In via Tortona la tecnologia contagia tutti

Da Peugeot a Nokia passando per i piccoli designers, tutti presentano innovazione e ricerca

Stampanti 3d - professionali e non - protagoniste del Fuori Salone. Il Peugeot Design Lab inaugura in via Tortona uno spazio tutto dedicato alle nuove tecnologie applicate alla ricerca. Superato l’ingresso, ecco una cascata in continuo flusso che fa da sfondo a una panchina. La particolarità? per metà è grezza.

Insieme alla panchina anche altri oggetti in esposizione, tutti mezzi grezzi e perfettamente liscio, lineare. Così i designers di Peugeot hanno scelto di presentare al pubblico il procedimento che permette di trasformare pietre naturali, come i minerali ad esempio, in oggetti fatti e finiti. Il designer compone il progetto al computer, inserisce il materiale naturale sotto la fresa della stampante che modella perfettamente la materia “stampando” il prodotto finale.

Ma Peugeot non è l’unica a puntare sulla tecnologia più gettonata del momento, qualche metro più avanti, nello stand dei giovani designer, è possibile trovare - in una location decisamente meno patinata - altre stampanti più piccole in grado di produrre in plastica piccoli prototipi e modellini.

E insieme a Peugeot anche Nokia sceglie via Tortona, anche se i finlandesi puntano sull’interaction design con un’installazione un po’ ecclettica, posizionata al centro della rotonda che collega via Tortona a via Bergognone, piena di luci e colori a riempire lo spazio circostante. Grafica accattivante e musica per permettere al pubblico di giocare con le migliori App dei loro nuovi Smartphone, che sono un po’ grandi certo, ma grazie alla collaborazione del Politecnico di Milano Nokia ha proposto un djset molto più dinamico e fuori dagli schemi. E via Tortona, sempre piena di avventori si conferma la meta preferita dei grandi brand informatici e industriali per esporre tecnologia e nuovi prototipi.