Troppa fretta di nascere: mamma partorisce in mezzo alla neve

I genitori non sono riusciti a raggiungere l’ospedale e il bimbo è nato sul sagrato innevato di una chiesa

Troppa fretta di nascere e così un bambino ha deciso di farlo nel bel mezzo di una nevicata, sul sagrato di una chiesa. Questa particolare vicenda è avvenuta in provincia di Bergamo, in Val Brembilla. La coppia di futuri genitori è partita da casa verso le 7 del mattino, quando le prime doglie hanno iniziato a farsi sentire. La mamma, una donna di 40 anni, è salita in macchina con il marito per raggiungere l’ospedale. Le strade erano abbastanza impraticabili, data la violenta nevicata che si stava abbattendo sulla zona e in tutta la bergamasca. Le contrazioni sempre più forti e la neve sempre più copiosa hanno portato il futuro papà ad accostare l’auto senza proseguire la sua corsa verso il Pronto Soccorso. Proprio davanti alla chiesa di Brembilla. Subito l’uomo ha chiamato il 118 che però non ha fatto in tempo a mandare l’ambulanza.

Il nascituro aveva infatti molta voglia di venire al mondo, tanta da non voler aspettare i soccorsi. Il papà si è dovuto armare di coraggio e pazienza e, seguendo alla lettera le indicazioni fornite dagli operatori al telefono, è riuscito ad aiutare la futura mamma nel parto. Il bimbo, un bel maschietto, è nato sotto la neve sul sagrato della chiesa. Mamma e figlio stanno bene. E anche il papà sembra aver reagito bene alla sorpresa. Quando l’ambulanza e l’automedica sono riuscite a raggiungere la piazza hanno solo potuto prendersi cura del bambino già venuto al mondo. Presto il nascituro conoscerà le sue due sorelline che lo aspettano a casa, al caldo.

Commenti

Divoll

Sab, 02/02/2019 - 00:56

Una storia da fiaba. Auguri al piccino frettoloso e alla sua famiglia.