Compagna e figlia segregate in casa per 5 anni: orrore a Treviso

La scoperta è stata fatta dalla polizia dopo che l'uomo di 50 anni è rimasto ferito in un incidente stradale

Teneva segregate in casa la compagna e la figlia minorenne da oltre 5 anni.

È successo a Maserada di Piave, comune in provincia di Treviso, dove un uomo di 50 anni maltrattava la compagna e la figlia impedendogli di uscire di casa. La scoperta è stata fatta dalla polizia a seguito di un incidente stradale avuto dall'uomo, in stato di ubriachezza. Ricoverato in ospedale il 50enne è stato trovato in forte stato di alterazione e gli agenti della stradale si sono recati nella sua casa per accertarsi su quanto accaduto ma nell'abitazione hanno trovato la compagna dell'uomo, una donna cittadina brasiliana di 40 anni insieme alla figlia della coppia di 14 anni. Le due hanno riferito alla polizia di quanto stavano vivendo, della segregazione in casa e dei maltrattamenti.

La sera dell'incidente il 50enne italiano aveva sottratto le chiavi dell'auto alla compagna prima dello schianto che ha permesso agli agenti di scoprire il tutto. L'uomo ora si trova rinchiuso nel carcere di Treviso e dovrà rispondere dei reati di maltrattamenti in famiglia, sequestro di persona, lesioni e rapina.