Troppi lupi in Val d'Aosta: ora vogliono iniziare a sparare

Pronto un dossier per l'Istituto per l'ambiente, ma ora insorgono gli animalisti

Chiederanno di sparare, preoccupati dal numero crescente di lupi presenti sulle montagne, che hanno convinto le autorità valdaostane a mettere insieme un dossier da passare all'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), per poter ottenere di abbattere gli esemplari.

Alessandro Nogara, assessore all'Agricoltura della regione, parlerà domani con gli enti locali e spiega che c'è già una commissione al lavoro, che entro un paio di mesi dovrebbe arriva alla "elaborazione dei dati e della documentazione da inoltrare" per chiedere di poter usare le doppiette in casi estremi.

Una scelta che non mancherà di scatenare polemiche, come già ha fatto, con Arci e Legambiente che hanno già fatto presente come la "possibilità di abbattimento di un massimo del 5 per cento degli esemplari" per favorire la convivenza con le attività agricole possa essere estremamente problematica, quando non sono più di 2000 in tutto il territorio italiano.

"Abbattere i lupi rappresenta per noi l’extrema ratio", mette in chiaro Nogara, per cui "viene prima la prevenzione". Ma "se l’Ispra riscontrerà un’eccedenza della popolazione dei lupi, allora sì, in quel caso procederemo con l’abbattimento".

Commenti
Ritratto di Menono Incariola

Menono Incariola

Mar, 28/11/2017 - 00:12

DOPPIETTE??! Ma li avete presi per conigli? O beccacce? CARABINE! Altro che! E cani addestrati come i Laika Siberiani!

killkoms

Mar, 28/11/2017 - 00:15

in grecia una turista inglese è stata sbranata da un branco di lupi su una spiaggia!i soliti noti sottostimano il pericolo (come al solito)!

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 28/11/2017 - 08:21

Sparare!!!? Ma come, ai lupi, sì, ed ai criminali che svaligiano casa commettendo efferate violenze, no? Qui non ci sono i diritti degli animali? In fondo, sono a casa loro,siamo noi che invadiamo il loro territorio.

pardinant

Mar, 28/11/2017 - 10:18

Ma perchè sparargli? Sonno tanto utili! Vivono nel loro ambiente e dovebbero essere protetti come orsi, piccioni, cinghiali, ratti e animalucci vari. Cerchiamo invece di limitare l'espansione dell'uomo che dovrebbe vivere nel suo ambiente e quindi nelle metropoli, mica in campagna o nei boschi a disturbare la vita degli animali.