Trieste, Chef Rubio adesso risponde ​al fratello del poliziotto: "Tu non hai compreso..."

Chef Rubio risponde al fratello dell'agente Demenego, una delle due vittime della sparatoria di Trieste: "Fratello, rispetto il tuo dolore, ma non hai compreso"

Chef Rubio non ha usato giri di parole. In queste ore ha dato vita ad un vero e proprio dibattito social dopo aver commentato, con una provocazione, la morte dei due agenti a Trieste ammazzati dalla furia omicida di un dominicano. La frase che ha scatenato le polemiche è questa: "Inammissibile che un ladro riesca a disarmare un agente. Le colpe di questa ennesima tragedia evitabile risiedono nei vertici di un sistema stantio che manda a morire giovani impreparati fisicamente e psicologicamente. Io non mi sento sicuro in mano vostra". Parole queste che hanno scatenato la bufera con le reazioni anche del mondo politico. Salvini e Meloni hanno definito "stupido" e "vergognoso" l'attacco dello chef alle forze dell'ordine. Ma a far discutere ancora di più sono state le parole del fratello di Matteo Demenego, Gianluca che sui social ha deciso di rispondere al Rubio difendendo la memoria di questo ragazzo morto sotto i colpi della furia assassina di un dominicano: "Chef Rubio sono il fratello del poliziotto impreparato! Beh, tieni sempre la guardia alta quando giri perché se colgo impreparato pure te fai la fine di mio fratello! Uomo di merda! Ti auguro di perdere un tuo caro! A presto!".

Poi è arrivata la replica dello stesso rubio che su Twitter ha commentato così le parole di Demenego: "FERMATE TUTTO: Il fratello mi ha minacciato di morte, telegiornali e i giornalisti assetati di scoop che vogliono intervistarmi, un popolo alla deriva capitanato da criminali folli che gettano benzina sul fuoco. Io vi ricordo che sono morte due persone e pare che so STATO io". E ancora: "Grazie ai politici infami che sfruttano dichiarazioni chiare di denuncia per sciacallare e buttare benzina sul fuoco. Grazie agli analfabeti funzionali. Grazie a tutti voi per questo odio senza senso. Fratello, rispetto il tuo dolore, ma non hai compreso". Dopo le parole di Rubio sono arrivate le scuse del fratello di Demenego che sempre sui social ha voluto chiudere la polemica: "Innanzitutto vorrei scusarmi per i toni e le parole usate contro Chef Rubio dettate dalla rabbia e dal dolore per il post fuori luogo e infelice pubblicato dallo stesso sulla morte di mio fratello e del suo collega. Per me la vicenda può ritenersi conclusa qui. Lasciateci al nostro dolore. Grazie!".

Commenti

VittorioMar

Dom, 06/10/2019 - 11:38

..un CUOCO(?) stupefacente...!!

oracolodidelfo

Dom, 06/10/2019 - 11:40

Rubio, pesa le parole!

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Dom, 06/10/2019 - 11:42

Quelle di Rubio parole fuori luogo che andavano commentate in altri contesti,aldilà della tragedia che ha colpito le famiglie delle vittime.

mariobaffo

Dom, 06/10/2019 - 11:48

E un bel tacere e riflessione da parte di tutti sarebbe meglio.

maurizio-macold

Dom, 06/10/2019 - 11:54

Le parole di Rubio erano chiare ma gli sciacalli della politica (e non solo) ci hanno voluto speculare ugualmente: questa e' l'indegna societa' italiana attuale. Sono contento che il fratello del poliziotto ucciso abbia chiuso positivamente la polemica chiedendo scusa.

agosvac

Dom, 06/10/2019 - 12:10

Sarà, ma a me sembra che l'unico che non abbia capito niente è questo chef che dovrebbe imparare a cucinare invece di fare politica. Comunque l'Italia è un Paese libero, anche se non si sa per quanto tempo, così se non si trova bene può benissimo andare a fare il cuoco in Germania.

