Trovato in un canale corpo senza vita del 13enne scomparso nel Bolognese

Hassain Sanad, originario del Bangladesh, era uscito di casa verso le 18 di giovedì. Da allora si erano perse le sue tracce

Venerdi vicino all'argine del canale Emiliano-romagnolo, nel Bolognese, erano stati trovati lo zainetto e la bicicletta del ragazzino tredicenne, originario del Bangladesh, scomparso giovedì sera a Budrio. Oggi, purtroppo, è stato trovato anche il corpo senza vita di Hassain Sanad. Sono stati tre giorni di febbrili ricerche, con tutta la zona setacciacta palmo a palmo dalle forze dell'ordine: sia nei boschi della zona, sia nel canale, con i sommozzatori che hanno usato anche uno speciale sonar in grado di individuare qualunque tipo di cosa anche nelle acque torbide.

Il padre del ragazzino, che lavora come cuoco in Svizzera, venuto a conoscenza della scompara del figlio era subito rientrato in Italia per partecipare alle ricerche, che purtroppo non hanno avuto l'esito sperato.

Hassain non sapeva nuotare, come hanno fatto sapere i suoi familiari. È improbabile, quindi, che si possa essere immerso nel canale spontaneamente. Gli investigatori stanno cercando di ricostruire le ultime ore del ragazzino e di capire se fosse in compagnia di qualcuno. Era uscito di casa, a quanto pare, per andare ad acquistare un videogioco.

Commenti

Alessio2012

Dom, 09/07/2017 - 16:23

Questi "migranti" con l'acqua hanno un brutto rapporto in tutti i sensi. Ci vorrebbe un soccorritore accanto a loro 24h su 24.

seccatissimo

Lun, 10/07/2017 - 02:56

Il fatto è che i nostri canali sono costruiti in modo tale che chi ci cade accidentalmente dentro non ha la minima possibilità di uscirne perchè mancano, a mio sapere, dei punti, ogni tot metri, con delle scalette, per attaccarsi e risalire sui bordi dei muri di contenimento del canali.

Ritratto di bobirons

bobirons

Lun, 10/07/2017 - 09:10

Padre lavoratore in Svizzera, famiglia residente in Italia. C'é forse bisogno di aggiungere altro ? Comunque, da padre, la mia personale vicinanze ai genitori per la perdita del figlio.