Tromba d'aria in Veneto: un morto e 15 feriti

Pochi minuti e nella zona tra Dolo e Mira si è scatenato l’inferno

Pochi minuti e nella zona tra Dolo e Mira si è scatenato l’inferno: la tromba d’aria, violentissima, ha travolto tutto e sradicato alberi. Sono stati anche divelti, come fossero di cartone, una cinquantina di tetti delle case. Un’auto, con una persona alla guida, è stata sollevata dall’asfalto ed è poi precipitata a terra. La persona al volante è morta sul colpo. Altre auto sono finite nei canali, ma secondo quanto accertato dai carabinieri non c’era nessuno all’interno. Oltre una decina le persone rimaste ferite non in maniera grave. Protezione civile, vigili del fuoco e carabinieri sono impegnate nei soccorsi.

La situazione più preoccupante è quella in atto nell’area di Pianiga (Venezia), colpita da una fortissima tromba d’aria che ha provocato danni ingenti 15 feriti (2 dei quali in codice rosso, ma la situazione è in evoluzione) soccorsi dagli equipaggi del Suem 118 subito giunti sul posto. Un elicottero sta sorvolando le zone colpite per verificare dall’alto la situazione. L’intero sistema del 118 regionale è pronto ad intervenire in pochi attimi qualora giungessero altre segnalazioni di feriti o persone in difficoltà.

Commenti

linoalo1

Gio, 09/07/2015 - 09:37

Ad essere maliziosi,verrebbe da dire che,per una strana coincidenza,l'Anticiclone delle Azzorre,è stato sostituito dall'Anticiclone Africano,portatore di disagi nai visti,in concomitanza dei primi sbarchi,dall'Africa, di Immigrati!!Sarà solo una coincidenza??

eureka

Gio, 09/07/2015 - 12:03

Forse sarebbe giusto dare più spazio a questi eventi.....di immigrati non ne possiamo più perché tutto ciò che accade in Italia, Roma e Sicilia a parte, non viene preso in considerazione da voi giornalisti.