La Turchia dà l'ok al velo in divisa per le poliziotte musulmane

Allo stesso modo, in Canada, La Polizia reale a cavallo, il mitico corpo delle "giubbe rosse", permetterà alle agenti musulmane di indossare l'hijab sull'uniforme

La Turchia permetterà alle agenti della polizia di indossare il velo islamico come parte della propria uniforme. Lo ha stabilito una sentenza pubblicata sulla gazzetta ufficiale entrata subito in vigore. Le donne che servono nel corpo di polizia, in base alla sentenza, "potranno coprire i loro capi" sotto cappelli o berretti purché il velo sia dello stesso colore dell'uniforme".

Il Partito islamico per la Giustizia e lo Sviluppo, attualmente al potere, ha a lungo premuto per rimuovere le restrizioni alle donne che indossano il velo. La Turchia ha revocato il divieto di indossare il velo islamico nei campus universitari nel 2010 e ha permesso alle studentesse di indossare l'hijab nelle nelle istituzioni statali a partire dal 2013 e al liceo dal 2014.

Gli oppositori di Erdogan lo hanno a lungo accusato di erodere i pilastri secolari della Turchia moderna istituiti dal fondatore Mustafa Kemal Ataturk quando ha fondato la Repubblica turca nel 1923.

Ma, come sottolineato dai media filo governativi, molti Paesi occidentali hanno già concesso ad agenti di sesso femminile di indossare il velo. Proprio questo mese la polizia scozzese ha permesso alle donne poliziotto di indossarlo in servizio.

Allo stesso modo, in Canada, La Polizia reale a cavallo, il mitico corpo delle "giubbe rosse", permetterà alle agenti musulmane di indossare l'hijab sulla divisa. Il portavoce del governo, Scott Bardsley, ha spiegato che l'inziativa punta riflettere la diversità della popolazione canadese e ad attrarre un maggior numero di donne musulmane fra i ranghi del popolare corpo di polizia.

La divisa del corpo di polizia, con la caratteristica giubba rossa e il cappello a falde larghe, è praticamente invariata da due secoli. Tre tipi di hijab, il velo che viene portato sul capo dalle donne musulmane, sono stati testati ed infine è stato selezionato un modello che non intralcia il lavoro da poliziotto.

Al momento circa un quinto degli effettivi è composto da donne, ma non è chiaro quante sono le musulmane che indosseranno il velo. Fin dagli anni novanta gli agenti sikh possono indossare il turbante.

Commenti

angelovf

Sab, 27/08/2016 - 16:15

E se non lo mettono loro il velo che sono islamici chi lo dovrebbe mettere, la storia della Turchia parla chiaro, ma oggi più di ieri, era bene se riusciva quello che avevano iniziato. Peccato.

venco

Sab, 27/08/2016 - 23:27

L'ignoranza porta alla sottomissione di ideologie nefaste.

Ritratto di hh88zh

hh88zh

Dom, 28/08/2016 - 03:06

Chissà che CALDO!!!!!!!!!!!!!!!!!

lento

Dom, 28/08/2016 - 09:53

Il loro segno di riconoscimento alla razza islamica e' il modo di vestire !!!! .Per noi Occidentale e' un vantaggio : Facili da identificarli a prima vista ,in qualsiasi luogo in cui ci troviamo!

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Dom, 28/08/2016 - 12:25

Certo che se da una parte si possono capire i paesi musulmani, mi riesce difficile comprendere i paesi occidentali e allora aspettiamo di vedere, quando saranno ammesse anche le donne, di vedere appunto guardie svizzere papali donne con il velo. Strano che Francesco non ci abbia ancora pensato!

Ritratto di dardo_01

dardo_01

Mar, 04/10/2016 - 15:22

Povera Gente presuntuosa, ferma a centinaia di anni fa!