenuta a pochi metri dalla sua abitazione, nel quartiere Borgo Vittoria, zona semicentrale di Torino. Il cadavere è stato trovato sotto il ponteggio di un palazzo. Al delitto hanno assistito alcune persone, interrogate dai carabinieri.

Secondo la versione raccontata dai testimoni il killer del 64enne sarebbe sceso da una Alfa Romeo Mito, per poi esplodere alcuni colpi dalla pistola. Alla guida un complice. Il tempo di uccidere Galea e i due si sono dati alla fuga.

Commenti

MMARTILA

Dom, 30/09/2012 - 20:48

Ucciso x droga? Caxxi suoi!

Ritratto di barbara.2000

barbara.2000

Dom, 30/09/2012 - 22:27

scusate , ma a noi che ci frega . drogati , mafiosi , che si ammazzino pure tra di loro così avremo un pensiero in meno .