Tornano a casa i due ragazzi italiani arrestati in Thailandia

I due giovani altoatesini responsabili di aver strappato e buttato a terra alcune bandiere della Thailandia, tornano a casa

I due giovani altoatesini responsabili di aver strappato e buttato a terra quattro bandiere della Thailandia, tornano a casa. Tobias Gamper di 20 anni e Jan Gerstgrasser di 18 anni, entrambi originari di Naturno in Val Venosta, hanno rischiato una pena detentiva per vilipendio, con una pena che poteva arrivare sino a due anni.

I due giovani erano stati arrestati il 10 gennaio a Krabi, nel sud della Thailandia. Dopo le manette erano stati costretti a scusarsi in un video. Parlando in lingua inglese davanti ai poliziotti e con la mani giunte in segno di scusa, nel video i due ragazzi avevano detto di essere "dispiaciuti" e che "non volevano essere offensivi", confermando che "eravano molto, molto ubriachi".

Commenti

cgf

Lun, 16/01/2017 - 12:19

se riusciranno a scendere dall'aereo in Italia con le proprie gambe, vadano subito ad accendere un cero.

Tipperary

Lun, 16/01/2017 - 12:41

Venite giù dal piedistallo. Buffoni! Rispettate gli altri .

Ritratto di elkid

elkid

Lun, 16/01/2017 - 13:02

---ok va bene ---a letto senza cena ---e non lo fate più---hasta