Trovato un donatore di midollo per Gabriele: ora può fare trapianto

Il piccolo Gabry, due anni, è l'unico bimbo in Italia affetto da una rara malattia genetica, la Sifd

Finalmente Gabry ha trovato un donatore di midollo. Il bimbo ha quasi due anni e fin dalla nascita è affetto da una malattia genetica rarissima. È l'unico in Italia a soffrire della Sifd, l'anemia sideroblastica con immunodeficienza delle cellule B, che provoca febbre periodica e ritardo nello sviluppo.

Come ricorda Tgcom24, a luglio, i medici avevano dato una speranza ai genitori del piccolo Gabrile, spiegando che forse non ci sarebbe stato bisogno del trapianto, perché la terapia cui era sottoposto il bambino stava funzionando. Poi, ad agosto, le sue condizioni erano peggiorate nuovamente. Ma ora, arriva la notizia tanto attesa, che dà qualche speranza alla famiglia di Gabry: un donatore di midollo compatibile al 100%. "Abbiamo trovato il nostro 1 su centomila", dice il papà del piccolo, annunciando la notizia sulla pagina Facebook dedicata al figlio. "Non sappiamo chi sia, non sappiamo da dove venga, ma c'è e non si è tirato indietro", fa sapere il padre entusiasta.

Entro i primi di ottobre, Gabry potrà essere sottoposto all'intervento per il trapianto di midollo, agli Spedali Civici di Brescia. Nel frattempo, "gli saranno somministrati dei chemioterapici che azzerano il suo midollo". Dopo questa fase, avverrà il trapianto. "Poi staremo a vedere cosa accade, con controlli ogni 3 giorni".

Commenti

Popi46

Mar, 17/09/2019 - 06:17

In bocca al lupo,piccolo

Trinky

Mar, 17/09/2019 - 09:13

Forza Gabriele......!! Ecco, quello del vaticano farebbe una cosa buona e giusta se pregasse per lui.......

Ritratto di etaducsum

etaducsum

Mar, 17/09/2019 - 10:20

Coraggio, Gabry, sono sicuro che ne hai tanto e lo hai trasmesso anche ai tuoi genitori. Ce la farai. Dio guidi la mano dei tuoi medici e benedica il tuo donatore.

Giorgio Rubiu

Mar, 17/09/2019 - 12:06

Smetto di essere un cristiano non osservante e mi prostro in preghiera per chiedere a Dio che faccia guarire questo piccolo che è "figlio" di tutti coloro che generosamente si sono sottoposti al test della compatibilità e, grazie a loro,la scienza,è riuscita a trovare il mitico "Ago nel pagliaio".Tutti noi terremo il fiato sospeso per te, Gabriele,in attesa della prossima buona notizia!

Elizabet

Mar, 17/09/2019 - 21:01

Solo 1 su 100.000 ma finalmente è stato trovato un donatore compatibile. In bocca al lupo a questo bimbo affinchè tutto si risolva per il meglio.