buonaparte

Dom, 06/10/2019 - 12:10

FRATELLO A CHI? .. VERGOGNATI IN CERCA DI FACILE PUBBLICITà .. DENUNCIAMI CHE CI VEDIAMO IN TRIBUNALE ... SAPPI CHE IO RICUSERò I GIUDICI ROSSI .. VOGLIO UN GIUDICE ONESTO E PER BENE CHE VERAMENTE ESERCITI LA GIUSTIZIA ESSENDO FEDELE ALLA SCRITTA LA LEGGE è UGUALE PER TUTTI . NON COME ORA CHE PER I COMUNISTI , CLANDESTINI E STRANIERI è PIU LIEVE SEMPRE

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 06/10/2019 - 12:14

Se stai zitto è meglio x tutti

Ritratto di abate berardino

abate berardino

Dom, 06/10/2019 - 12:33

chef rubio ,(in minuscolo ) vorrei sapere da te :a quale titolo ti arroghi spesso a rilasciare dichiarazioni di sapore politico ? Milioni di cittadini hanno una loro opinione, ma non la usano per farsi pubblicita come stai facendo tu negli ultimi tempi.Detto questo , scendi da quel piedistallo che ti sei costruito nella fantasia.Ma chi sei, chi ti conosce..

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Dom, 06/10/2019 - 13:01

Non c'è niente da comprendere dovehi solo evitare di fare commenti assurdi, il tuo unico alibi é che sei troppo ignorante.

casalvento

Dom, 06/10/2019 - 13:09

Non capisco, mi pare che quanto detto dal Rubio, che non so chi sia, sia sacrosanto. In Italia non vige l'ordine, perché è considerato fascista. Così la polizia non è attrezzata, materialmente e sopratutto mentalmente, a svolgere il proprio compito, che comporta l'uso della violenza, che invece è lasciata ai criminali. Vedo che già in Francia negli scontri tra criminali e polizia, i primi vengono abbattuti senza complimenti, mentre qui avviene il contrario.

maria angela gobbi

Dom, 06/10/2019 - 13:34

?? Ha ragione questo Sig Rubio,che io NON SO neanche chi sia:espressi la mia idea il primo giorno che lessi la notizia su ilGiornale E' inammissibile che in poco tempo muoiano un Carabiniere SENZA armi accoltellato da un giovane drogato,e due Poliziotti disarmati da un ladro psicopatico.E' evidente che qualcosa non va,non solo Italia (vedi episodio in Francia) Proprio perché AMIAMO coloro che rischiano la vita per noi,vorremmo che enti superiori ,dal pdR in giù si dessero da fare per ottenere che i nostri Custodi siano protetti,ben equipaggiati,difesi a ben preparati.Siamo noi i colpevoli????

antonmessina

Dom, 06/10/2019 - 13:35

questo pseudo cuoco dovrebbe occupare il suo tempo sui libri di cucina ..e da bravo analfabeta funzuonale quale è imparare anche a parlare e scrivere in lingua italiana se vuole farsi comprendere

ST6

Dom, 06/10/2019 - 13:35

Bravo, scuse dovute e che adesso possiate pensare a voi e al vostro dolore. Mentre altri, lo "Stato", pensino a lavorare. Per chi non c'è più e per chi resta.

Ritratto di mbferno

mbferno

Dom, 06/10/2019 - 13:39

Rubio invece di esprimere sentite condoglianze alle famiglie dei poliziotti,ha dapprima pensato alla sua insicurezza,gettando discredito persino su due poveri cadaveri ancora fumanti. Però secondo il codice genetico sinistrato, non è stato lui ad essere inopportuno, ma gli altri a non aver compreso. Quindi è stato ampiamente rispettato il mantra komunista secondo cui loro non sbagliano mai,gli altri sbagliano sempre. È ora di spegnere la luce e chiudere bene a chiave la porta su questo tizio,che dovrebbe limitarsi ai fornelli e non fare di ogni fatto di cronaca motivo di ricerca di consensi e notorietà.

Ritratto di Ubidoc

Ubidoc

Dom, 06/10/2019 - 13:54

Gabriele Rubini da Frascati .Cuoco. In arte "opinionista" non perde occasioni di tacere. Mi auguro che i "media" lo ignorino da oggi e per sempre. La nullità totale non può avere questa pubblicità o visibilità.

caren

Dom, 06/10/2019 - 14:06

Rubio si è espresso in modo equivoco, così da scatenare la reazione del fratello della vittima. Sarebbe stato più opportuno da parte sua, dire che, le Forze dell'Ordine, ridotte a lavorare in condizioni precarie, non sono e non possono essere allo stato attuale, una sicurezza per tutti i cittadini, e per la loro stessa vita.

