Tragedia a Monopoli: giovane muore soffocato durante il pranzo di Pasqua. Letale un boccone di traverso

Per il 26enne non c'è stato nulla da fare. Inutile anche la tracheotomia

Tragedia a Monopoli, un Comune in provincia di Bari. Un giovane di 26 anni è morto ieri durante il pranzo di Pasqua con parenti e amici a casa di uno zio. Letale è stato un boccone di carne che gli ha ostruito le vie respiratorie. Inutili sono stati i tentativi di rianimarlo da parte dei familiari prima e del personale del 118 poi. I sanitari, giunti sul posto, hanno effettuato le manovre salvavita e la tracheotomia. Ma per il giovane non c'è stato nulla da fare. Anche la corsa all'ospedale "San Giacomo" di Monopoli e l'estrazione del bolo che gli aveva bloccato le vie respiratorie si sono rivelate inutili. Il ragazzo è morto soffocato per un boccone di traverso. Sul posto sono intervenuti anche gli agenti di Polizia. La causa è stata accidentale e non verrà effettuata alcuna autopsia.

Appena pochi giorni fa, come si legge sul giornale on line "ilquotidianoitaliano.com", sempre nel Barese, a Santeramo in Colle, una donna di 52 anni ha rischiato di morire per un boccone di formaggio andato di traverso. Quando è accaduto il fatto la donna era a casa a pranzo con la figlia, la quale non si è persa d'animo e ha subito chiamato il 118. Quando i sanitari sono giunti sul posto la donna aveva già perso conoscenza. Dopo alcune manovre, però, la donna ha ripreso a respirare. È stata trasportata in codice rosso al pronto soccorso dell'ospedale Miulli di Acquaviva delle Fonti, ma per lei, fortunatamente, il peggio era passato. La donna, infatti, è arrivata in ospedale vigile, cosciente, in autonomia respiratoria.