Trovato morto insieme al suo cagnolino, intossicato dal monossido

Un uomo di 55 anni, originario di Napoli, ha perso la vita a Reggio Emilia. Con lui è deceduto il suo fedele cane. Un dramma della solitudine che ha sconvolto un’intera città

Dramma della solitudine a Reggio Emilia dove un uomo di 55 anni, originario di Torre del Greco, in provincia di Napoli, è stato trovato morto nella sua abitazione insieme al suo cagnolino, che gli teneva compagnia. L’episodio è accaduto a Correggio, nella bassa reggiana.

I vicini di casa dell’uomo non lo vedevano da giorni e hanno fatto scattare l'allarme. Nell'abitazione i soccorritori hanno trovato disattivo il riscaldamento a gas, mentre c'erano le tracce di diversi bracieri. L'ipotesi dei vigili del fuoco è che il 55enne e il suo cagnolino siano morti a causa delle esalazioni di monossido di carbonio, che potrebbero aver saturato la casa di via Pascoli.

Una vicenda che ha sconvolto un’intera città. L’uomo di origini napoletane viveva già da tempo a Correggio e, seppure riservato, si era fatto ben volere dal vicinato. Adesso le autorità competenti effettueranno l’autopsia sulla vittima per accertare i motivi del decesso.