Le trentacinque donne che accusano Bill Cosby

Sulla copertina del New York Magazine le donne che accusano il famoso attore di averle drogate e stuprate

La copertina del New York Magazine

Trentacinque donne sulla copertina del New York Magazine. Sono le accusatrici di Bill Cosby, finito nei guai per averle drogate e violentate. "Bill Cosby: le donne, una sorellanza indesiderata", è il titolo che campeggia sul giornale. Le loro testimonianze raccontano storie diverse ma con un trama comune: una giovane donna, spesso con il sogno di diventare attrice, violentata dall’uomo che considerava un mentore. "Nei primi anni ’90, quando avevo circa venticinque anni - racconta Lili Bernard - Bill Cosby è stato il mio mentore. Ha guadagnato la mia fiducia totale e poi mi ha drogato a mia insaputa. Mi ha violentato. Non lo chiamerei pazzo. Aveva il controllo totale del suo comportamento".

Un'altra delle vittime, Chelan Lasha, sostiene di essere stata aggredita sessualmente da Cosby quando aveva diciassette anni: "Non ho più paura ora mi sento più forte di lui".

Una delle intervistate pensa anche alla diversa percezione che si avrà di Bill Cosby nel futuro: "Penso che la sua eredità sta per diventare simile a quella di OJ Simpson. Quando si sente questo nome, non si pensa: 'Oh, che grande giocatore di football'. E così per Cosby non penseranno 'Oh che grande comico', ma penseranno a uno stupratore seriale", dice Joan Tarshis.

Nella foto compare anche una sedia vuota, forse destinata a nuove eventuali accusatrici. La copertina arriva a qualche giorno di distanza dalla pubblicazione di una deposizione del 2005, in cui il comico statunitense, che ha sempre negato ogni accusa, ammette di aver somministrato droga ad alcune ragazze con cui poi ha avuto rapporti sessuali.

Commenti

amledi

Lun, 27/07/2015 - 14:15

E pensare che non perdevo una sola puntata della famosa serie televisiva in cui lui era uno dei protagonisti! All'epoca mi ispirava molta simpatia, mentre adesso mi fa schifo.

Imbry

Lun, 27/07/2015 - 15:55

Premesso che il comportamento di Cosby è deplorevole e schifoso, mi piacerebbe però sapere come mai queste storie saltano fuori solo ora. Ho letto da qualche parte che lo stesso attore pagava per il silenzio delle sue vittime, non è che per caso adesso i soldi sono finiti e si rifanno sotto? Negli USA non sarebbe un evento così raro. A pensar male si fa peccato, è vero, ma spesso ci si azzecca.

Ritratto di stock47

stock47

Lun, 27/07/2015 - 17:36

35 cretine che, a tempo scaduto, fanno le paracule su un vecchio danaroso.