Turchia, aereo esce di pista e resta in bilico sulla scogliera

All’aeroporto di Trabzon, in Turchia, un Boeing 737-800 ha fallito l'atterraggio e si si fermato su una scogliera oltre la pista, terrorizzando tutti i passeggeri anche se nessuno ha riportato delle ferite

All’aeroporto di Trabzon, in Turchia, un Boeing 737-800 ha fallito l'atterraggio e si si fermato su una scogliera oltre la pista, terrorizzando tutti i passeggeri anche se nessuno ha riportato delle ferite.

Se il carrello non si fosse incastrato nel fango, il velivolo si sarebbe inabissato nelle acque del Mar Rosso e, invece, è rimasto in bilico sul mare, a pochi metri dall'acqua. Non sono ancora chiare le cause dell’incidente, ma al momento dell’atterraggio la pista era bagnata e il velivolo potrebbe avere avuto un problema all’impianto frenante.

L'aereo è della compagnia low cost Pegasus Airlines e, a bordo, oltre ai due piloti e alle assistenti di volo, c'erano 162 passeggeri terrorizzati. Le drammatiche immagini pubblicate dalla Cnn Turk mostano l'aereo pericolosamente in bilico sulla scogliera sul Mar nero, con il carrello incastrato nel fango. Altre immagini, mostrate dall'agenzia Dogan, mostrano fumo uscire dall'aereo.

Commenti

cgf

Dom, 14/01/2018 - 17:43

I casi sono due, l'aereo avrebbe dovuto volare per altre 1000 miglia per arrivare al MarRosso oppure chi ha scritto l'articolo ha qualche problema coi colori, Trabzon in Turchia è sul MarNero.

Raoul Pontalti

Dom, 14/01/2018 - 19:46

Trebisonda è ancora una bella città e merita di essere chiamata così in un testo italiano e non con il nome turco. Ovviamente il mare in questione è il Mar Nero (in turco: Karadeniz).

AngeloErice

Dom, 14/01/2018 - 20:59

Un'altro "complotto" degli ammericani... (ma per fortuna è finita bene, non come a quel banchiere).

schiacciarayban

Lun, 15/01/2018 - 16:17

Chiaramente è colpa di Berlusconi che grazie alle sue idee liberali ha fatto sì che questi voli low cost non abbiano più i dovuti controlli ai freni.