Trasporti, venerdì di scioperi

Il servizio locale si ferma su tutto il territorio italiano. Fasce di garanzia assicurate. Disagi in tutte le città

Ritorna il venerdì nero. I disagi ai trasporti caratterizzeranno tutta la giornata di oggi, per colpa di uno sciopero nazionale della durata di quattro ore indetto dal trasporto pubblico locale. La protesta è stata proclamata da Filt Cgil, Filt Cisl, Uiltrasporti, Ugltrasporti e Faisa Cisal, che adducono a motivo la "comunicazione da parte delle associazioni datoriali, Asstra e Anav, di recesso dal Contratto della Mobilità".

Lo sciopero seguirà modalità diverse a seconda del territorio e garantirà comunque i servizi minimi, secondo le fasce orarie. Nella Capitale lo stop durerà dalle 8.30 alle 12.30. Attivi ad accesso libero i varchi Ztl di Centro Storico e Trastevere, per limitare i disagi.

A Milano tutto fermo dalle 18 alle 22, a Napoli dalle 9.30 alle 13.30, a Torino dalle 15 alle 19, a Venezia-Mestre dalle 10 alle 13, a Genova 11.30 alle 15.30, a Bologna dalle 9 alle 13, a Firenze dalle 17 alle 21, a Bari dalle 8.30 alle 12.30 e a Palermo dalle 9.30 alle 13.30.