Ritratto di caviste

caviste

Dom, 06/10/2019 - 14:13

Come è strano quando uno manda delle cavolate sulla net sono sempre gli altri che non hanno capito. E un vigliacco!!!!!

Rixga

Dom, 06/10/2019 - 14:14

Anche tu non hai compreso Chef Rubio che quando accade una tragedia e parli senza essere stato presente rischi di elaborare vere e proprie teorie del nulla. Ed è quello che fa inalberare le persone, soprattutto quelle vicino ai caduti. Era meglio manifestare solo solidarietà alle due vittime. Stop. Ora cerca di essere uomo e fai silenzio e non spargere altra benzina sul fuoco.

omaha

Dom, 06/10/2019 - 14:22

La tristezza della nostra attuale società, è che si da più credito a personaggi privi di cultura e rispetto Questo personaggio, che non è nemmeno uno chef professionista è un esempio di quello che la nostra società è diventata Parla Saviano, signor nessuno e può permettersi di insultare un ministro, non subire nessun tipo di ritorsioni ed essere addirittura in alcuni frangenti, elevato come personaggio culturale Rubio è l'immagine addirittura del trash Trasmissioni, che sono un inno all'ignoranza, alla volgarità, alla maleducazione e alla diseducazione alimentare Dato che chi mangia in quel modo, è forte rischio, d'infarti per abuso di cibo e alcool Angosciante che ci sono diversi personaggi come questi, che abbiano così tanto spazio sui giornali E' ora che si ritorni alla cultura, al merito Basta con questi personaggi ed eliminiamoli anche dalla politica Voglio vedere politici laureati e specializzati, non stupidi deliranti e buguiardi

fcremonesi

Dom, 06/10/2019 - 14:22

Chef Rubio: mi porti un piatto di Falafel, con salsine e verdure fresce, un piatto di scampi al forno guarniti con succo di limone e un piatto di patate dolci fritte insieme a delle fette di planto sempre fritte...e per favore non apra bocca!!!

ettore10

Dom, 06/10/2019 - 14:24

Chef Rubio non ha insultato gli agenti uccisi ma ha criticato l'addestramento e la preparazione degli agenti. Però anche se l'addestramento fosse ottimo, il vero problema è che gli agenti mostrano di aver paura di usare l'arma per le conseguenze giudiziarie. L'unica colpa che do a Rubio è di non aver mostrato compassione per i vittimi e la loro famiglia.

vince50

Dom, 06/10/2019 - 14:29

La dignità imporrebbe di tacere(avendola)

ekat

Dom, 06/10/2019 - 14:46

Il messaggio è stato frainteso. Ciò non toglie che la polemica di Rubio fosse inopportuna. Primo perché ha sommato le mele con le pere. Se è vero che le forze di polizia non sono adeguatamente equipaggiate, è anche vero che le cosiddette regole di ingaggio pongono il poliziotto o il carabiniere di turno in condizione di inferiorità nei confronti di chi delinque. Tutto questo, unito a un clima da caccia alle streghe nei confronti di chi indossa una divisa, porta a conseguenze tragiche. Domanda retorica: cosa sarebbe successo se fossero stati i poliziotti a sparare per primi e a uccidere una persona forse malata, ma di certo pericolosa? Inoltre, Rubio ha detto: “Io non mi sento sicuro” mettendo se stesso al centro del problema e non chi ha perso la vita.

Ritratto di ilmax

ilmax

Dom, 06/10/2019 - 14:56

Il tizio in questione si domandò come mai, alla manifestazione a Roma, durante il giuramento di questo governo, non c’era la polizia a manganellare i “manifestanti fascisti”. Non manca nessuna preparazione all’addestramento. Vengono proprio addestrati, per evitare che siano loro ad essere processati. Come spesso accade. Lo vediamo spesso in occasioni di fermo, come devono agire per non essere accusati di violenza dai buonisti di turno. Lui, appartiene a quella schiera. Contro taser, contro manganelli, contro le manette. Tutti a difesa dei diritti dell’uomo assassino e delinquente e guai a storcergli un capello. Invocano 100 1000 Nassirya e poi accusano il sistema. Ipocrisia allo stato puro.

