Tre reclutatori di jihadisti arrestati tra Milano, Savona e Torino

Diffondevano propaganda dell'Isis. Sui social il giuramento al sedicente Califfo

Due persone di nazionalità egiziana e una di origini algerine, legate al mondo dei jihadisti. Sono queste le prime informazioni che emergono da un'operazione della procura distrettuale antiterrorismo di Genova, che li ha fermati con il sospetto che fosse responsabili di associazione con finalità di terrorismo internazionale.

Le indagini del Ros hanno permesso di individuare un gruppo egiziano che si occupava di diffondere materale jihadista online e aiutava i combattenti nordafricani a raggiungere la Siria, e in alcuni casi anche la Libia, lavorando per il sedicente Stato islamico.

Alcuni degli indagati, spiegano i carabinieri, avevano cambiato le proprie abitudini per dare meno nell'occhio, cercando così di evitare controlli e sospetti per appartenenza al mondo dell'estremismo islamico.

Tra il materiale divulgato online anche le produzioni di Al Hayat, organo di propaganda ufficiale del gruppo jihadista. I sospetti avevano anche giurato fedeltà al sedicente califfo Al Baghdadi, pubblicando poi sui social il video che testimoniava il loro legame con il gruppo.

"Serve un giro di vite sulle tante moschee e associazioni islamiche che finora non hanno collaborato e non hanno garantito la collaborazione necessaria", commenta Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord.

Commenti
Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Gio, 27/10/2016 - 10:58

E poi dicono che non c'è il lavoro, basta adattarsi. Grazie alle scelte scellerate del Governo chissà quanti professionisti del ramo abbiamo in casa.

Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 27/10/2016 - 12:17

Tre sono stati arrestati, ma intanto ne riceviamo (a spese nostre) centinaia di migliaia. Un cancro che cresce nel nostro paese e che non riusciremo più a frenare. E' una follia andare a prenderli a 12 miglia o meno dalle coste libiche, su incentivazione del papa nero, su decisione di Enrico Letta e su tacita acquisizione di Renzi. I morti sono in crescente aumento, mentre di immigrazione muoiono non solo molti esuli africani, ma anche tanti Italiani senza lavoro e senza pane, dimenticati a vantaggio degli islamici. Però a Renzi sta bene così, mentre per la UE sono solo fatti nostri e ce li dobbiamo tenere, per nostra incapacità ed inefficienza, ma anche per calcolo "economico" di frotte di sinistri che sui migranti sta facendo business.

Tarantasio

Gio, 27/10/2016 - 12:19

ESPULSIONE IMMEDIATA PER TUTTI

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 27/10/2016 - 12:46

QUESTA E' L'ITALIA DEL MINISTRO DEL DEGRADO ALFANO E DEL SUO TIRAPIEDI MORCONE...

Angiolo5924

Gio, 27/10/2016 - 13:24

Ma una bella carneficina con armi pesanti e d'assalto, quella no, vero? Adesso li prendiamo e li buttiamo fuori (forse, se ci riesce, vero Alf-ano?), in maniera che possano andare a far danno da qualche altra parte (ma sempre nel nostro schieramento, ça va sans dire). Invece, morti e sepolti velocemente, sarebbe tutta un'altra storia, più chiara e molto più logica. Ma si sa, noi siamo intelligenti..........

Ritratto di tomari

tomari

Gio, 27/10/2016 - 16:23

Quando la smetteranno di fare servizio di TAXIMAR? Lasciateli in mezzo al Mediterraneo e...che si arrangino, preghino il loro allah che vada a salvarli.

Ritratto di Raperonzolo Giallo

Raperonzolo Giallo

Gio, 27/10/2016 - 17:09

L'annoiato magistrato non farà altro che prelevare dal plico uno dei cento ordini prestampati di scarcerazione immediata e compilarlo pazientemente con i nuovi nomi, come tutti i giorni.

Ritratto di LordPBA

LordPBA

Gio, 27/10/2016 - 17:44

ora capisco che c'e' il problema dell'immigrazione illegale, ma mi smebra che gli sita dando risalto solo per fare notizia. Parliamo un po' degli affari d'oro che fanno i "centri accoglienza" (cooperative) con i soldi degli italiani? Sul fatto che in Germania ne scheda 20 in un'ora e noi 20 in un mese se va bene? Come mai?