Toscana, orrore a scuola: ​insetti nel pane a mensa

Insetti trovati nel pane ad una scuola primaria di Marina di Massa. Gli insegnanti: "Quando il pane veniva da un forno a chilometro zero queste cose non accadevano, ora che arriva da Genova invece..."

Insetti nell'impasto del pane della mensa. Questa la disgustosa sopresa a cui si sono trovati di fronte i bimbi della scuola primaria "Paolo Ferrari" di Marina di Massa, in Toscana, secondo quanto riporta La Nazione.

Dalla scuola mettono sotto accusa la nuova azienda fornitrice del pane: "Gli insetti nel pane sono stati trovati per due giorni di fila (lunedì e ieri, ndr) e la scuola ha già mandato una segnalazione all’ufficio mense del Comune. Quando il fornitore di pane della mensa era il panificio Drago , a chilometro zero, questo non era mai successo – racconta un insegnante al quotidiano toscano – Invece mi risulta che da qualche tempo la mensa si rifornisce da una ditta di Genova e questo è il risultato."

Gli insetti ritrovati nel pane erano camole della farina, tutte morte, finite nell'impasto durante la preparazione. "Purtroppo in comune e all’ufficio mensa non abbiamo ricevuto nessuna segnalazione – ha dichiarato l’assessore Mauro Fiori –. In casi come questi, quando si trovano degli insetti nel pane, si doverbbe segnalare l’accaduto sin dal primo giorno. Il comune sarebbe intervenuto sin da subito con la ditta come ha fatto già altre volte e in casi meno gravi per porre rimedio." Fiori assicura però che la vicenda non si concluderà qui: "L’ufficio mensa chiamerà subito la scuola all’apertura per capire che cosa sia realmente successo ma è chiaro che su un episodio del genere la segnalazione da parte della scuola al Comune deve essere immediata".

ll servizio mensa della scuola in questione è lo stesso di molti altri istituti del comune: ora si attende di sapere se ci saranno controlli anche nelle altre scuole.

Commenti
Ritratto di charry_red_wine

charry_red_wine

Mer, 11/03/2015 - 13:20

voi che credete che la Tuscia sia una regione fantastica.. vi sbagliate..

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mer, 11/03/2015 - 13:29

E qual è il problema? Tra irresponsabili depenalizzazioni di gravi reati e lo stare appresso a quei dementi di animalisti - che, tra poco, esigeranno che non si mangi più carne di animali - tanto vale cominciare ad abituarsi a mangiare insetti e vermi. Magari anche qualche topo (ammesso che i dementi degli animalisti lo consentano).

Albius50

Mer, 11/03/2015 - 13:54

DIETA SINISTRA EQUILIBRATA (AIUTI ALLE COOP DEI SINISTRATI DI GENOVA X IL MALTEMPO)

Ritratto di giorgio51

giorgio51

Mer, 11/03/2015 - 14:58

Questa è la tanto decantata Toscana del governatore Rossi, taglia le spese ma i risparmi vanno nelle tasche loro a discapito della qualità e del risultato. Povera toscana! Poi in TV non vuole parlare con quelli di dx, governatore Ma va a f.........

Beaufou

Mer, 11/03/2015 - 15:13

Ma quale orrore e orrore... In Toscana, dove si sa che sono più "avanzati" che altrove, essendo rossi da sempre (che c'entri anche qui la superiorità della sinistra?), stavano sperimentando la gastronomia futurista, a base di larve, insetti, vermi et similia. Erano cotte, le larve, o no? E allora? Quante storie!

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 11/03/2015 - 19:14

Che palle, è un menù multietnico multirazziale multiculturale, a base di proteine animali senza grassi.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 11/03/2015 - 19:16

Che palle, è un menù multietnico multirazziale multiculturale, a base di proteine animali senza grassi. Stanno preparando la prole per quando il surriscaldamento globale e le piogge acide distruggeranno tutto.

Ritratto di stenos

stenos

Mer, 11/03/2015 - 19:16

Che palle, è un menù multietnico multirazziale multiculturale, a base di proteine animali senza grassi. Stanno preparando la prole per quando il surriscaldamento globale e le piogge acide distruggeranno tutto.

antowen

Mer, 11/03/2015 - 23:22

sono i risultati delle commesse al ribasso..

ghibli10

Gio, 12/03/2015 - 08:45

oh quante storie per delle camole della farina. primo vuol dire che adoperavano alimenti sani e senza prodotti chimici secondo vogliono portare questa alimentazione, insetti serpenti e coccodrilli, all'Expo. quindi in Toscana hanno già iniziato la kermesse

gianni.g699

Gio, 12/03/2015 - 08:45

Possibile che nessuno dia mai inizio a una bella profonda, globale inchiesta in questa regione tanto baciata dal buonsenso, dovere e saper fare !!! ... Troppo perfetta per essere vera non vi pare ???