Tragedia a Gallipoli: suicidio in ospedale

Un 35enne si è lanciato nel vuoto dal settimo piano approfittando degli ambulatori chiusi. Lascia una bambina

Tragedia all'ospedale "Sacro Cuore" di Gallipoli dove un uomo di 35 anni ieri sera si è lanciato nel vuoto. Ha deciso di farla finita e per lui non c'è stato nulla da fare. È morto sul colpo.

Salito al settimo piano dell'ospedale, si è lanciato dalla finestra. Era padre di una bambina, ancora troppo piccola per capire l'insano gesto dell'uomo. Ha scelto un orario strategico. Al settimo piano dell'ospedale ci sono gli ambulatori di anatomia patologica che nel tardo pomeriggio sono chiusi, quindi ha potuto agire indisturbato senza che nessuno lo fermasse.

I soccorritori, intervenuti subito, hanno potuto solo constatare il decesso dell'uomo. Sul posto sono giunti anche i carabinieri del Norm di Gallipoli per capire la dinamica del fatto. Intanto non si conoscono le motivazioni che hanno spinto il 35enne a decidere di farla finita. Si ipotizza, però, che abbia agito con lucidità. Continuano le indagini.