Troppo disordine in casa: cingalese accoltella il coinquilino

Accusato di tentato omicidio: ha rivolto un utensile contro il connazionale

È un accoltellamento scaturito da una banale lite quello avvenuto a Napoli, dove un uomo cingalese è tornato a casa e nel trovarla in disordine ha rivolto un utensile da cucina contro il connazionale con il quale divide l'abitazione.

Il tutto è avvenuto in un appartamento del centro, dove un uomo di 55 anni ha accoltellato il connazionale, per poi essere portato via dai Carabinieri e accusato di tentato omicidio. L'uomo rimasto ferito è stato trasportato all'ospedale Pellegrini, ma già dimesso, con una prognosi di 25 giorni.

Secondo quanto hanno potuto ricostruire finora gli inquirenti, l'uomo avrebbe trovato al rientro il coinquilino e alcuni amici intenti a festeggiare il capodanno cingalese (Aluth Avurudda) e per questo sarebbe andato su tutte le furie, viste le condizioni della casa, prendendolo a coltellate.

L'Aluth Avurudda, che coincide con il Capodanno di molte tradizioni del sud-est asiatico, si celebra generalmente tra il 13 e il 14 aprile e inizia all'avvistamento della nuova luna.

Commenti

cgf

Lun, 16/04/2018 - 16:56

questa è CULtura da importare, vero EXpresidentA?

autorotisserie@...

Lun, 16/04/2018 - 22:13

MA NEL LORO PAESE ,,,,,C'E' LA GUERRA.......MISERABILI CHI LI PROTEGGE E CHI LI HA FATTI ENTRARE DA CLANDESTINI....TRADITORI DELLA PATRIA....