174VAM

Dom, 06/10/2019 - 14:58

" .....ma non hai compreso" no "chef", non è lui a non aver compreso, sei tu che non ti sei saputo esprimere. E' diverso come concetto la prossima volta sarebbe il caso di attivare il cervello e rileggere quanto si scrive (o forse pensare prima di scrivere)

Riccardo10

Dom, 06/10/2019 - 15:29

Il vero leone da tastiera che appena vede la malaparata si affretta a chiedere scusa con...non avete capito ecc..insomma un coniglio peggio di quelli che cucina...il che è tutto dire

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Dom, 06/10/2019 - 15:49

Un cuoco comunista

paco51

Dom, 06/10/2019 - 15:54

se fossi stato un agente me la sarei presa male! molto male!..………….

muzionatale

Dom, 06/10/2019 - 15:57

Sarà pure un cuoco ma dice cose giuste

alberto_his

Dom, 06/10/2019 - 17:22

Non vedo perchè prendersela con Rubio dal momento che dice cose banalmente vere e che non mancano affatto di rispetto ai deceduti; sono invece fuori luogo e ingiustificabili le minacce avanzate dal Domenego. Si dovrà certo chiarire la dinamica dei fatti accaduti a Trieste, si può anche concordare sul fatto che non tutto è controllabile e che ci possano essere situazioni particolari, ma farsi privare dell'arma di ordinanza, per giunta in una caserma, è cosa grave.

ruggerobarretti

Dom, 06/10/2019 - 17:24

Sono agli antipodi da rubini ma in questo caso credo che si sia creata una polemica pretestuosa. I fatti accaduti e non è la prima volta che accadono ( farsi disarmare), sono gravi e non normali. Dipende dall' addestramento carente, dalle regole di ingaggio, dalla paura di essere inquisiti, da poca attitudine. Non lo so, di certo qualcosa non funziona e per come stanno le cose, in effetti, non c' e' da stare molto tranquilli. Per macold: guarda che in quanto a strumentalizzare i tuoi amici del piddi non sono da meno!!!!

Giorgio Rubiu

Dom, 06/10/2019 - 17:42

@ omaha 14:22 - Un uso migliore e più ampio della punteggiatura sarebbe stato gradito. Grammatica, Sintassi e Lessico lo impongono; qualche virgola qua e la non bastano a dare il giusto senso a ciò che si scrive.Cordialmente.Giorgio

Divoll

Dom, 06/10/2019 - 17:46

Chi di parola ferisce, di parola perisce. Gente, spegnete il televisore quando comincia il programma di questo individuo (se non lo chiude il canale responsabile).

maria angela gobbi

Dom, 06/10/2019 - 17:46

Concordo con Muzionatale che commenta qui sopra,e ripeto quanto ho già scritto,mentre NON capisco tutti quelli che inveiscono contro il Sig Rubio Che NON so chi sia e cosa faccia,ma ha ragione.NON è normale che Poliziotti e Carabinieri muoiano in tali condizioni,le autorità competenti prendano provvedimenti CONTRO la situazione che permette o addiritura favorisce simili episodi

Ritratto di pulicit

pulicit

Dom, 06/10/2019 - 17:48

Rubio fatti vedere da uno bravo.Regards

Silvanast

Dom, 06/10/2019 - 17:50

Rubio in cerca di visibilità, ignoratelo che è megglio

Ritratto di mavalala

mavalala

Dom, 06/10/2019 - 17:57

Tipico dei destrosi attaccare chi parla per screditarlo anziché entrare nel merito delle dichiarazioni. Quindi a tutti voi sta bene che un ladruncolo qualunque entri disarmato in una questura e riesca ad uccidere due poliziotti e a tentare di ucciderne altri...con le loro pistole d'ordinanza? Siete solo una banda di ipocriti che magari si girano dall'altra parte quando succede un atto delinquenziale in strada. Le forze di polizia vanno rispettate, in primis da noi! Quindi vanno equipaggiati a dovere, vanno cambiate le regole di ingaggio, vanno addestrati per bene, ci dev'essere ricambio generazionale, devono avere mezzi efficienti al loro servizio.... perché non parlate di questo? Ipocriti sciacalli !!

