Tratta di nigeriane, sgominata banda criminale che operava in tutta Italia

L’ultimo blitz messo a segno dalla Guardia di finanza ha portato all’arresto di quattro persone appartenenti ad un’associazione per delinquere transnazionale, che si occupa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina

La Guardia di finanza sta setacciando l’Italia da sud a nord per sgominare ogni banda criminale che favorisce le tratte di migranti. L’ultimo blitz messo a segno dalle fiamme gialle ha portato all’arresto di quattro persone appartenenti ad un’associazione per delinquere transnazionale, che si occupa di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Gli agenti della Guardia di finanza sono entrati in azione a Palermo, Napoli e nelle province di Lecco e Bergamo. La banda criminale è dedita alla tratta di esseri umani e allo sfruttamento della prostituzione di giovani donne provenienti dalla Nigeria. Tra i fermati anche il presento capo dell’organizzazione malavitosa, un rifugiato politico.

I malviventi operavano tra la Nigeria, la Libia e l’Italia. A fronte di promesse di lavoro, i componenti del sodalizio criminale costringevano le donne nigeriane a pagare 30mila euro per le spese di viaggio verso il Bel Paese e per l’avviamento al lavoro. Una volta giunte nel territorio italiano, però, le giovani erano obbligate a prostituirsi. Meno di un mese fa, la Guardia di finanza ha arrestato due scafisti russi che favorivano la tratta di migranti dalla Turchia verso il crotonese.

Commenti
Ritratto di frank60

frank60

Gio, 13/06/2019 - 11:15

Non ci posso credere!

Ritratto di giangol

giangol

Gio, 13/06/2019 - 11:58

Ma non dovevano pagarci la pensione??? Boeriiiiiii che dici te???