maxxena

Dom, 06/10/2019 - 18:01

gent.mo muzionatale Dom, 06/10/2019 - 15:57, magari dirà anche cose giuste, ma un uomo adulto con un minimo di sensibilità e saggezza magari con una piccola infarinatura di cultura, sa riconoscere anche il momento in cui dirle salvo poi farle risuonare come assolutamente sbagliate. Putroppo questa è l'epoca dei "fuori luogo". Con rispetto per la sua opinione la saluto.

Ritratto di equitaly

equitaly

Dom, 06/10/2019 - 18:13

Ilmax....complimenti....non potevi fotografare meglio la reale posizione politica dei sinistri tutti, nessuno escluso, in relazione al comportamento che debbono tenere le forze dell'ordine nell'esercizio delle proprie funzioni. Grazie.

Ritratto di Sniper

Sniper

Dom, 06/10/2019 - 18:24

Almeno il fratello del poliziotto ha avuto un barlume di lucidita` e si e` scusato (anche perche' le minacce di morte sono reato). Invece i commentatori qui sono la quintessenza dell'ottusita`. Roba da laboratorio di primati.

laval

Dom, 06/10/2019 - 19:20

Rubio quando lo trovate in TV cambiate canale, non lo considerate, non esiste proprio.

Abit

Dom, 06/10/2019 - 19:26

Rubio : Lei è proprio matto. Quindi il fratello dell'ucciso ha mal interpretato le sue parole? Ma Lei dove vive? Solo in un ristorante? Si vergogni vista la massa di insulti che i "media" le hanno dedicato. Chieda scusa e la prossima volta sappia chiudere la bocca.

Abit

Dom, 06/10/2019 - 19:28

maurizio-macold : Lei è matto come Rubio!

Ghesparemo

Dom, 06/10/2019 - 19:31

Secondo me la giusta punizione per questo miserabile cuciniere di lasagne è quella di farlo chiudere semplicemente boicottandolo.

un_infiltrato

Dom, 06/10/2019 - 19:42

Questo cuoco (?) illustre sconosciuto si tacci. Non abbiamo bisogno di sentire i suoi deliri. Torni in cucina.

Ritratto di bracco

bracco

Dom, 06/10/2019 - 19:43

# VittorioMar AI RAGIONE ....TANTO STUPEFACENTE !!!!

apostrofo

Dom, 06/10/2019 - 20:27

Gente come questa trova la sua fine proprio da sola, senza l'intervento di nessuno. Il male ha sempre in se stesso i germi della propria distruzione

Ritratto di SEXYBOMB

SEXYBOMB

Dom, 06/10/2019 - 21:04

....quale chef ? è un cuoco da strada ...

Fjr

Dom, 06/10/2019 - 23:01

Quando la toppa è peggio del buco,ma se per lui è così difficile esprimere un pensiero ,perché non torna sui banchi?

roseg

Lun, 07/10/2019 - 00:32

rubio limitati a cucinare la politica é per adulti.

fedeverità

Lun, 07/10/2019 - 12:00

Sta muto!!

nando561

Lun, 07/10/2019 - 12:08

ignoratelo

Ritratto di scapiddatu

scapiddatu

Lun, 07/10/2019 - 12:55

Alcuni post mi ricordano un po' certi personaggi che proferiscono, riguardo a molestie sessuali e stupri alle donne, siamo certi che non fosse truccata e "agghindata" in maniera sexy, provocant, sufficiente ad aizzare, atti sessuali degradanti e umilianti per le vittime ( la maggior parte delle volte stupri),??? Stefano Fassina :Non è l'unico a non capire che ogni atto di stima, affetto agli agenti della forza pubblica vuol dire educare al rispetto del patrimonio culturale e della società democratica in cui viviamo. AgentI delle forze dell'ordine che con un atto di generosità e coraggio con ferma volontà e consapevole sprezzo del pericolo, per 1.500/1.700 € almese, tenta di far rispettare le leggi dello stato italiano.